Ancora "furbetti del cartellino": 20 indagati a Cosenza

Blitx della Gdf, tra loro anche un medico e tre infermieri

19.04.2017 - 15:00

0

Roma, (askanews) - Scoperti dalla Guardia di finanza altri "furbetti del cartellino", questa volta a Cosenza. Venti i dipendenti pubblici indagati per truffa aggravata ai danni di ente pubblico, per essersi assentati dal luogo di lavoro senza far risultare i periodi d'assenza. A coglierli in fragrante, i video registrati dalle microtelecamere nei locali adibiti alla timbratura del badge, pedinamenti e osservazioni occulte.

Per quattro dipendenti dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, un medico e quattro infermieri, impiegati presso il Servizio Cure Domiciliari Integrate, è stata disposta la misura cautelare interdittiva della sospensione dall'esercizio del pubblico ufficio per 12 mesi. Sarebbe emerso che il medico, dopo aver timbrato la mattina presto, si recava spesso da parenti e rientrava in ufficio dopo ore. E gli infermieri si scambiavano i tesserini aziendali da timbrare.

Sedici, poi, i dipendenti pubblici indagati in servizio presso il Comune di San Vincenzo la Costa, a otto dei quali il gip ha imposto l'obbligo di presentarsi tutti i giorni lavorativi, per due volte al giorno, alle forze di polizia. Ingressi in ritardo e arbitrari, allontanamenti a piedi o in auto, assenze, insomma, in orario di servizio per dedicarsi a lunghe soste al bar o al ristorante e a far visita agli amici.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Parigi (askanews) - La Francia si presenta alle urne per l'elezione del nuovo presidente con l'incubo incombente del terrorismo islamista e nel segno dell'incertezza. Mentre il voto per il primo turno ha già avuto inizio all'estero, con St. Pierre e Miquelon che hanno dato il via alle elezioni alle 8 del mattino locali, precedendo Guyana e Antille, l'esito finale resta più che mai incerto. ...

 
Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Napoli (askanews) - Al convegno "Black Box" svoltosi a Napoli il 22 aprile 2017 con il patrocinio del Comune, si è parlato di "scatola nera", un congegno elettronico che non viaggia più solo sugli aerei ma sempre più spesso anche sulle auto. Si tratta di un dispositivo elettronico che registra una grande quantità di dati sulla condotta e lo stile di guida di un assicurato, uno strumento utile per ...

 
Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Il Cairo (askanews) - In queste drammatiche immagini, la realtà di una guerra feroce e senza esclusione di colpi. Nel video postato in rete da attivisti dell'opposizione egiziana si vedono soldati in divisa che uccidono a sangue freddo persone disarmate per poi inscenare una falsa ricostruzione al fine di far credere che le vittime siano morte in combattimento. Le esecuzioni sommarie sarebbero ...