Npc sconfitta a Latina (88-81), sfuma il sogno play off

BASKET SERIE A2

Npc sconfitta a Latina (88-81), sfuma il sogno play off

21.04.2017 - 22:38

0

La NPC Rieti gioca una buona partita al Palabianchini, ma non riesce a portare a casa la vittoria ottenuta sul finale dai padroni di casa per 88-81.

La sfida tra Latina ed Rieti si gioca in un Palabianchini poco gremito in un venerdì sera di anticipo sull’ultima giornata della fase regolare. La partita è importante, chi vincerà entrerà per 24 ore da ottava nella griglia play off, posizione da verificare poi nei risultati delle altre squadre e nell’eventuale classifica avulsa.

Le squadre si affrontano a viso aperto, a rompere il ghiaccio è Pepper che va a segno con una tripla. Dopo neanche un minuto e mezzo di gioco capitan Benedusi subisce un infortunio ed è costretto ad uscire dal campo aiutato dai compagni. Rieti piazza subito un break di 8-0 e a metà gara viaggia sull’8-16. Zanelli e compagni continuano a condurre la gara fino a tre minuti dal temine della prima frazione quando Latina con Arledge ed Uglietti riesce a riagguantare gli ospiti portandosi sul -3 (17-20), poi con Rullo in perfetta parità (20-20 a 2:24). I ragazzi di coach Nunzi riescono a tornare avanti (22-26 a 00.23) e vanno a chiudere la frazione in vantaggio di 23-29.

All’inizio della seconda frazione è ancora Sims a trascinare la Npc sul 25-31. Se nel primo quarto si è segnato molto, lo stesso non accade nella prima metà della seconda frazione quando il punteggio resta a lungo fermo sul 25-31. Latina poi riguadagna la distanza e va in scia (29-31 a 4:30), fino al 31-31 a 4:17.


La bomba di Eliantonio riporta Rieti sul +3, Latina replica e si inizia gioca punto a punto. Rieti riesce a produrre un nuovo strappo 35-40, ma Latina non vuol lasciarsi sfuggire i reatini e tenta di stare attaccata, Rieti però con i due americani e Chillo si impone nuovamente sul +7 nel finale del secondo quarto.

Al ritorno in campo Pastore piazza una bomba riavvicinando i suoi sul -4, gli risponde Di Prampero che ristabilisce le distanze sul +6. L’ottimo Zanelli serve Pepper e Rieti è sul+8 40-48. Poi Sims serve Chillo e Rieti ritrova il massimo vantaggio sul 40-50 dopo due minuti di gioco.

Mentre gli Old Fans ed i veterani sventolano le loro bandiere nella curva del Palabianchini gli amarantocelesti viaggiano veloci verso un nuovo massimo vantaggio 44-56 (6:21)

I padroni di casa riescono a recuperare fino al 54-60, ma Zanelli inventa un gioco da tre punti che tiene a distanza i pontini. Sul 59-66 ad 1:44 viene chiamato time out. Al rientro in campo una canestro appoggiato del capitano pontino riaccende la gara: Latina si porta sul -3 a 63:66 a 20 secondi dal temine. Zanelli tenta una tripla da lontanissimo che la retina risputa, ma c’è Pipitone che rimette la palla dentro ed il periodo si chiude sul 63-68.

Di Prampero e Pipitone hanno 4 falli. Latina con Arledge e Deshims va sul -2 (68-70). Un nuovo strappo è stato ricucito e si gioca punto a punto. Sul 73-75 viene chiamato un dubbio fallo antisportivo a Zanelli che manda Deshields in lunetta a realizzare entrambi i liberi che regalano la parità ai padroni di casa (77-77 a metà della quarta frazione). Rieti ha 5 falli di squadra, Latina 2. Coach Nunzi chiama time out. Poletti va in lunetta, realizza il primo. Rimessa a Rieti e Chillo finalizza l’assist di Eliantonio che riporta i suoi in vantaggio 78-79. Uglietti che va a canestro. Comincia l’avanzata definitiva di Latina: i pontini tornano in lunetta con Poletti, Pepper va a realizzare 82-81, Poletti vada nuovo a segno 84-81, Rullo realizza una bomba importantissima che trascina i pontini sul +6 a 53 secondi dalla fine. Si giocano gli ultimi secondi in cui Rieti tenta diverse soluzioni in attacco che purtroppo vanno a buon fine mentre Latina va a vincere per 88-81. Solo domani si saprà se la vittoria sarà valsa a Latina l’ingresso a play off.

NPC Rieti: Sims 26, Zanelli 15, Pipitone 2, Della Rosa, Pepper 19, Di Prampero 5, Eliantonio 5, Chillo 9, Benedusi, Casini ne. All Nunzi. Ass Rossi e Matteucci

LATINA: Arledge 15, Deshields 22, Uglietti 14, polettic 12, Rullo 6, Piccinini, Allodi 11, Pastore 6, Di Santo , Mathlouthi 2, Tricarico. All. Gramenzi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Parigi (askanews) - La Francia si presenta alle urne per l'elezione del nuovo presidente con l'incubo incombente del terrorismo islamista e nel segno dell'incertezza. Mentre il voto per il primo turno ha già avuto inizio all'estero, con St. Pierre e Miquelon che hanno dato il via alle elezioni alle 8 del mattino locali, precedendo Guyana e Antille, l'esito finale resta più che mai incerto. ...

 
Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Napoli (askanews) - Al convegno "Black Box" svoltosi a Napoli il 22 aprile 2017 con il patrocinio del Comune, si è parlato di "scatola nera", un congegno elettronico che non viaggia più solo sugli aerei ma sempre più spesso anche sulle auto. Si tratta di un dispositivo elettronico che registra una grande quantità di dati sulla condotta e lo stile di guida di un assicurato, uno strumento utile per ...

 
Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Il Cairo (askanews) - In queste drammatiche immagini, la realtà di una guerra feroce e senza esclusione di colpi. Nel video postato in rete da attivisti dell'opposizione egiziana si vedono soldati in divisa che uccidono a sangue freddo persone disarmate per poi inscenare una falsa ricostruzione al fine di far credere che le vittime siano morte in combattimento. Le esecuzioni sommarie sarebbero ...

 
Lutto nel ciclismo: morto in incidente stradale Michele Scarponi

Lutto nel ciclismo: morto in incidente stradale Michele Scarponi

Filottrano, Ancona (askanews) - Tragedia nel mondo del ciclismo. È morto a 37 anni Michele Scarponi, investito da un furgone a Filottrano, in provincia di Ancona. L'Aquila di Filottrano, com'era soprannominato, stava allenandosi in sella alla sua bicicletta quando a un incrocio è stato travolto da un furgone. Un'ambulanza del 118 è subito accorsa ma i medici non hanno potuto che constatare il ...