npc rieti

BASKET SERIE A2

La Npc a metà strada tra salvezza e play off

15.02.2017

0

La NPC che stava attraversando il periodo più nero della sua breve storia cestistica, con un incipiente colpo di reni che è valso tre successi consecutivi (due dei quali, gioverà rammentarlo, ottenuti in trasferta) sembra finalmente essersi emancipata. Ora anche la classifica si è fatta rassicurante. Rieti (18 punti oggi) ha scavalcato addirittura Ferentino ferma a quota 16 (la crisi dei ciociari è stata lenita unicamente dal successo ottenuto al PalaSojourner) mentre Scafati – due affermazioni di fila – ha arpionato Reggio Calabria, ma con soli 12 punti. Agropoli chiude a 10 punti. In ottica salvezza sarà decisiva la sfida in programma domenica alle pendici del Terminillo tra NPC e calabresi. Infatti in caso di auspicato successo della effervescente compagine condotta dall’ottimo Luciano Nunzi, Rieti potrebbe di fatto reputarsi in salvo con largo anticipo sul termine del campionato poiché il divario tra amaranto celeste e dirette concorrenti per la preservazione del titolo di A2 diverrebbe incolmabile. Peraltro con i confronti diretti che sono tutti propizi a Benedusi e compagni. A questo punto è lecito porsi obiettivi più ambiziosi? Luciano Nunzi, con molto pragmatismo, non ci sta. “Restiamo con i piedi ben saldi in terra – spiega quello che è tornato ad essere lo Special one della Sabina – non facciamo voli pindarici e pensiamo a cogliere quanto prima l’obiettivo essenziale che è la permanenza in serie A2”. L’incedere di questa NPC ricorda in qualche maniera quanto accade lo scorso anno. Dopo il tonfo inopinato esibito a Barcellona Pozzo di Gotto la NPC pareva destinata ai play out. Anche allora si accesero legittime critiche tra gli sportivi. Poi gli amaranto celeste ingranarono la quarta e, aggiudicandosi 4 gare di fila, colsero una salvezza che soltanto un mese prima sembrava irraggiungibile. Oggi, a differenza di allora, mancano ancora 9 giornate alla conclusione della stagione regolare e, pur conservando la propria umiltà, è legittimo che la NPC quanto meno osservi con interesse la parte superiore della classifica. Quella che, tanto per intenderci, conduce ai play off. Ma tra le violente critiche che hanno fatto da corollario alle recenti 6-sconfitte-6 e il generalizzato malcontento relativo alla trascorsa stagione, quali analogie percepisce Luciano Nunzi? “E’ legittimo che, quando le cose non vanno per il giusto verso, gli sportivi manifestino il proprio malcontento – spiega Nunzi – giusto come accadde dopo la sconfitta di Barcellona lo scorso anno. Lo stesso dicasi per quanto si è verificato più di recente e in casa, dopo Ferentino più in particolare. Viceversa quello che non ho accettato sono state le offese personali che non ho digerito e che sono state alimentate da una parte della stampa. Criticare si, offendere la persona credo non sia lecito: mai!”. Tutto questo oggi è il passato. Luciano Nunzi, la NPC e la Rieti dei canestri aspettano il confronto – delicato ed importantissimo – contro Reggio Calabria, ma guardano con legittima fiducia ad un futuro che, dopo i successi su Scafati, Legnano e Roma appare decisamente più roseo. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Karim Mihoual e sua moglie Hanane Tardane abitano all'interno delle Case Bianche di via Salomone a Milano con i loro tre figli. In occasione della sua visita in città, Papa Francesco ha bussato alla loro porta: "Io sono musulmano, ma per me lui è un santo. Ha bevuto il latte con noi e abbiamo parlato della nostra condizione qui nelle case popolari. Quando è andato via gli ho baciato la mano", ...