La Tirreno-Adriatico  arriva a Rieti e rende omaggio alle zone del sisma

CICLISMO

La Tirreno-Adriatico arriva a Rieti e rende omaggio alle zone del sisma

15.02.2017

0

Una occasione importante per promuovere il “turismo sportivo”. L’occasione si presenterà con le due tappe reatine della Tirreno-Adriatico, kermesse ciclistica seconda solo al Giro d’Italia (l’organizzazione è sempre la stessa) riservata ai professionisti. Rieti e il Terminillo, dunque, torneranno protagonisti. Le due tappe reatine in programma sabato 11 marzo, con la tappa Montalto di Castro-Monte Terminillo, e domenica 12 marzo, con la Rieti-Fermo, con partenza da Piazza Vittorio Emanuele II, sono state presentate ieri al centro commerciale Perseo. Un vero e proprio bagno di folla anche per l’ospite d’onore, “El Diablo” Claudio Chiappucci professionista dal 1986 al 2000 famoso per le sue imprese sulle montagne del Giro d'Italia e del Tour de France.
Alla presentazione dell'evento sportivo e delle iniziative che si svolgeranno in città in concomitanza - grazie alla sinergia tra il Comune di Rieti, H4F Sport e all'A.S.D. Rieti Riding Sport Club - hanno preso parte il sindaco Simone Petrangeli, l’assessore allo Sport Vincenzo Di Fazio e i responsabili della H4F Sport, marchio nato da qualche anno anche per promuovere il turismo sportivo attraverso l’organizzazione di eventi sportivi ma che spazia anche nella rappresentanza di articoli sportivi, realizzazione siti internet, materiale pubblicitario, vendita bici e accessori con sede a Rieti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Karim Mihoual e sua moglie Hanane Tardane abitano all'interno delle Case Bianche di via Salomone a Milano con i loro tre figli. In occasione della sua visita in città, Papa Francesco ha bussato alla loro porta: "Io sono musulmano, ma per me lui è un santo. Ha bevuto il latte con noi e abbiamo parlato della nostra condizione qui nelle case popolari. Quando è andato via gli ho baciato la mano", ...