#Stopincendi2018, al via campagna per tutela boschi e aree protette

#Stopincendi2018, al via campagna per tutela boschi e aree protette

13.06.2018 - 14:45

0

Roma, 13 giu. - (AdnKronos) - L'Italia brucia e nel 2017 sono andati in fumo oltre 140mila ettari di superfici boschive. Un anno orribile per il patrimonio naturalistico italiano che non si deve più ripetere. Con questo obiettivo prende il via la campagna #StopIncendi2018 lanciata in occasione del convegno 'Incendi boschivi e prevenzione: intelligence, tecnologia e presidi agricoli per la tutela dei boschi e delle Aree Protette italiane', promosso da Loredana De Petris, presidente del Gruppo Misto al Senato, in collaborazione con la Fondazione UniVerde e Teleambiente e con Adnkronos - Prometeo media partner.

Il fenomeno degli incendi, afferma il ministro delle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio, "è un problema di fondamentale importanza che si deve risolvere il più velocemente possibile. Sappiamo benissimo che la maggior parte degli incendi avvengono per mano dell'uomo e per motivo doloso e di conseguenza il nostro obiettivo è far sì che ci siano pene più severe e contemporaneamente ci sia un'efficacia e un'efficienza nella gestione e nella prevenzione negli incendi". Inoltre, secondo il ministro, "bisogna rendere le persone più consapevoli del problema e fare educazione fin dalle scuole".

E il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, parla di progetti concreti da mettere in campo: "Una delle progettazioni speciali che come ministero dell'Ambiente intendo mettere sul tavolo è quello della videosorveglianza soprattutto in quei parchi dove c'è una necessità particolare".

Ad esempio, spiega Costa, "nel parco nazionale del Vesuvio, che ha sofferto tantissimo l'estate scorsa, nelle prossime settimane verrà inaugurato il primo sistema di videosorveglianza". Si tratta di uno strumento non solo repressivo ma anche preventivo: "ci aiuterà, infatti, anche ad evitare incontrollati depositi di rifiuti, che sono purtroppo uno degli elementi scatenanti dagli incendi".

La campagna #Stopincendi2018, spiega Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione Univerde, "serve a rilanciare ancora una volta l'emergenza incendi nel nostro paese. Innanzi tutto prevenzione ma anche applicazione rigorosa della normativa, ossia, il decreto legge del 2000 che introdusse il reato di incendio boschivo con cui bisogna bloccare gli incendiari".

Per questo "insieme anche a Jimmy Ghione, che è il testimonial quest'anno della campagna, continueremo a segnalare durante tutta l'estate le cose che non vanno ma anche le best practice cioè le amministrazioni locali e nazionali e le regioni che lavoreranno per prevenire gli incendi. Chiediamo, dunque, a tutti di collaborare".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Migranti, la testimonianza dei medici a bordo della Dattilo

Migranti, la testimonianza dei medici a bordo della Dattilo

Valencia, (askanews) - Un viaggio lungo e faticoso, che ha permesso di condividere tanti momenti e le storie dei migranti. Parlano la dottoressa e l'infermiera dell'Ordine di Malta che erano a bordo della nave Dattilo, giunta a Valencia con 274 migranti a bordo. "La nostra esperienza a bordo di nave Dattilo si conclude oggi. Siamo arrivati al porto di Valencia. Questi giorni abbiamo collaborato ...

 
Valencia accoglie Aquarius, "Benvenuti a casa vostra"

Valencia accoglie Aquarius, "Benvenuti a casa vostra"

Valencia, (askanews) - La mattina, a Valencia, inizia quando ancora il sole non è sorto. Gli oltre seicento giornalisti e operatori della comunicazione arrivano al porto, al molo 1, che è ancora buio. Sono da poco passate le sei del mattino quando all'orizzonte, vicino al porto, compare la nave Dattilo della Guardia costiera. A bordo ci sono 274 migranti. È la prima delle tre navi che ospitano in ...

 
Migranti, arrivata a Valencia anche la terza nave

Migranti, arrivata a Valencia anche la terza nave

Valencia, (Askanews) - E' arrivata al porto di Valencia anche la terza e ultima nave che ha trasportato più di 240 migranti. Dopo l'unità della Guardia Costiera Dattilo e la Aquarius della Ong Sos Méditerranée e Medici Senza Frontiere, intorno alle 13 è approdata al molo 1 del porto di Valencia la nave Orione della Marina Militare. Completate dunque le operazioni di sbarco: i 630 migranti stanno ...

 
Aquarius, Sos Mediterranee: canti e balli all'arrivo a Valencia

Aquarius, Sos Mediterranee: canti e balli all'arrivo a Valencia

Valencia, (askanews) - "Sollievo e felicità a bordo della nave #Aquarius appena vediamo le coste spagnole. Ci separano 4 miglia dal porto di #Valencia. La fine di un'Odissea lunga ed estenuante è vicina". Questo il tweet, accompagnato dal video, postato da Sos Mediterranee dalla nave Aquarius poco prima dell'arrivo a Valencia.

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018