L'Ue verso lo stop a piatti e posate di plastica

L'Ue verso lo stop a piatti e posate di plastica

Estendere bando anche ai bicchieri e promuovere l’acqua del rubinetto

17.05.2018 - 12:45

0

Roma, 17 mag. - (AdnKronos) - L'Unione europea si prepara alla messa al bando di piatti e posate usa e getta, e non solo. C'è anche il costo dello smaltimento di imballaggi a carico del produttore, etichette sui pericoli dell’inquinamento da plastica e tappi dei contenitori di bevande che rimangono attaccati per evitare la dispersione. Sono queste le misure principali della direttiva sulla “riduzione dell’inquinamento da plastica” che sarà presentata alla commissione europea a fine maggio. La bozza del provvedimento, fatta circolare da Euractiv, portale di informazione sull’Ue, "introduce una serie di iniziative importanti ma non tutte affrontano alla radice i problemi veri” commenta all'Adnkronos, Stefano Ciafani, presidente di Legambiente.

La messa al bando di piatti e posate usa e getta, "è sicuramente un risultato importante che conferma la leadership dell’Italia nella lotta all’inquinamento da plastica”. L’Italia infatti è stato il primo paese a mettere al bando prima gli shopper di plastica e poi cotton fioc e microplastica ma questo non basta.

Nella bozza di direttiva europea, infatti, spiega Ciafani, si parla di abolire piatti e posate di plastica “ma mancano i bicchieri e su questo si può lavorare visto che esiste l’alternativa compostabile”. Si deve fare qualcosa di più anche “sulle bottiglie di plastica perché, va bene la responsabilità dei produttori, ma non basta entro il 2025 raccogliere il 90% delle bottiglie in Pet e utilizzare almeno il 25% di Pet riciclato nella produzione di nuove bottiglie”.

Secondo Ciafani, infatti, “la direttiva deve spingere sull’uso dell’acqua del rubinetto per ridurre l’uso delle acque minerali. Le acque del rubinetto sono più controllate, sane e meno inquinanti di quelle in bottiglia e bisogna invertire la rotta". Proprio qualche giorno fa, l’Industria Europea delle Acque in Bottiglia (Efbw), di cui Mineracqua (Federazione Italiana delle Industrie delle Acque Minerali Naturali e delle Acque di Sorgente) fa parte, ha annunciato gli obiettivi da raggiungere entro il 2025.

"Il fatto che Mineracqua si vanti di obiettivi già scritti nella bozza di direttiva fa sorridere. Non è un’azione coraggiosa ma si tratta semplicemente di aver anticipato quello già previsto dalla direttiva" commenta Ciafani. C’è poi il packaging per il fast food e anche qui “occorre fare qualcosa per le bevande”. Bene i tappi dei contenitori di bevande che rimangono attaccati per evitare la dispersione e positiva anche l’introduzione dell’etichetta sui pericoli dell’inquinamento da plastica.

Ma c’è un altro aspetto che secondo il presidente di Legambiente non si può sottovalutare: il problema delle reti da pesca. Se vogliamo una strategia efficace contro il marine litter “bisogna introdurre un articolo ad hoc sulle reti da pesca”. Da anni, infatti, Legambiente segnala che reti da pesca e polistirolo galleggiante continuano a invadere i nostri mari, con percentuali preoccupanti e in crescita.

In generale, “bisogna lavorare per introdurre la gestione dei rifiuti plastici in un modello di economia circolare” senza dimenticare il lavoro che c’è da fare sull’informazione ai cittadini e sull’ecodesign che "va esplicitato anche nella strategia sulla plastica perché è fondamentale ripensare il packaging in un'ottica del riciclo".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Auto Tesla in fiamme, Elon Musk: c'è un sabotatore in fabbrica

Auto Tesla in fiamme, Elon Musk: c'è un sabotatore in fabbrica

Los Angeles (askanews) - Tesla è finita ancora una volta nell'occhio del ciclone. Il costruttore di auto elettriche di alta gamma americano deve affrontare l'impatto mediatico di un video diffuso sui social che riprende un suo modello prendere fuoco in una strada di Los Angeles. "Ecco cosa è successo a mio marito a alla sua auto ", ha scritto su Twitter l'attrice americana Mary McCormack, che è ...

 
Dentro il P4, il superlaboratorio anti-Ebola del Gabon

Dentro il P4, il superlaboratorio anti-Ebola del Gabon

Franceville, Gabon (askanews) - In un centro di ricerca del Gabon, il P4, nell'Africa centro occidentale, un gruppo di ricercatori sorvegliato 24 ore su 24 dalle telecamere di sicurezza lavora senza sosta sui virus più potenti e letali del mondo, incluso l'Ebola. Il P4 è collocato in una posizione piuttosto isolata, a circa un Km di distanza dai vecchi edifici del Centro internazionale di Ricerca ...

 
Human Technopole diventa adulto e punta a raddoppio fondi statali

Human Technopole diventa adulto e punta a raddoppio fondi statali

Rho-Pero (MI) (askanews) - L'istituto di ricerca sulle scienze della vita Human Technopole, cuore del parco scientifico e tecnologico che sta nascendo nell'area dove si è svolta Expo 2015, è entrato nell'età adulta. Si è infatti riunito per la prima volta il Consiglio di sorveglianza dell'omonima fondazione, presieduto da Marco Simoni, che ha raccolto il testimone dai gestori della prima fase, ...

 
Granelli: entro giugno 2023 apertura integrale linea M4

Granelli: entro giugno 2023 apertura integrale linea M4

Milano, (askanews) - In occasione dell'anteprima della mostra sui ritrovamenti archeologici nei cantieri della M4 al Museo dell'Archeologia, l'assessore alla Mobilità del Comune di Milano, Marco Granelli ha confermato il nuovo cronoprogramma di apertura della Blu, con la prima tratta Linate-Forlanini che sarà inaugurata a febbraio 2021. L'apertura integrale con capolinea a San Cristoforo, invece, ...

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018