Tari

RIETI

Tari, bollettini in ritardo ma il Comune ha speso per l'invio 33 mila rispetto ai 110 mila del passato

25.05.2018 - 17:51

0

Il Comune si ingegna per far quadrare i conti scegliendo di cambiare la società incaricata della consegna degli avvisi di pagamento della Tari e risparmiando così ben 77 mila euro. Quest’anno, infatti, si è passati dai 110 mila euro, che il Comune sborsava per il servizio fatto da Equitalia, a 33 mila. Tutto ciò è stato possibile grazie alla scelta di procedere a una gara per assegnare il servizio. “Un Comune in predissesto non può permettersi di pagare più di 100mila euro per inviare a casa avvisi di pagamento di una tassa che si paga in autoliquidazione - chiarisce Sonia Cascioli, assessore al bilancio – abbiamo deciso di procedere con gare, invitando delle aziende; la prima è andata deserta, abbiamo quindi riaperto una nuova procedura e il 4 maggio è stato definito l’affidamento”. Cascioli mette a tacere le polemiche dei giorni scorsi, scaturite dal fatto che non erano stati ancora recapitati i bollettini di pagamento: “La società che si è aggiudicata il servizio, da contratto, aveva previsto la consegna a partire dal 21 maggio, e ora si stanno consegnando. La Tari si paga in autoliquidazione dal 2016 come la Tasi e l’Imu, abbiamo lasciato inalterate le scadenze sia per il versamento della rata unica del 16 giugno che per la rateizzazione. Chi non avesse ricevuto gli avvisi, può recarsi al settore finanziario e richiederli”. La previsione di incasso complessivo dalla tassa rifiuti è di 9 milioni e 600 mila euro e, con gli avvisi di pagamento, si prevede un introito, da parte dell’Agenzia delle Entrate (con gli F24), del 70% di tale cifra che andrà al Comune e poi trasferita all’Asm. “Mandare a casa l’avviso di pagamento è un’agevolazione per il cittadino e abbiamo voluto mantenere il medesimo servizio ma con un enorme risparmio. Qualche giorno si è perso poiché abbiamo dovuto riaprire la gara, ma di fatto problemi non ce ne sono”.

Ilaria Faraone

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Aquarius, odissea finita. E ora cosa accade ai 630 migranti?

Aquarius, odissea finita. E ora cosa accade ai 630 migranti?

Valencia, (askanews) - L'odissea è finita: i 630 migranti a bordo delle navi Aquarius, Dattilo e Orione, hanno finalmente toccato terra, sbarcando a Valencia dopo 9 giorni di navigazione. Ma per loro si apre ora un grande interrogativo sul futuro. Dove potranno vivere? Cosa faranno ora? E soprattutto saranno rispediti nelle loro terre di origine? A quanto annunciato dal premier spagnolo Pedro ...

 
Altro

Borsa: europee chiudono in rosso, a Piazza Affari giù Snam e Poste

Le Borse europee archiviano in rosso la seduta odierna di scambi. I timori per un ulteriore inasprimento della guerra commerciale tra Usa e Cina sui dazi appesantisce i mercati del Vecchio continente che, sulla scia di Wall Street, chiudono con il segno meno, lasciando sul terreno perdite che oscillano tra lo 0,40% di Milano e l’1,36% di Francoforte.  Unica piazza in controtendenza è Londra, che ...

 
A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

Londra (askanews) - Esattamente a due anni di distanza dai Floating Piers del Lago d'Iseo, è stata svelata a Londra la nuova opera gigante dell'artista Christo: si chiama Mastaba. E' stata allestita nel lago Serpentine di Hyde Park a Londra. Si tratta di una struttura composta da 7.506 barili colorati che poggiano su una piattaforma di cubetti di plastica. L opera sarà visibile dal 19 giugno fino ...

 
Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Valencia, (askanews) - Una politica "disumana, indegna" quella messa in atto dall'Italia di respingere i migranti a bordo della nave Aquarius. Parla Aloys Vimard, project coordinator di Medici Senza Frontiere, a capo dell'équipe medica sull'Aquarius: "La decisione dell'Italia rappresenta il livello della politica europea. Sfortunatamente è un passo in più di una politica disumana, indegna e che ...

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018