sede Forza Italia

RIETI

Il M 5s soffia la sede a Forza Italia

11.05.2018 - 17:56

0

Il Movimento 5 Stelle sostituisce Forza Italia. Non parliamo di formule di governo, ma semplicemente di sedi di partito in una vicenda che, per i forzisti, può rappresentare la classica beffa che segue il danno.
M5S IN PIAZZA Chi non ricorda la notizia data dal <CF1402>Corriere di Rieti</CF> dell'addio di Forza Italia alla sede di Piazza Vittorio Emanuele II per difficoltà nel sostenere le spese di gestione? Bene, ieri il neo deputato grillino Gabriele Lorenzoni ha annunciato che quello stesso appartamento dai prossimi giorni diventerà la sede dei 5 Stelle di Rieti. Uno sgarbo? Una coincidenza? Chissà. Di certo c'è che ieri il deputato pentastellato ha annunciato con un certo entusiasmo l'apertura della nuova e centralissima sede del Movimento, proprio di fronte al Palazzo del Comune, parlando di “data storica” che coincide con l'avvio della “scrittura del contratto di governo tra Lega e M5S”. Il contratto di affitto è stato sottoscritto da un attivista grillino della prima ora, Sandro Ferretti, a nome della nuova associazione “Attivisti 5 Stelle - Grilli Parlanti”, sorta sulla scia di uno degli ormai storici meet up locali. “Al posto della bandiera che Alessandro Di Battista durante il suo comizio a Rieti definì del Partito democratico, perché tanto è uguale, presto sventolerà quella del Movimento 5 Stelle”. La data dell'inaugurazione sarà annunciata a breve ma certo che, tra bandiere che vanno e bandiere che vengono, i tempi sembrano davvero in evoluzione.
FI CERCA CASA Intanto, contattato dal nostro giornale, il coordinatore provinciale di FI, Sandro Grassi, prova a smorzare le polemiche e a guardare avanti. “E' vero, i costi per noi erano diventati troppo alti ma personalmente non avrei fatto uscire la notizia perché non volevo polemiche. Capisco però la base dei nostri iscritti che si sente amareggiata per questa cosa e ha voluto parlarne. Posso dire che, anche in collaborazione con i rappresentanti istituzionali che adesso Forza Italia esprime anche al Comune di Rieti, stiamo lavorando per trovare una soluzione e avere una sede che possa continuare ad essere la casa di tanti amici e iscritti che credono fermamente, come noi, nel futuro del nostro partito”. Insomma, anche dalle parole di Grassi traspare, dopo tanti sacrifici, l'amarezza per come è andata a finire e soprattutto si percepisce che la notizia di qualche giorno fa ha provocato una serie di reazioni e scontri tra le correnti del partito, con Grassi finito nel mirino di qualche avversario interno. Certo, viene da chiedersi come qualcuno abbia potuto pensare di tenere nascosta ancora per molto la notizia dell'addio alla sede di piazza. Prima o poi, vedendo sventolare le 5 Stelle, anche il più sbadato avrebbe capito che qualcosa era cambiato.

Marco Fuggetta

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

26 anni fa la strage di via D'Amelio, sei ulivi per le vittime

26 anni fa la strage di via D'Amelio, sei ulivi per le vittime

Palermo (askanews) - Sei ulivi piantati a Palermo, in memoria del giudice Paolo Borsellino e degli uomini della sua scorta, trucidati il 19 luglio del 1992 in via D'Amelio. Nel 26esimo anniversario della strage, il Parco Uditore del capoluogo siciliano ha voluto omaggiare così il giudice antimafia e gli agenti della polizia di Stato Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie ...

 
Mascherin (Cnf): legittima difesa, resti discrezionalità giudici

Mascherin (Cnf): legittima difesa, resti discrezionalità giudici

Roma, (askanews) - "Alla politica in senso lato chiediamo di recuperare una idea di governo del popolo italiano costituzionalmente orientato. Quindi centralità dei diritti fondamentali centralità che deve passare attraverso giustizia, sanità e istruzione efficiente, una assoluta assicurazione del diritto al lavoro allontanandoci da una società basata sul sospetto. Chiediamo alla politica che ...

 
Salvini: se esiste l'Europa, i costi vanno divisi

Salvini: se esiste l'Europa, i costi vanno divisi

Roma, (askanews) - "Fino ad oggi l'Italia si è sobbarcata quasi tutti i costi, economici e sociali, di tutte le persone che venivano giustamente salvate. Se l'Europa esiste, sono costi, economici e sociali che vanno divisi, perché il mare di tutti, non solo dell'Italia". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini, in merito alla questione migranti.

 
Brexit, Ue: "Accordo non scontato, prepararsi a più scenari"

Brexit, Ue: "Accordo non scontato, prepararsi a più scenari"

(Agenzia Vista) Bruxelles, 19 luglio 2018 Brexit, Ue: "Accordo non scontato, prepararsi a più scenari" Lo ha detto il portavoce dell'esecutivo Ue nella conferenza stampa di presentazione della comunicazione ufficiale - adottata oggi - sull'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea. "Ci si prepara a tutte le evenienze per assicurare che le istituzioni dell'Ue, gli Stati membri e i privati siano ...

 
Torna “Jazz in Chiostro”, cultura e musica a Sant'Agostino

RIETI

Torna “Jazz in Chiostro”, cultura e musica a Sant'Agostino

Il Coro e l'Orchestra D'altroCanto, con il patrocinio del Comune di Rieti e del Conservatorio “A. Casella” de L'Aquila, presentano “Jazz in Chiostro 2018”. La manifestazione, ...

02.07.2018

Docenti di Strumento musicale di Rieti al Wind Summer Festival 2018

RIETI

Docenti di Strumento musicale di Rieti al Wind Summer Festival 2018

L’Istituto Comprensivo “Forum Novum” di Torri in Sabina, in provincia di Rieti, ritorna sul palcoscenico internazionale con i suoi docenti di strumento musicale: Vincenzo ...

02.07.2018

L'artista reatino Carlo Valente scelto per l'Agri Cool Tour Festival 2018

RIETI

L'artista reatino Carlo Valente scelto per l'Agri Cool Tour Festival 2018

E’ Carlo Valente, talentuoso cantautore reatino, l'artista scelto quest’anno  per l'“AGRI COOL  TOUR Festival 2018”, il format di concerti ideato e promosso da Isola Tobia ...

26.06.2018