stazione di fara sabina

PASSO CORESE

Il centro intermodale si farà fuori provincia: a Riano invece che nel Reatino

03.05.2018 - 21:26

0

E’ stato autentico spauracchio della Bassa Sabina per l’intera prima decade degli anni Duemila, annunciato, ventilato, osteggiato e combattuto ancor prima di vedere la luce. Luce che poi, nel concreto, non ha mai visto, almeno non fino a ora. E non nella provincia di Rieti. Il tanto contestato “centro intermodale”, infrastruttura finalizzata allo scambio gomma-rotaia delle merci del quadrante nord di Roma, alla fine si farà, a pochi chilometri dalla provincia di Rieti, e precisamente nell’area tiberina che fa da spartiacque tra il Comune di Roma e la Sabina vera e propria, sul territorio del Comune di Riano. Diverso il nome, dell’opera e dell’omonima società che ne sta curando l’iter, uguali le finalità di quella che, una volta ultimata, si chiamerà “Piastra logistica Roma Nord”: lo scambio delle merci in viaggio da e per la Capitale sia “gomma-gomma” che “gomma-rotaia”. L’infrastruttura, il cui progetto esecutivo è stato reso pubblico nei giorni scorsi, è ben lontana da quelle fantomatiche e minacciose ventilate in terra sabina: dagli oltre 200 ettari previsti a ridosso della stazione ferroviaria di Gavignano, nel Comune di Forano – ipotesi che scatenò la mobilitazione dell’intera area, in misura molto maggiore di quella che, per intendersi, vede oggi la valle del Tevere impegnata nella battaglia contro la centrale a biogas di Ponzano Romano – ai circa 200 ettari previsti in prossimità della stazione di Passo Corese, a Fara Sabina, che sommati ai 180 ettari del polo logistico – quello sì realizzato – creavano il fantasmagorico ecomostro annunciato dalle varie associazioni più o meno ambientaliste del territorio. Alla fine la “Piastra”, che sorgerà in prossimità di località Piana Perina, lungo la provinciale Tiberina, avrà un’estensione di circa 50 ettari, e sarà destinata a rivoluzionare il sistema di approvvigionamento merci di tutta Roma. Sia per quanto riguarda lo scambio gomma-gomma, in stretta sinergia e interconnessione con il polo logistico di Passo Corese, sia per lo scambio gomma-rotaia, che all’indomani della decisione di aprire l’alta velocità anche al traffico merci – la linea Roma-Firenze è lì ad un passo – rappresenta un passaggio epocale per la logistica integrata della Regione Lazio, e forse dell’intero Paese. I tempi, stavolta, ci sono e sembrano definiti: due anni per l’apertura della prima area, quella “gomma-gomma”, cinque per lo snodo “gomma-rotaia”. Una road map che, giunta a conclusione, porterà nell’area circa 350 posti di lavoro diretti, ai quali si sommeranno 500 posizioni occupazionali create dall’indotto, secondo le stime degli attori impegnati nella realizzazione dell’infrastruttura. Un indotto che ricadrà interamente nell’area tiberina, da Castelnuovo di Porto a Capena, arrivando a Fiano e Monterotondo. E solo in minima parte alla Sabina reatina. “Quella di Riano è un’infrastruttura strategica, che si inserisce in un piano generale di sviluppo e trasformazione della mobilità dell’intera area – ha detto a riguardo l’ex sindaco di Monterotondo e neoassessore regionale ai trasporti, Mauro Alessandri – si tratta di una delle opere qualificanti del programma regionale”. Opera che riporta alla memoria, in Sabina e più in generale in tutta la provincia di Rieti, la solita, fatidica domanda: l’ennesima infrastruttura che “saluta” il Reatino per trovare casa altrove è il risultato della avvenuta salvaguardia del territorio, o una nuova occasione sprecata per il rilancio dell’economia della più sofferente provincia del Lazio? Ai posteri l’ardua sentenza.

Paolo Giomi

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Torino nuovo look in piazza Castello FOCUS

Torino nuovo look in piazza Castello FOCUS

(Agenzia Vista) Piemonte Vda Torino 17 luglio 2018 Si chiama "oltre le barriere" ed è l'iniziativa elaborata da un gruppo di studenti dell'Accademia di Belle Arti per ridurre l'impatto anti estetico dei jersey dislocati a protezione dei pedoni, in seguito all'escalation terroristica. L'iniziativa ha cambiato il look nella centralissima piazza Castello a Torino. Courtesy rete 7

 
Mafie, Meloni: "Chiediamo particolare riguardo a quelle straniere"

Mafie, Meloni: "Chiediamo particolare riguardo a quelle straniere"

(Agenzia Vista) Roma, 17 luglio 2018 "Chiediamo che ci si occupi di verificare questi fenomeni con particolare riguardo alle mafie straniere che sono molte. Chiediamo priorità nel valutare le mafie straniere e a quei fenomeni non studiati. La richiesta non è occuparsi solo della mafia nigeriana ma di tutte le mafie con riguardo a quelle straniere". Lo ha detto la leader di Fratelli d'Italia ...

 
Fisco, Tria: "Passare da uno Stato di paura a fiducia e collaborazione"

Fisco, Tria: "Passare da uno Stato di paura a fiducia e collaborazione"

(Agenzia Vista) Roma, 17 luglio 2018 Bisogna passare da uno stato di paura dell'amministrazione finanziaria a uno stato di fiducia. Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, illustrando le linee programmatiche del suo dicastero davanti alla commissione Finanze del Senato. Per poi indicare nella "buona fede e reciproca collaborazione" i principi guida e sottolineare come parlare di ...

 
Russia, Boccia:"Bene Salvini su sanzioni ma ratificare trattato Canada"

Russia, Boccia:"Bene Salvini su sanzioni ma ratificare trattato Canada"

(Agenzia Vista) Milano, 17 luglio 2018 "Credo sia corretto escludere le sanzioni alla Russia perché l'Italia è un paese che vive di export ma, proprio per questo medesimo motivo, va ratificato anche il trattato con il Canada. Oltre che togliere le sanzioni alla Russia, Salvini dovrebbe anche immaginare che il non volere ratificare il trattato con il Canada depotenzia quelle stesse esportazioni di ...

 
Torna “Jazz in Chiostro”, cultura e musica a Sant'Agostino

RIETI

Torna “Jazz in Chiostro”, cultura e musica a Sant'Agostino

Il Coro e l'Orchestra D'altroCanto, con il patrocinio del Comune di Rieti e del Conservatorio “A. Casella” de L'Aquila, presentano “Jazz in Chiostro 2018”. La manifestazione, ...

02.07.2018

Docenti di Strumento musicale di Rieti al Wind Summer Festival 2018

RIETI

Docenti di Strumento musicale di Rieti al Wind Summer Festival 2018

L’Istituto Comprensivo “Forum Novum” di Torri in Sabina, in provincia di Rieti, ritorna sul palcoscenico internazionale con i suoi docenti di strumento musicale: Vincenzo ...

02.07.2018

L'artista reatino Carlo Valente scelto per l'Agri Cool Tour Festival 2018

RIETI

L'artista reatino Carlo Valente scelto per l'Agri Cool Tour Festival 2018

E’ Carlo Valente, talentuoso cantautore reatino, l'artista scelto quest’anno  per l'“AGRI COOL  TOUR Festival 2018”, il format di concerti ideato e promosso da Isola Tobia ...

26.06.2018