Magliano Sabina

MAGLIANO SABINA

Scuola elementare, qualcosa si muove

19.04.2017 - 17:49

0

Tornare con la mente alla riunione che si svolse a settembre del 2009 al Teatro Manlio sul tema “sicurezza nelle scuole” potrebbe sembrare cosa non facile, eppure, vista l’importanza del tema e la grande partecipazione del tempo, la cosa è tutt’altro che difficile. L’argomento bollente fu quello della dichiarata inagibilità dell’edificio di viale XIII Giugno, sede storica dell’elementare locale: i ragazzi, per quell’anno, vista la mancata rispondenza agli standard di sicurezza, grazie alla disponibilità della Provincia, sarebbero stati ospitati in dieci aule nello stesso stabile che ospita la media. Di acqua sotto i ponti ne è passata da quella riunione, ma la situazione è rimasta, negli anni, più o meno la stessa, ingarbugliata come spesso accade per i meccanismi della burocrazia che prevede tempi lenti e procedure ingessate e non certo a livello comunale, dove il lavoro fatto è stato tanto. Ora, però, un altro piccolo passo in avanti è stato compiuto. Dopo la stesura del progetto di miglioramento sismico è la volta dell’atto di impegno e liquidazione dei diritti amministrativi al Genio civile per l’autorizzazione sismica. Come previsto dalla normativa, infatti, il Comune, proprietario dell’immobile della scuola elementare, dopo l’approvazione da parte della Regione della graduatoria degli interventi ammissibili a finanziamento per l’attuazione degli interventi straordinari in materia di edilizia scolastica su edifici scolastici pubblici, graduatoria in cui è rientrata anche la scuola di Magliano Sabina, deve, ai fini dell’approvazione del progetto esecutivo, richiedere l’autorizzazione sismica al competente Genio civile. Un piccolo passo. Ma pur sempre in avanti. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Parigi (askanews) - La Francia si presenta alle urne per l'elezione del nuovo presidente con l'incubo incombente del terrorismo islamista e nel segno dell'incertezza. Mentre il voto per il primo turno ha già avuto inizio all'estero, con St. Pierre e Miquelon che hanno dato il via alle elezioni alle 8 del mattino locali, precedendo Guyana e Antille, l'esito finale resta più che mai incerto. ...

 
Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Napoli (askanews) - Al convegno "Black Box" svoltosi a Napoli il 22 aprile 2017 con il patrocinio del Comune, si è parlato di "scatola nera", un congegno elettronico che non viaggia più solo sugli aerei ma sempre più spesso anche sulle auto. Si tratta di un dispositivo elettronico che registra una grande quantità di dati sulla condotta e lo stile di guida di un assicurato, uno strumento utile per ...

 
Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Il Cairo (askanews) - In queste drammatiche immagini, la realtà di una guerra feroce e senza esclusione di colpi. Nel video postato in rete da attivisti dell'opposizione egiziana si vedono soldati in divisa che uccidono a sangue freddo persone disarmate per poi inscenare una falsa ricostruzione al fine di far credere che le vittime siano morte in combattimento. Le esecuzioni sommarie sarebbero ...