San Camillo de' Lellis

RIETI

"Senza assunzioni nel 2018 sarà la fine della sanità pubblica”

15.02.2017 - 15:33

0

Codice rosso nella sanità pubblica del Lazio: un appello a Regione e Ministero per salvarla. A lanciarlo Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Anaao Assomed, Fp Cgil Medici, Cisl Medici, Uil Medici strutture di Roma e del Lazio che chiedono assunzioni oppure, dicono, nel 2018 sarà la fine del sistema pubblico. Con una lettera congiunta alla ministra della salute, Beatrice Lorenzin, e al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, le sigle sindacali del lavoro pubblico e dei medici di Cgil, Cisl e Uil e l’Anaao Assomed di Roma e del Lazio dicono: “Senza assunzioni nel 2018 il Lazio dirà addio alla sanità pubblica”. E si danno appuntamento al 2 marzo per un’assemblea che apra il dibattito alla società civile, per scongiurare quello che definiscono un “vero e proprio smantellamento del sistema sanitario pubblico”. “Il Lazio, la cui sanità affronta un commissariamento e un piano di rientro durissimo, - argomentano nella lettera - in questi anni ha pagato il prezzo più alto in un sistema già di per sé pesantemente colpito dai tagli lineari alle risorse e al personale: perso più del 19% del contingente totale, oltre 10mila operatori in meno solo tra il 2006 e il 2015, ed età media sopra i 52 anni. Dati ben più negativi di quelli, già preoccupanti, del resto del Paese. E il peggio, qualora il Governo non cambiasse orientamento, è alle porte. Il documento redatto dall’esecutivo e attuativo di un sistema di standard inaccettabili per il calcolo del personale, mette nero su bianco una prospettiva magra: non più di 300 assunzioni tra il 2016 e il 2018 contro le 3.500 del piano regionale. Senza un passo indietro, nel 2018 la perdita totale - aggiungono i sindacati- raggiungerebbe le 15mila unità, con un contingente di personale che passerebbe dai 50mila operatori del 2006 a poco più di 35mila. Un simile scenario metterebbe la parola fine alla sanità pubblica in questa regione. Non staremo a guardare - concludono - e metteremo in campo una larga mobilitazione sociale in difesa del pilastro del nostro welfare”. Appuntamento al 2 marzo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Milano, scienza e tecnologia sulla scena del crimine

Milano, scienza e tecnologia sulla scena del crimine

Milano (askanews) - E' grazie a scienza, tecnologia e alle sempre più evolute procedure di indagine che per i responsabili dei delitti è sempre più difficile rimanere impuniti. Oggi l'indagine scientifica ha assunto un ruolo fondamentale. Basti pensare che in uno degli ultimi casi di cronaca è bastato un singolo capello ritrovato sul luogo di un grave delitto di sangue per trovare e catturare gli ...

 
Cinema, Dwayne "The Rock" Johnson conquista la Walk of Fame

Cinema, Dwayne "The Rock" Johnson conquista la Walk of Fame

Los Angeles (askanews) - Una stella sulla Walk of Fame, la celebre passeggiata degli artisti a Los Angeles, per Dwayne "The Rock" Johnson. L'attore americano, ex culturista 45enne, reso celebre dai ruoli da duro in film come "Il re scorpione", "Fast & Furious" fino ai recenti remake di "Baywatch" e "Jumanji" si è aggiudicato l'ambito riconoscimento che consacra le più famose star di Hollywood. ...

 
Orlando: biotestamento importantissima conquista di civiltà

Orlando: biotestamento importantissima conquista di civiltà

Genova (askanews) - "È assolutamente un'importantissima conquista di civiltà". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, commentando l'approvazione della legge sul biotestamento, a margine dell'assemblea di Dems a Genova. "Voglio ringraziare - ha sottolineato il Guardasigilli - tutti i parlamentari che hanno concorso all'approvazione di questo importante atto normativo che ci fa ...

 
Orlando: Gentiloni bis? Lavoriamo per risultato chiaro

Orlando: Gentiloni bis? Lavoriamo per risultato chiaro

Genova (askanews) - "Lavoriamo per dare un risultato chiaro perché credo che l'ipotesi di nuove elezioni o di larghe intese non sia nell'interesse del Paese". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, commentando, a margine dell'assemblea di Dems a Genova, l'ipotesi di un Gentiloni bis in caso di una situazione di stallo dopo le prossime elezioni.

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

teatro flavio vespasiano

RIETI

Al Flavio finale nazionale del "Gran premio della danza"

Apertura questa mattina del teatro Flavio Vespasiano per ospitare la finale nazionale della IV edizione del “Gran premio della danza”, con la direzione artistica di Steve ...

09.12.2017

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

RIETI

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

Questa sera (venerdì 8), alle ore 21, al teatro Flavio Vespasiano, è in programma "Copenaghen" di Michael Frayn, opera teatrale con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e ...

08.12.2017