lago del Salto

PETRELLA SALTO

Allarme pescatori di frodo nella valle del Salto: “Rumeni attivi al Nord si stanno allargando da noi”

15.02.2017 - 12:28

0

Con la soppressione delle Province la competenza delle acque interne è passata alla Regione (ma dopo la sconfitta del referendum tutto potrebbe essere nuovamente riscritto). In questo momento istituzionale piuttosto confuso, i consiglieri regionali Mario Abbruzzese, Antonello Aurigemma, Adriano Palozzi, Giuseppe Simeone hanno presentato a dicembre una proposta di legge: "norme per la tutela e le risorse idrobiologiche e fauna ittica per la disciplina dell'esercizio pesca nelle acque interne della regione Lazio", con l'introduzione di una licenza di pesca semplificata, giornaliera, un permesso anche per i turisti occasionali, sviluppo turistico, un piano ittico per regolamentare il carpfishing. Per un confronto diretto con i pescatori, Abbruzzese, insieme a Riccardo Fioramonti, tecnico della Regione Lazio e al presidente della Fipsas regionale, Enzo De Grandis, ha incontrato i pescatori nella sede della Comunità montana Salto Cicolano. "Nel Lazio la disciplina ittica coinvolge tra i 400 mila e i 500mila appassionati - dichiara Abbruzzese - la politica deve focalizzare il problema partendo dai territori, per produrre un testo che coniughi esigenze dei pescatori, turismo ed economia territoriale". L'ampia partecipazione di pescatori (fra cui il consigliere comunale Cristiano Coralli) ha stupito il consigliere: "Non mi aspettavo un'aula così affollata" e questo dimostra quanto sia necessario regolamentare al più presto il settore. Tante le problematiche elencate: "scarsa attenzione dei politici per il territorio, mancanza di collaborazione tra Fipsas e altre associazioni, soggetti politici, istituzioni tecnico scientifiche, emendamenti alle leggi esistenti che recepiscano proposte, controlli regionali sul peso e le misure, soprattutto di lucci e carpe, videosorveglianza, pulizia sponde, ripopolamento". Ma c'è un pericolo più grave che potrebbe presto abbattersi sulle nostre acque: "Un'organizzazione rumena pratica bracconaggio notturno organizzato nelle acque interne del nord-est - denuncia un ragazzo rumeno che vive nel Cicolano - e ora sta allargando il campo d'azione al Centro Sud, mandando delle 'sentinelle-osservatori', per studiare la zona, individuare il tipo di fauna ittica, i controlli". L'allarme non deve cadere inascoltato, per difendere la nostra economia e il patrimonio ittico: controlli efficaci richiedono risorse di uomini e tecnologie, chiarezza delle competenze, che qualunque legge dovrà prendere seriamente in considerazione, prima che sia troppo tardi.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Un francese lancia da Yalta l'idea di un club amici della Crimea

Un francese lancia da Yalta l'idea di un club amici della Crimea

Yalta, (askanews) - Viene da un francese l'idea di fondare un club degli amici della Crimea: una specie di associazione contraria alle sanzioni decise dalla Ue per la crisi Ucraina, entrate in vigore dopo l annessione della penisola da parte della Russia. Il luogo prescelto per lanciare l'iniziativa è palazzo Livadija: questo piccolo castello è stato prima la residenza estiva dell'ultimo zar di ...

 
Crisi Alitalia: Lufthansa tarpa le ali a ipotesi di salvataggio

Crisi Alitalia: Lufthansa tarpa le ali a ipotesi di salvataggio

Colonia, Germania (askanews) - Lufthansa tarpa le ali a ogni possibilità di salvataggio Alitalia. La principale compagnia aerea tedesca ha seccamente smentito qualsiasi ipotesi di essere intenzionata a rilevare l'azienda italiana. "Non ci apprestiamo ad acquistare Alitalia", ha dichiarato il direttore finanziario Ulrik Svensson in merito alle indiscrezioni di stampa che parlavano di un ...

 
Eliseo 2017, Marine Le Pen: Macron amico delle grandi banche

Eliseo 2017, Marine Le Pen: Macron amico delle grandi banche

Le Grau-du-Roi, Francia (askanews) - La candidata del Front national Marine Le Pen, nel corso della campagna elettorale per il ballottaggio delle presidenziali francesi, è uscita in mare con alcuni pescatori di Grau-du-Roi, comune del dipartimento del Gard nella regione della Linguadoca-Rossiglione per riaffermare l'intenzione di non lasciare a un trader rampante la possibilità di spazzare via la ...

 
Gentiloni: Brexit non è stata miccia per implosione della Ue

Gentiloni: Brexit non è stata miccia per implosione della Ue

Roma (askanews) - "Coloro che temevano o speravano che la Brexit sarebbe stata la miccia per l'implosione dell'Ue si sono sbagliati: le cose non sono andate così". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni durante le comunicazioni in aula alla Camera in vista del consiglio europeo di sabato su Brexit. "Questo non significa affatto sottovalutare l'importanza di Brexit ma significa registrare il fatto ...

 
Elton John ha rischiato di morire

Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la ...