Cerca

Venerdì 24 Febbraio 2017 | 13:32

AMATRICE

Ad Amatrice un centro polivalente di educazione nautica

lega navale ad Amatrice

L'emergenza terremoto del Centro Italia rinsalda i già positivi rapporti esistenti tra il borgo di Castel di Tora e quello di Amatrice, uniti anche dalla circostanza di appartenere entrambi al Club dei Borghi più Belli d'Italia. Grazie ai contatti in essere tra le due Pro loco, l'associazione turanense dai primi giorni successivi al tragico sisma si era subito attivata per una raccolta fondi, terminata il 31 ottobre 2016 con il consistente importo di 10.177 euro, cifra che verrà utilizzata nell'ambito del progetto del Comune amatriciano denominato "Adotta un'opera". Tale somma è il frutto di donazioni e dell'utile ricavato dalla sagra degli strigliozzi del 25 settembre dello scorso anno organizzata dalla Pro loco. Ora, al via, una nuova iniziativa grazie alla delegazione reatino - turanense della Lega navale italiana che ha la sede proprio a Castel di Tora.  Il 4 gennaio si è infatti recata ad Amatrice una rappresentanza della Lega composta dal presidente Giovanni Vespaziani, dal vice Fabio Piscicchia e dal dirigente Bruno Targusi per incontrare, insieme al presidente dell'associazione commercianti di Rieti, Nando Tosti, il sindaco Sergio Pirozzi. Scopo dell'iniziativa è quello di realizzare di un centro polivalente di educazione nautica e ambientale in favore degli alunni e studenti dei comuni terremotati. Si è trattato, in sostanza, di un incontro preliminare tra le due parti per arrivare alla programmazione e all'utilizzo concreto del fondo pro terremotati raccolto con contributi delle sezioni e delegazioni di tutta Italia della Lega navale. 

Più letti oggi

il punto
del direttore