Ma quanta negatività da Amanda Knox

Ma quanta negatività da Amanda Knox

22.02.2015 - 14:55

0

Chi abita in Umbria ed è conoscenza della sua storia, non si sarà davvero stupito di quanto annunciato da Amanda Knox: "Mi sposerò a breve con un mio compagno di scuola che fa il musicista".
A parte il fatto che non ci interessa minimamente della vita sentimentale di Amanda Knox, mi chiedo se non si possa proprio far nulla perché sia presente in Italia quando, di qui a non molto, ci sarà un ulteriore processo che la vede imputata. Mi sembra troppo, insomma, starsene in America, annunciare con animo lieto il matrimonio, quando i magistrati italiani stanno ancora lì a domandarsi: con certezza cosa accadde quella famosa notte?
Non ho notizie di Sollecito, che in questo caso mi sembra doppiamente sconfitto, dato che, immagino, sarà presente al processo e ugualmente immagino che avrà patito la notizia del matrimonio di Amanda, essendo stato, in passato, suo fidanzato.
Ho come l'impressione che Amanda Knox, comunque si muova e ovunque parli, porti negatività. Non lo dico soltanto per la morte della povera ragazza inglese, ma per tutto quello che intorno a questa vicenda si è detto e si è scritto, si è ripetuto e si è smentito. Quelli "superiori" direbbero "Auguri Amanda per il tuo matrimonio e che tutto vada per il meglio". Ma noi, non giudicateci male, non ce la sentiamo di fare questo auspicio, perché pensiamo che i colpevoli certi della morte di quella ragazza inglese, ci devono essere e devono stare in carcere.
Una nota a margine: leggo che nel meridione d'Italia, la situazione sanitaria comporta che il 30% di bambini in più muoiono rispetto al resto dell'Italia. In Umbria com'è la sanità? Certamente meglio che nel meridione, anche perché ho l'impressione che la cittadinanza umbra sia meno portata a quegli orrendi impicci che hanno fatto dire al Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: "Criticità in tutta la Sicilia".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Migranti, la testimonianza dei medici a bordo della Dattilo

Migranti, la testimonianza dei medici a bordo della Dattilo

Valencia, (askanews) - Un viaggio lungo e faticoso, che ha permesso di condividere tanti momenti e le storie dei migranti. Parlano la dottoressa e l'infermiera dell'Ordine di Malta che erano a bordo della nave Dattilo, giunta a Valencia con 274 migranti a bordo. "La nostra esperienza a bordo di nave Dattilo si conclude oggi. Siamo arrivati al porto di Valencia. Questi giorni abbiamo collaborato ...

 
Valencia accoglie Aquarius, "Benvenuti a casa vostra"

Valencia accoglie Aquarius, "Benvenuti a casa vostra"

Valencia, (askanews) - La mattina, a Valencia, inizia quando ancora il sole non è sorto. Gli oltre seicento giornalisti e operatori della comunicazione arrivano al porto, al molo 1, che è ancora buio. Sono da poco passate le sei del mattino quando all'orizzonte, vicino al porto, compare la nave Dattilo della Guardia costiera. A bordo ci sono 274 migranti. È la prima delle tre navi che ospitano in ...

 
Migranti, arrivata a Valencia anche la terza nave

Migranti, arrivata a Valencia anche la terza nave

Valencia, (Askanews) - E' arrivata al porto di Valencia anche la terza e ultima nave che ha trasportato più di 240 migranti. Dopo l'unità della Guardia Costiera Dattilo e la Aquarius della Ong Sos Méditerranée e Medici Senza Frontiere, intorno alle 13 è approdata al molo 1 del porto di Valencia la nave Orione della Marina Militare. Completate dunque le operazioni di sbarco: i 630 migranti stanno ...

 
Aquarius, Sos Mediterranee: canti e balli all'arrivo a Valencia

Aquarius, Sos Mediterranee: canti e balli all'arrivo a Valencia

Valencia, (askanews) - "Sollievo e felicità a bordo della nave #Aquarius appena vediamo le coste spagnole. Ci separano 4 miglia dal porto di #Valencia. La fine di un'Odissea lunga ed estenuante è vicina". Questo il tweet, accompagnato dal video, postato da Sos Mediterranee dalla nave Aquarius poco prima dell'arrivo a Valencia.

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018