Insanguinati dal razzismo

Insanguinati dal razzismo

30.11.2014 - 14:58

0

A leggere le esplosioni di razzismo, che spesso insanguinano l’America, ci si domanda con terrore cosa mai potrebbe accadere se un giorno questo malanno mentale aggredisse anche gli italiani. Penso, perciò, a piccole città attraversate da un lampo di razzismo e da una follia omicida, come in più città americane è accaduto in questi mesi. Al razzismo non c’è scusante, né ragione che tenga. E’ prima un malessere, poi diventa un comportamento e porta solo devastazione e morte. Alcune città americane, hanno il coprifuoco dal momento che si temono reazioni dei neri contro i bianchi e, comunque, di continuare una catena di omicidi che ci allontana sempre dalla civiltà.
Ho sempre detto che gli italiani non sono razzisti e lo confermo, anche quando assistiamo a fatti di cronaca che qualche dubbio potrebbero farlo insorgere. Non siamo razzisti ed è una gran fortuna e del razzismo (pensiamo ai campi di concentramento tedeschi), ne abbiamo subito amaramente i comportamenti. In genere, quando si fanno questi discorsi, ci si augura, si spera, si prevede: ebbene no, non credo che si possa sperare alcunché in America, dal momento che questi fenomeni, non solo si ripropongono in tempi stretti, ma fa proprio parte di un certo americano, un insano razzismo nei confronti di popolazioni diverse, di colore e non solo. Pensate un po' a quanto successo ebbe molti anni fa, il film “Indovina chi viene a cena?” e lo stupore riguardava il fatto che quell'invito era stato accettato da una persona di colore. Ma centinaia di ore di televisione, per quanto interessanti, non hanno evitato - ripeto - che alcune città americane si siano di recente insanguinate per razzismo.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bambini migranti: la giornalista scoppia in lacrime in diretta tv

Bambini migranti: la giornalista scoppia in lacrime in diretta tv

Milano (askanews) - Rachel Maddow non ha retto all'emozione e si è messa a piangere in diretta tv. La popolare presentatrice americana della Msnbc è scoppiata in lacrime, incapace di portare avanti la trasmissione, durante la lettura delle notizia dei bambini separati dai genitori migranti al confine tra Messico e Stati Uniti. Il video è diventato virale in poche ore.

 
Economia

Borsa, Milano rifiata

La Borse europee rifiatano dopo il tonfo di ieri. Si fermano le vendite sui listini, dopo la reazione ai rapporti sempre più tesi tra Cina e Stati Uniti, e Milano segna +0,16%. Positive anche Londra, Madrid e Francoforte. Sul paniere di Piazza Affari, Ferragamo lascia sul terreno quasi il 9 per cento dopo che la holding di famiglia ha collocato sul mercato un pacchetto azionario. Sono di nuovo in ...

 
L'arte è un gioco: i campus estivi di Pirelli HangarBicocca

L'arte è un gioco: i campus estivi di Pirelli HangarBicocca

Milano (askanews) - Un gioco per permettere ai bambini di esplorare le tecniche e i linguaggi dell'arte, nonché le proprie capacità inventive ed espressive. Per il 2018 i campus estivi di Pirelli HangarBicocca a Milano sono stati progettati con l'artista Roberto Fassone che, ispirandosi alla mostra di Matt Mullican in corso nel museo, ha proposto ai piccoli una sfida creativa molto intrigante, ...

 
Tea Falco alla regia: la mia Sicilia e il senso della vita

Tea Falco alla regia: la mia Sicilia e il senso della vita

Roma, (askanews) - Adamo, Eva e la metafora di un dolce chiamato "Cannolo" come riassunto dell'universo. "Ceci n'est pas un cannolo" è l'opera prima di Tea Falco, l'attrice catanese di "Io e te" di Bernardo Bertolucci, delle serie tv "1992 e "1993", artista e soprattutto fotografa. Il suo primo documentario da regista è stato presentato al Biografilm Festival di Bologna e andrà in onda su Sky ...

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018