Il Campidoglio e le sue oche

IN FONDO AL POZZO

Il cittadino-portiere Gianluigi Buffon

15.11.2017 - 11:52

0

Gianluigi Buffon è il portiere della Nazionale, anzi lo era, lui stesso ha detto che la partita con la Svezia è stata l’ultima con la maglia della Nazionale. La Nazionale, tout court, non c’è bisogno di aggiungere altro, per gli italiani la Nazionale è una sola. Alla fine dell’incontro, si è presentato al pubblico della tv, ci ha messo la faccia, come si dice, e piangendo ha dichiarato: "Dispiace non per me, ma per il movimento. Abbiamo fallito qualcosa che poteva essere importante a livello sociale".
Ha toccato Buffon un aspetto decisivo del calcio. In un momento difficile, all'ultimo passo di una carriera gloriosa in azzurro e dopo una partita che ha chiuso il capitolo dei mondiali, ha ricordato quanto questo sport conti nel nostro Paese, ben oltre l'aspetto strettamente sportivo.
Il calcio tutti ci riguarda, anche chi non si appassiona ai gol. Restando uno sport - oltre che un affare gigantesco, locale e globale - assolve anche a qualcosa di più, è un discorso diffuso, forse il più diffuso, una cultura trasversale alle generazioni, che produce e governa comportamenti, fonda identità e appartenenze, media tra individuale e collettivo, celebra un rituale in cui in tanti si riconoscono e che, solo per questo, costituisce un fenomeno che riguarda la tenuta stessa di una comunità e l'insieme dei valori in cui si riconosce. Il calcio? Ventidue giovanotti che su un campo di erba rincorrono un pallone? Sì, il calcio. Parliamo di un fenomeno che coinvolge milioni e milioni di persone, che canalizza energie, sentimenti, speranze, aggressività, fino all'estremo del tifo più virulento e, proprio per questa diffusione di massa, si offre a contenitore di spinte e pulsioni che non si restringono solo all'ambito pedatorio ma esorbitano nel costume e nella politica, oltre che - spesso - nella cronaca nera.
Ha detto Buffon: "Abbiamo fallito qualcosa che poteva essere importante a livello sociale". Voleva dire, in prima istanza, che la prossima estate gli italiani non avranno una squadra per cui tifare e che per un mese non dovranno sedersi davanti a un televisore per partecipare alla cerimonia più grande che prevede il calendario del calcio, il campionato del mondo che si terrà in Russia.
Ma la considerazione va oltre. Oltre anche certe sentenze della sociologia e della facile psicologia di massa. Dice di una consapevolezza che purtroppo spesso manca al calcio, ai suoi dirigenti come ai suoi attori, che non si ricordano del ruolo che questo sport assolve nella società, della valenza emotiva e della ricaduta che le sue vicende hanno sullo spirito di ciascuno e di tutti, sull'autostima stessa di un Paese, sull'orgoglio con cui ci si identifica, si parteggia e ci si riconosce in quella squadra chiamata a rappresentarci e a giocare anche con noi e per noi.
In questi casi di cocente delusione, si dice in coro che bisogna azzerare e ripartire. Ebbene, se c'è un punto da cui rimettere in moto il movimento e, appunto, ricominciare un percorso, nulla ci sembra più appropriato di questa matura considerazione del portiere della Nazionale. Nello stadio di San Siro, colmo come nei giorni fatidici, ha sentito che la festa era fallita, ha sentito il grido forte e appassionato dei tifosi, e ancor più si è trovato di fronte, con quel microfono che gli veniva porto, il vuoto che la sconfitta aveva aperto. Su cause e colpe - come in tutti i processi all'italiana e gli psicodrammi che portano con sé - ci sarà tempo per riflettere, ma nelle parole colme di lacrime del cittadino-portiere Buffon c'erano il senso della responsabilità e la confessione addolorata - rara - di chi ha mancato a un dovere civile.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

In mostra: il mondo di Luca Vitone, un autoritratto politico

In mostra: il mondo di Luca Vitone, un autoritratto politico

Milano (askanews) - Che si tratti di una mostra con una forte componente politica lo si capisce subito: la prima opera in cui si imbatte il visitatore, infatti, è un grande elenco con tutti i 959 nomi degli iscritti alla Loggia massonica P2. "Io, Luca Vitone", allestita al Padiglione d'arte contemporanea di Milano, è la prima grande antologica sull'artista genovese, ora trapiantato a Berlino. Un ...

 
Parata Thanksgiving a New York sotto strette misure di sicurezza

Parata Thanksgiving a New York sotto strette misure di sicurezza

New York (askanews) - La tradizionale parata di New York per il Thanksgiving Day si è svolta sotto strettissime misure di sicurezza in seguito ai recenti attacchi terroristici che hanno colpito la Grande Mela e gli Usa. Migliaia di persone, tra Central Park e Herald hanno applaudito gli elaborati palloni aerostatici, tra cui SpongeBob, Topolino, Angry Birds e altri personaggi dei cartoni animati, ...

 
Confindustria sbarca al centro dei Balcani in Macedonia

Confindustria sbarca al centro dei Balcani in Macedonia

Roma, (askanews) - Confindustria sbarca al centro dei Balcani, consolidando la sua presenza nella regione e con l'obiettivo di espandersi ancora di più. E' stata inaugurata a Skopje ufficialmente Confindustria Macedonia, un progetto su cui si è lavorato a lungo e che gli imprenditori italiani nel Paese attendevano da tempo, ha spiegato Edoardo Garrone, presidente del Gruppo tecnico ...

 
Garrone (Confindustria): Sistema Italia, Paese si muove insieme

Garrone (Confindustria): Sistema Italia, Paese si muove insieme

Roma, (askanews) - Anche l'Italia, come altri Paesi europei da sempre compatti nella promozione di se stessi e delle proprie imprese all'estero, può contare su un progetto coordinato che mette insieme governo, rappresentanze istituzionali e aziende private, con Sistema Italia, ha spiegato Edoardo Garrone, presidente del Gruppo Tecnico Internazionalizzazione associativa di Confindustria. "Da tanti ...

 
Gabriele Lavia

RIETI

La stagione di prosa apre con l'amore di Prévert con Gabriele Lavia

Un’apertura di alto profilo per una stagione che si preannuncia record. Sabato 25, alle 21, al teatro Flavio Vespasiano, andrà in scena il primo spettacolo di prosa previsto ...

22.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017

Grande successo per il Trittico, spettacolo finale del Reate Festival

RIETI

Grande successo per il Trittico, spettacolo finale del Reate Festival

Le garbate ironie del Trittico italiano, Rota, Menotti, dall’Ongaro hanno conquistato il pubblico che venerdì ha riempito il Teatro Flavio Vespasiano. Tre brevi opere ...

18.11.2017