Che il buon senso prevalga in tutti

il punto del direttore

L'indice puntato e l'attacco alla stampa

10.09.2017 - 16:00

0

Un attacco alla stampa. Non ci sono altre spiegazioni o letture. I fatti sono fatti, il resto sono chiacchiere. Una testata, Libero in questo caso, ha subìto la "visita" di un signor hacker che si è introdotto nel sito bloccandolo per ore e ore. Non sono mancati insulti e minacce e a quanto risulta nella rivendicazione si è trattato della risposta di Anonplus a recenti prese di posizione su immigrati e malaria. Ma senza entrare nel merito, vanno citati altri due fatti. Il primo: i rappresentanti della categoria dei giornalisti (Ordine, Fnsi e blogger vari) si sono schierati contro il quotidiano di Vittorio Feltri (e anche contro Il Tempo) accusandolo di titoli da "caccia all'untore", addirittura ventilando esposti da presentare alla magistratura per istigazione all'ideologia nazifascista e per procurato allarme. Il secondo: sempre i rappresentanti della categoria si sono cimentati in una solidarietà di circostanza e di facciata l'altro ieri, il giorno dell'attacco informatico.
Bene, anzi male. Perché su questa vicenda due tre cose vanno dette, quanto meno per aprire una riflessione sul ruolo dell'informazione in questo Paese. Allora, si può essere non d'accordo e anche criticare titoli e articoli, ci mancherebbe altro, siamo in democrazia ma arrivare al punto di puntare l'indice con accuse pesantissime ce ne corre. Invocare il rispetto delle regole deontologiche dovrebbe valerenei confronti di tutti e non chiudere un occhio se a violarle è un organo amico o vicino. Questa è disonestà intellettuale, se non altro.
Poi, secondo aspetto, se si infrangono leggi esistono strumenti che vanno dalla rettifica alle vie legali, ma se a ergersi a paladini dell'informazione come se fossero i depositari assoluti della verità sono i rappresentanti di categoria allora c'è qualcosa che non torna.
Inoltre, se una testata, anche quella più lontana dalle nostre idee e dalla nostra sensibilità, viene attaccata la reazione più comprensibile sarebbe quella di una mobilitazione seria e massiccia e non comunicati con i distinguo.
Per non parlare dei pericoli della rete, quelli sì concreti, per la salute e il mercato dell'informazione. Se in un ambito come il web si può scrivere di tutto e di più, e senza rispetto e senza paletti perché si tratta di un vero e proprio far west tra fake news, hackeraggi e account fasulli, sarebbe molto meglio concentrare attenzione e impegno su questo anziché ridursi a una guerra tra poveri.
Insomma quello che è accaduto a Libero, al di là del perché è del percome, dovrebbe suonare come un campanello d'allarme per tutta la categoria, per chi la rappresenta, e soprattutto per i lettori o i telespettatori, che sono i consumatori finali. Un'informazione che perde tempo a punzecchiarsi, a farsi i dispettucci, invece di chiedersi e soprattutto rispondersi su quale futuro l'attende rischia di decretare la propria fine, suonando in anticipo il de profundis.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Nuova sede AXA a Roma: reiventato il lavoro per i collaboratori

Nuova sede AXA a Roma: reiventato il lavoro per i collaboratori

Roma, (Askanews) - Presentazione della nuova sede di Axa a Roma. L'occasione per una tavola rotonda con il Ceo di Axa Italia, Patrick Cohen, per fare il punto sui nuovi processi e modelli di lavoro nel settore assicurativo. Alla fine del processo di accorpamento delle filiali romane previsto entro il 2018, la nuova sede ospiterà circa 500 collaboratori dagli attuali 360. Per Axa, compagnia ...

 
Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina

Shanghai (askanews) - È la sfilata più attesa e chiacchierata del momento. Gli "angeli" in tutto il loro splendore hanno conquistato la Cina, in occasione dell'edizione 2017 del Victoria's Secret fashion show a Shanghai. Per la prima volta, le modelle hanno sfilato in lingerie nel potente paese comunista tra problemi burocratici e politici, la sfilata è stata un clamoroso successo tra un ...

 
Natale 2017, torna la magia delle Luci d'artista a Salerno

Natale 2017, torna la magia delle Luci d'artista a Salerno

Salerno (askanews) - In occasione del Natale 2017, torna la magia delle "Luci d'artista" a Salerno, manifestazione giunta alla sua 12esima edizione, in programma dall'11 novembre 2017 al 21 gennaio 2018. Tante le novità proposte, dalla volta celeste nel centro storico, all'ambiente marino dominato dal Dio Nettuno in piazza Flavio Gioia, la cosiddetta "Rotonda", al tema "Costiera Amalfitana" in ...

 
Parata di star a New York per gli International Emmy Awards 2017

Parata di star a New York per gli International Emmy Awards 2017

New York (askanews) - Parata di star e bellezze mozzafiato all'Hilton Hotel di New York per la 45esima edizione degli International Emmy Awards, gli Oscar della Tv per i programmi prodotti fuori dagli Stati Uniti. Sul red carpet, tra gli altri, si sono visti il francese Kad Merad, l'attore britannico Kenneth Branagh che ha vinto nella categoria miglior attore, il popolare conduttore televisivo ...

 
Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017

Grande successo per il Trittico, spettacolo finale del Reate Festival

RIETI

Grande successo per il Trittico, spettacolo finale del Reate Festival

Le garbate ironie del Trittico italiano, Rota, Menotti, dall’Ongaro hanno conquistato il pubblico che venerdì ha riempito il Teatro Flavio Vespasiano. Tre brevi opere ...

18.11.2017

"Rossini ouvertures" in scena al teatro Flavio Vespasiano

RIETI

"Rossini ouvertures" in scena al teatro Flavio Vespasiano

Dopo Carmen/Bolero della MM Contemporary Dance Company, continuano gli appuntamenti con la danza contemporanea a Rieti: domenica 19 novembre alle ore 18:00, al Teatro Flavio ...

17.11.2017