Saletta di Amatrice

AMATRICE

Sisma, la frazione di Saletta rischia di essere ricostruita altrove

13.06.2018 - 21:41

0

Nel borgo di Saletta, tristemente noto per essere stato, tra le frazioni di Amatrice, quello che con 22 vittime ha pagato il prezzo più alto, in termini di vite umane, durante il terremoto del 24 agosto 2016, una consistente porzione dell’abitato esistente prima del sisma potrebbe non essere ricostruita nei luoghi di origine a causa dell’eccessiva fragilità del terreno.

 

E’ quanto è emerso durante l’ultimo incontro tra le rappresentanza dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione della Regione Lazio e il comitato civico “Ricostruiamo Saletta”, che sta soprintendendo alle principali fasi della ricostruzione della piccolissima frazione amatriciana. Secondo quanto appreso, infatti, e secondo quanto riportato dallo stesso comitato, a seguito degli eventi sismici del 2016 “esiste la possibilità che la porzione di paese a suo tempo costruita sulla parte più fragile di terreno debba essere spostata in aree più sicure, ma sempre nel territorio di Saletta”.

 

L’eventualità, ancora al vaglio di tecnici ed esperti impegnati sul territorio, attende ora di conoscere le intenzioni dei proprietari di abitazioni e terreni privati, che dovranno, eventualmente, presentare gli aggregati volontari negli uffici del Comune di Amatrice, per consentire ulteriori valutazioni sulla possibilità di avviare la ricostruzione in un territorio diverso da quello originaria, seppure sempre attiguo all’abitato di Saletta.

 

In merito è stata convocata una nuova riunione tra le parti, in programma domenica prossima.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Aquarius, odissea finita. E ora cosa accade ai 630 migranti?

Aquarius, odissea finita. E ora cosa accade ai 630 migranti?

Valencia, (askanews) - L'odissea è finita: i 630 migranti a bordo delle navi Aquarius, Dattilo e Orione, hanno finalmente toccato terra, sbarcando a Valencia dopo 9 giorni di navigazione. Ma per loro si apre ora un grande interrogativo sul futuro. Dove potranno vivere? Cosa faranno ora? E soprattutto saranno rispediti nelle loro terre di origine? A quanto annunciato dal premier spagnolo Pedro ...

 
Altro

Borsa: europee chiudono in rosso, a Piazza Affari giù Snam e Poste

Le Borse europee archiviano in rosso la seduta odierna di scambi. I timori per un ulteriore inasprimento della guerra commerciale tra Usa e Cina sui dazi appesantisce i mercati del Vecchio continente che, sulla scia di Wall Street, chiudono con il segno meno, lasciando sul terreno perdite che oscillano tra lo 0,40% di Milano e l’1,36% di Francoforte.  Unica piazza in controtendenza è Londra, che ...

 
A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

Londra (askanews) - Esattamente a due anni di distanza dai Floating Piers del Lago d'Iseo, è stata svelata a Londra la nuova opera gigante dell'artista Christo: si chiama Mastaba. E' stata allestita nel lago Serpentine di Hyde Park a Londra. Si tratta di una struttura composta da 7.506 barili colorati che poggiano su una piattaforma di cubetti di plastica. L opera sarà visibile dal 19 giugno fino ...

 
Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Valencia, (askanews) - Una politica "disumana, indegna" quella messa in atto dall'Italia di respingere i migranti a bordo della nave Aquarius. Parla Aloys Vimard, project coordinator di Medici Senza Frontiere, a capo dell'équipe medica sull'Aquarius: "La decisione dell'Italia rappresenta il livello della politica europea. Sfortunatamente è un passo in più di una politica disumana, indegna e che ...

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018