"Maxibollette dell'acqua, associazioni consumatori pronte a dare battaglia"

RIETI

"Maxibollette dell'acqua, associazioni consumatori pronte a dare battaglia"

14.01.2018 - 15:46

0

Si apre domani un'altra settimana caldissima, l'ennesima sul fronte del servizio idrico, tra bollette salate e incertezza sulla transizione da Sogea ad Aps.
CASO BOLLETTE Stanno iniziando ad arrivare nelle case dei reatini le "megabollette" - per usare un termine utilizzato proprio ieri dall'ex assessore delegato all'Ato 3 e attuale consigliere di maggioranza, Antonio Boncompagni - inviate da parte di Sogea, con tanto di lettera di accompagno inviata nella quale si annuncia l'arrivo del nuovo gestore unico Acqua Pubblica Sabina. Le "megabollette", nelle quali figurano i conguagli degli anni scorsi, stanno facendo insorgere molti, nonostante la possibilità del pagamento rateizzato. Proprio un esperto del delicato capitolo idrico locale come Boncompagni ha pensato di dare un suggerimento. "Sogea riscuote le megabollette - ha detto l'ex delegato Ato 3 -, a questo punto va fatta chiarezza sotto tutti i profili. Per le megabollette ci si può rivolgere alle Associazioni dei consumatori che sono pronte a valutare caso per caso e presentare ricorso". Chissà se anche questa vicenda lascerà strascichi.
IPOTESI COMPROMESSO SU APS Intanto, a monte di tutto c'è la vicenda, ancora più spinosa, della gestione del servizio idrico sul territorio provinciale. La novità di giornata è che Antonio Cicchetti, insieme al consulente, l'avvocato romano Francesco Lettera, e alla maggioranza di centrodestra, starebbero preparando una bozza di proposta da inviare entro una decina di giorni ad Aps e Ato 3 per risolvere la vicenda. Una proposta che conterrebbe anche una soluzione societaria per Sogea (fusione per incorporazione con Aps?) e la richiesta a Regione e Acea di soldi freschi e 'veri' come ristoro per l'acqua ceduta alla Capitale, con i quali coprire gli investimenti su acquedotti e depuratori del territorio. In attesa della nuova proposta, l'ex sindaco Petrangeli torna ad attaccare. "La mancata fusione tra Sogea ed Aps, senza oneri per il Comune di Rieti, sarebbe un errore madornale. Rieti non può abdicare al suo ruolo di capoluogo e dovrebbe essere protagonista della nascita di una grande azienda pubblica in grado di investire sull'intero territorio".

Mar.Fug.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Operai morti intossicati a Milano, indagine per omicidio colposo

Operai morti intossicati a Milano, indagine per omicidio colposo

Milano (askanews) - Omicidio colposo plurimo. Il legale rappresentante della e il responsabile della sicurezza della Lamina spa di Milano saranno indagati per la morte dei tre operai rimasti uccisi nel pomeriggio del 16 gennaio da vapori e gas tossici che potrebbero essersi sprigionati durante la pulizia del forno della fabbrica. Un atto dovuto uqlello della procura per permettere agli inquirenti ...

 
Operai morti a Milano, sciopero cittadino metalmeccanici e corteo

Operai morti a Milano, sciopero cittadino metalmeccanici e corteo

Milano (askanews) - La segretaria generale di Milano della Fiom-Cgil, Roberta Turi, ha annunciato oggi che in seguito alla morte di tre lavoratori avvenuta ieri alla Lamina Spa di Milano, Fiom-Fim-Uilm hanno proclamato per venerdì prossimo due ore di sciopero dei lavoratori metalmeccanici delle aziende del capoluogo lombardo (e un'ora per quelle della Lombardia) e indetto un corteo che da piazza ...

 
Dentro le civiltà precolombiane: "Il mondo che non c'era"

Dentro le civiltà precolombiane: "Il mondo che non c'era"

Venezia (askanews) - Una mostra per raccontare, per la prima volta insieme, tutte le civiltà precolombiane del centro e sud America, attraverso la collezione di oggetti e reperti d'arte, ma non solo, raccolti negli anni da Giancarlo Ligabue. "Il mondo che non c'era", allestita nelle magnifiche sale di Palazzo Loredan a Venezia, è un vero e proprio viaggio alla riscoperta di un universo, portato ...

 
Altro

Borsa, Milano resiste

La Borsa di Milano resiste ai venti ribassisti che da lunedì hanno iniziato a soffiare sui mercati europei e chiude la seduta in leggero rialzo, sopra i 23.500 punti. Gli altri indici sono tutti negativi, nonostante l’andamento di Wall Street, oggi di nuovo intorno ai 26mila punti. Sul Ftse Mib è in spolvero Moncler, che guadagna oltre il 3 per cento. In forte calo Bper (-1,95%), e Tim (-1,6%).

 
Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

La rivelazione

Michelle Hunziker: "Niente sesso negli anni più belli della mia vita"

Michelle Hunziker, ospite della trasmissione Quarto Grado, ha raccontato quali sono state le imposizioni alle quali doveva sottostare imposte dalla setta dei Gelsomini di cui ...

15.01.2018

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Cinema

DiCaprio nel nuovo film di Tarantino su Charles Manson

Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino di nuovo insieme. La star di Hollywood sarà nel cast del nuovo film del regista dopo aver collaborato nel 2012 per Django Unchained. Sul ...

13.01.2018

Al teatro Flavio Vespasiano l'anteprima nazionale di "Mediterranea"

RIETI

Al teatro Flavio Vespasiano l'anteprima nazionale di "Mediterranea"

Torna la grande danza al teatro Flavio Vespasiano con l’anteprima nazionale di “Mediterranea”. Lo spettacolo è in programma mercoledì 10 gennaio alle 21.   “Mediterranea” ...

08.01.2018