Il lago trasformato in discarica, i volontari ripuliscono le sponde

PETRELLA SALTO

Il lago del Salto come una discarica, i volontari ripuliscono le sponde

21.05.2017 - 21:01

0

Ci sembra di raccogliere l'acqua del mare con il secchiello, siamo veramente sconsolati, il lago è pieno di rifiuti soprattutto verso la diga e da soli non ce la facciamo. Abbiamo raccolto a mano ciò che abbiamo potuto, ma abbiamo dovuto lasciare tanto materiale, perché non abbiamo mezzi meccanici. Qui non si tratta più di buste, bottiglie, carta o pezzi di vetro. Il lago quest' anno è particolarmente basso ed è emerso un po' di tutto: pneumatici, bombole del gas, pezzi di motore, carrelli per rimorchio, reti del letto, bidoni arrugginiti, televisori. Dobbiamo organizzare un'altra giornata e non basterà neanche quella" commentano i pescatori del club di carpfishing "Crazy Carp" di Rieti, che ieri mattina, insieme al Tevere Carpfishing di Fiano Romano, si sono dati appuntamento a Borgo San Pietro, in località Borgo Vecchio, per la consueta giornata ecologica di pulizia delle sponde del lago del Salto. Nel gruppo (una cinquantina di volontari) anche altri pescatori che hanno aderito all'iniziativa. Il Crazy Carp di Rieti è solito organizzare giornate di pulizia e di solidarietà (i fondi raccolti ieri saranno destinati alle popolazioni terremotate del lago di Campotosto), soprattutto dal 15 maggio al 30 giugno, quando la pesca alla carpa è chiusa. "La pesca sportiva muove un gran numero di appassionati da tutta Italia ed è un volàno per il turismo e l'economia di questi luoghi, il club nautico di Varco Sabino richiama sportivi internazionali. Noi ci teniamo e vorremmo che fosse così anche per gli altri: turisti, pescatori di professione con le reti, enti e istituzioni, invece troppa gente sfrutta questi laghi, troppi vengono solo a prendere e se ne vanno. Noi questi posti li viviamo, li amiamo e li rispettiamo e lanciamo un appello alle istituzioni e soprattutto alla Regione (oggi la competenza sul lago non è più della Provincia), da noi informata di questa iniziativa, perché stia vicino alle associazioni e ai club di pesca sportiva. Possiamo collaborare a vantaggio di tutti. Ringraziamo il Comune di Petrella Salto, che ci ha messo a disposizione il furgone e il personale". La giornata è iniziata di buon mattino con cinque imbarcazioni che hanno lasciato i volontari nelle gole autorizzate alla pesca, da Borgo San Pietro a Varco Sabino, fino alla diga, facendo poi la spola per raccogliere il materiale raccolto nei fossi, nei canali, lungo le sponde. Punto unico di raccolta la spiaggia di Borgo Vecchio, dov’è arrivato il furgone del Comune per il carico finale.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bankitalia, Gentiloni: rapporti con il Pd sono ottimi

Bankitalia, Gentiloni: rapporti con il Pd sono ottimi

Roma (askanews) - "I rapporti tra il governo e il Pd, di cui mi onoro di far parte, sono fondamentali e ottimi in generale. Dopodi chè noi decidiamo avendo quell'obiettivo lì", ovvero l'autonomia della Banca d'Italia: quella sui vertici "non è decisione di buona creanza, è una decisione rilevante". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni, chiamato da un'ulteriore domanda a tornare sulla questione ...

 
Premier spagnolo Rajoy: in Catalogna arrivati a situazione limite

Premier spagnolo Rajoy: in Catalogna arrivati a situazione limite

Bruxelles, (askanews) - Dopo che il presidente catalano Carles Puigdemont non ha ritirato la dichiarazione d'indipendenza entro la scadenza prevista giovedì (19 ottobre), il governo conservatore spagnolo si prepara a commissariare la Catalogna. In una conferenza stampa al termine dei lavori del consiglio europeo a Bruxelles, il primo ministro di Spagna Mariano Rajoy ha affermato che in Catalogna ...

 
Lancet: nel 2015 l'inquinamento ha causato 9 milioni di morti

Lancet: nel 2015 l'inquinamento ha causato 9 milioni di morti

Roma, (askanews) - L'inquinamento è stato collegato a 9 milioni di morti in tutto il mondo nel 2015, secondo un report pubblicato da Lancet. La maggior parte dei decessi è avvenuta in Paesi a basso o medio reddito dove l'inquinamento è ritenuto responsabile di un quarto di tutti i decessi. Il Bangladesh e la Somalia sono i due Paesi più colpiti. Il Brunei e la Svezia, invece, hanno registrato il ...

 
Gentiloni: sforzo italiano in Libia non può durare, serve Ue

Gentiloni: sforzo italiano in Libia non può durare, serve Ue

Burxelles (askanews) - Il contrasto ai trafficanti di essere umani nel Mediterraneo mostra "una situazione molto incoraggiante dal punto di vista dei risultati ma fragile e per nulla garantita". Per questo "c'è bisogno del sostegno politico perchè l'Italia non può fare a lungo questo sforzo in Libia soltanto come tricolore, ma deve farlo nell'ambito di operazioni che siano sempre più ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

L’esibizione del R.J.O. Combo apre la stagione concertistica al Flavio

RIETI

L’esibizione del R.J.O. Combo apre la stagione concertistica al Flavio

Si apre domenica 22 ottobre, alle 17, nel foyer del teatro Flavio Vespasiano, la nuova stagione concertistica. Gli eventi in programma, che saranno presentati nel loro ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017