Primo maggio, sindacati e diocesi uniti: "Lavoro e ricostruzione le priorità"

AMATRICE

Primo maggio, sindacati e diocesi uniti: "Lavoro e ricostruzione le priorità"

02.05.2017 - 16:42

0

E’ un primo maggio diverso quello di oggi che si è scelto di trascorrere ad Amatrice, messa in ginocchio dal terremoto. La scelta è nata dai rappresentanti delle sigle sindacali, Cgil, Cisl e Uil della provincia di Rieti, che hanno dato un titolo esplicativo a questa ricorrenza: “Ricostruire e ripartire dal Lavoro”. I motivi infatti per i quali i sindacati hanno scelto di festeggiare questa importante giornata proprio ad Amatrice sono infatti da ricondurre alla ricerca di una sensibilizzazione indirizzata a chi deve lavorare chiedendo urgenza per una situazione non più sostenibile dai cittadini, cominciando a rimuovere le macerie che invadono ancora oggi Amatrice e le sue frazioni. I sindacalisti, Walter Filippi, Paolo Bianchetti e Alberto Paolucci hanno così deciso di “trasferirsi” per questa festa dei lavoratori, nelle zone colpite dal sisma. “Vogliamo onorare questa data unendo il lavoro alla solidarietà ad Amatrice – ha detto Walter Filippi (Cgil) – abbiamo presentato un progetto per la ricostruzione, intesa come un nuovo sviluppo, delle aree interne di questo territorio.

La prima cosa da fare è sgomberare le macerie quanto prima altrimenti diventerà difficile implementare un progetto di sviluppo per queste zone. Ci stiamo battendo per tutto ciò e oggi vogliamo lanciare questo messaggio alla presenza anche del sindaco, Sergio Pirozzi”. “Il primo maggio deve essere un’occasione per riflettere – ha detto Paolo Bianchetti (Cisl) – sono moltissime le persone che oggi non hanno un lavoro e il sisma, per il nostro territorio, ha peggiorato la situazione. Siamo arrivati al mese di maggio del 2017 ed è ora di ricostruire ripartendo da Amatrice e dal lavoro – sono tante le priorità per l’amatriciano e l’intera provincia e noi, come sindacato, vogliamo fatti”.

La giornata è iniziata con gli interventi dei rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil, e di quelli dei comparti dell'Agricoltura, dell'Artigianato, del Commercio e dell'Industria. Dopo gli interventi dei sindaci di Accumoli e Amatrice, il vescovo Pompili ha celebrato la messa. Organizzata dall'Ufficio diocesano per i Problemi Sociali e Lavoro, la celebrazione è stata anche un momento di riflessione sulle tante questioni insolute che gravano sul sistema produttivo, come la disoccupazione giovanile e il reintegro della forza lavoro matura uscita dal ciclo produttivo a causa della crisi, la discriminazione del lavoro femminile, lo sfruttamento degli immigrati, la crisi del commercio nei centri storici e il regime fiscale poco favorevole agli investimenti.

"La dottrina sociale della Chiesa - spiega don Valerio Shango, direttore dell' Ufficio diocesano per i Problemi Sociali e Lavoro - mette sempre la persona e il bene comune al centro di ogni discorso sull'economia e il lavoro. Vale anche per il nostro contesto e, in particolare, per la necessaria ricostruzione delle zone terremotate, che richiede celerità, ma anche legalità affinché ci sia la persona umana, e non".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Super Vacanze di Natale, Ruffini celebra 35 anni di cinepanettone

Super Vacanze di Natale, Ruffini celebra 35 anni di cinepanettone

Roma (askanews) - Un successo che dura da 35 anni. I film di Natale prodotti da De Laurentiis, dal primo "Vacanze di Natale" del 1983 all'ultimo "Dio salvi la regina", hanno incassato complessivamente 400 milioni, coinvolto più di 200 attori, e sono stati girati in 50 location, da Cortina D'Ampezzo a New York. Quest'anno, per celebrare il 35esimo compleanno del cosiddetto "cinepanettone", il 14 ...

 
Castello del Trebbio, dai Medici all'agricoltura biointegrale

Castello del Trebbio, dai Medici all'agricoltura biointegrale

Milano (askanews) - Nelle sue sale si progettò la Congiura dei Pazzi, poi fu confiscato dalla famiglia dei Medici e donato al vescovo di Fiesole: inizia così la storia del Castello del Trebbio, dimora del Rinascimento datata 1184, che ha attraversato 800 anni di storia, passando da maniero a fortezza militare, a tenuta agricola per la produzione di vino ed olio di alta qualità. Siamo nel Chianti ...

 
Esplosione a un terminal gas in Austria: 1 morto e 18 feriti

Esplosione a un terminal gas in Austria: 1 morto e 18 feriti

Roma, (askanews) - E' di almeno un morto e 18 feriti il primo bilancio dell'esplosione al terminal di gas di Baumgarten, nell'Est dell'Austria. Lo ha riferito la Croce rossa all'agenzia austriaca Apa dopo l'esplosione "seguita da un incendio", come ha precisato un portavoce della polizia Edmund Tragschitz, secondo cui la situazione è già tornata sotto controllo. In precedenza, tuttavia, la ...

 
Grigliata da Guinness in Uruguay: arrostite 10 tonnellate carne

Grigliata da Guinness in Uruguay: arrostite 10 tonnellate carne

Milano, (askanews) - Non una grigliata tra amici della domenica, ma uno sforzo imponente per entrare nel Guinness dei primati. In Uruguay, nella piccola città di Minas, grazie a oltre 10 tonnellate di carne alla griglia, è stato battuto domenica il record Guinness del più grande barbecue del mondo. Per realizzare la gigantesca "parrilla" sono stati necessari 60 tonnellate di legna e l'impegno di ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

teatro flavio vespasiano

RIETI

Al Flavio finale nazionale del "Gran premio della danza"

Apertura questa mattina del teatro Flavio Vespasiano per ospitare la finale nazionale della IV edizione del “Gran premio della danza”, con la direzione artistica di Steve ...

09.12.2017

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

RIETI

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

Questa sera (venerdì 8), alle ore 21, al teatro Flavio Vespasiano, è in programma "Copenaghen" di Michael Frayn, opera teatrale con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e ...

08.12.2017