Amministrative, il futuro di Asm scalda la campagna elettorale

RIETI

Amministrative, il futuro di Asm scalda la campagna elettorale

01.05.2017 - 16:07

0

Nessuna reazione ufficiale dagli avversari di Simone Petrangeli dopo l'evento "Scopriamo le carte" in cui il centrosinistra, attraverso i due assessori al bilancio degli ultimi cinque anni Marcello Degni e Paolo Bigliocchi, ha cercato di dettagliare la natura del debito da 100 milioni di euro ereditato nel 2012 per spiegare quello che è stato fatto in questa consiliatura "per salvare l'Ente e creare le condizioni di sviluppo, altrimenti impossibili se la città avesse dichiarato il fallimento, e con essa anche l'Asm" ha dichiarato Petrangeli in un passaggio del suo intervento.

La situazione di Asm nel 2012. Proprio le partecipate, in particolar modo l'Asm, sono state uno dei temi su cui si è soffermato con maggiore accuratezza l'ex assessore Degni, che ha respinto le accuse di aver sbagliato ad aderire alle procedure pre-dissesto. "Ci accusano di aver intrapreso questo percorso di risanamento - ha detto Degni - ma l'alternativa sarebbe stato il fallimento della città, con l'arrivo di un Commissario che avrebbe bloccato qualsiasi progetto e ipotesi di sviluppo per sei, sette anche otto anni. Senza parlare di ciò che sarebbe accaduto ai creditori del Comune. E senza contare che, fallendo il Comune, sarebbe fallita anche Asm con un peggioramento sostanziale della crisi occupazionale del territorio". Degni ha sottolineato che nel 2012 il Comune aveva oltre 30 milioni di debiti verso Asm, "e in precedenza, per almeno tre anni, la Tassa sui rifiuti incassata dall'Ente - ha aggiunto Petrangeli - non era stata versata all'azienda per il servizio dei rifiuti". Oltre a questo, si aggiungevano 4.3 milioni di euro di interessi di mora chiesti dall'azienda, 5.1 milioni di fondi per il trasporto pubblico locale stanziati dalla Regione e mai versati ad Asm e altri crediti nei confronti del Comune ceduti negli anni ad un factor. "Insomma - ha concluso Petrangeli - è stata un'impresa aver evitato il fallimento dell'azienda".

Ma adesso cosa accadrà? La domanda che si fanno in molti adesso è però relativa al futuro della municipalizzata. Presumibilmente questo sarà proprio uno dei temi delle prossime, decisive settimane di campagna elettorale. L'amministrazione Petrangeli negli anni scorsi aveva fatto capire più volte di voler separare i servizi cosiddetti commerciali da quelli essenziali - cioè trasporto e rifiuti - riportando questi ultimi ad una gestione interamente pubblica. Al momento però l'attesa trasformazione non è ancora avvenuta. Dal centrodestra, al contrario, il candidato Antonio Cicchetti nel corso di un recente confronto televisivo si è detto convinto "che una gara andrà fatta in futuro da chiunque" vincerà per individuare un nuovo partner industriale e affidare i servizi, ribadendo di essere favorevole ad una società mista pubblico - privato.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Renzi: su banche è successo di tutto, pagina nuova in Bankitalia

Renzi: su banche è successo di tutto, pagina nuova in Bankitalia

Roma, (askanews) - "Se qualcuno vuol raccontare agli italiani che in questi anni sul settore delle banche non è successo niente, quel qualcuno non sarò certo io. In questi anni nel settore delle banche è accaduto di tutto. È mancata evidentemente una vigilanza efficace". Lo ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi, parlando a Recanati della questione Bankitalia, ribadendo che in via Nazionale ...

 
Renzi: nessuno scontro con governo, non decide Pd su Bankitalia

Renzi: nessuno scontro con governo, non decide Pd su Bankitalia

Roma, (askanews) - "La mozione votata ieri in Parlamento dal Pd riguarda Banca d'Italia, il suo passato soprattutto e il suo futuro: è la mozione che il governo ci ha chiesto di riformulare. Dunque non c'è nessuno scontro tra il Pd il governo perchè il governo ha chiesto al Pd di cambiare la mozione e il Pd lo ha fatto nella logica di collaborazione. Da parte nostra noi non vediamo nessuno ...

 
Dapporto: molestie ad attrici? Weinstein faccia da porcellino

Dapporto: molestie ad attrici? Weinstein faccia da porcellino

Roma, (askanews) - "Ce ne sono tanti di produttori, non soltanto in America, ci sono anche in Italia, sono dappertutto. Se il produttore è un bell'uomo non ha difficoltà, forse è l'attrice che gli fa capire che gli interessa. Quando è un po' così... L'ho visto, ha proprio la faccia del maniachetto, insomma del porcellino ecco": lo afferma l'attore Massimo Dapporto, attualmente al Teatro Eliseo ...

 
"Italia-Africa Business week", Giro: l'Italia è tornata in Africa

"Italia-Africa Business week", Giro: l'Italia è tornata in Africa

Roma, (askanews) - Far conoscere all'Africa le eccellenze italiane e all'Italia le enormi opportunità che offre il continente africano. Questo l'obiettivo dell'"Italia Africa Business Week", un evento svoltosi a Roma e nato dall'iniziativa della diaspora africana in Italia, con l'obiettivo di accorciare le distanze tra Italia e Africa e facilitare l'incontro tra imprenditori italiani e africani. ...

 
Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017

I grandi interpreti alla settima edizione del Rieti Guitar Festival

RIETI

I grandi interpreti alla settima edizione del Rieti Guitar Festival

Da giovedì 12 a domenica 15 torna il  Rieti Guitar Festival, giunto quest’anno alla settima edizione, come sempre grazie al costante impegno della Fondazione di ...

11.10.2017

La quattordicenne Carla Paradiso fa incetta di premi al Cantagiro nazionale.

CANTALICE

La quattordicenne Carla Paradiso fa incetta di premi al Cantagiro nazionale

Dopo aver vinto il 9 Settembre 2017 il Cantagiro Umbria, Carla Paradiso di Cantalice (nella foto con Alessandro Cavaliere, organizzatore del Cantagiro Umbria) é approdata a ...

11.10.2017