Amministrative, il futuro di Asm scalda la campagna elettorale

RIETI

Amministrative, il futuro di Asm scalda la campagna elettorale

01.05.2017 - 16:07

0

Nessuna reazione ufficiale dagli avversari di Simone Petrangeli dopo l'evento "Scopriamo le carte" in cui il centrosinistra, attraverso i due assessori al bilancio degli ultimi cinque anni Marcello Degni e Paolo Bigliocchi, ha cercato di dettagliare la natura del debito da 100 milioni di euro ereditato nel 2012 per spiegare quello che è stato fatto in questa consiliatura "per salvare l'Ente e creare le condizioni di sviluppo, altrimenti impossibili se la città avesse dichiarato il fallimento, e con essa anche l'Asm" ha dichiarato Petrangeli in un passaggio del suo intervento.

La situazione di Asm nel 2012. Proprio le partecipate, in particolar modo l'Asm, sono state uno dei temi su cui si è soffermato con maggiore accuratezza l'ex assessore Degni, che ha respinto le accuse di aver sbagliato ad aderire alle procedure pre-dissesto. "Ci accusano di aver intrapreso questo percorso di risanamento - ha detto Degni - ma l'alternativa sarebbe stato il fallimento della città, con l'arrivo di un Commissario che avrebbe bloccato qualsiasi progetto e ipotesi di sviluppo per sei, sette anche otto anni. Senza parlare di ciò che sarebbe accaduto ai creditori del Comune. E senza contare che, fallendo il Comune, sarebbe fallita anche Asm con un peggioramento sostanziale della crisi occupazionale del territorio". Degni ha sottolineato che nel 2012 il Comune aveva oltre 30 milioni di debiti verso Asm, "e in precedenza, per almeno tre anni, la Tassa sui rifiuti incassata dall'Ente - ha aggiunto Petrangeli - non era stata versata all'azienda per il servizio dei rifiuti". Oltre a questo, si aggiungevano 4.3 milioni di euro di interessi di mora chiesti dall'azienda, 5.1 milioni di fondi per il trasporto pubblico locale stanziati dalla Regione e mai versati ad Asm e altri crediti nei confronti del Comune ceduti negli anni ad un factor. "Insomma - ha concluso Petrangeli - è stata un'impresa aver evitato il fallimento dell'azienda".

Ma adesso cosa accadrà? La domanda che si fanno in molti adesso è però relativa al futuro della municipalizzata. Presumibilmente questo sarà proprio uno dei temi delle prossime, decisive settimane di campagna elettorale. L'amministrazione Petrangeli negli anni scorsi aveva fatto capire più volte di voler separare i servizi cosiddetti commerciali da quelli essenziali - cioè trasporto e rifiuti - riportando questi ultimi ad una gestione interamente pubblica. Al momento però l'attesa trasformazione non è ancora avvenuta. Dal centrodestra, al contrario, il candidato Antonio Cicchetti nel corso di un recente confronto televisivo si è detto convinto "che una gara andrà fatta in futuro da chiunque" vincerà per individuare un nuovo partner industriale e affidare i servizi, ribadendo di essere favorevole ad una società mista pubblico - privato.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Damasco, (askanews) - Una raffica di attacchi aerei siriani, razzi e colpi di artiglieria contro la Ghouta orientale, enclave controllata dai ribelli alla periferia di Damasco, ha provocato la morte di 44 civili. Lo ha annunciato l'Osdh, l'Osservatorio siriano dei diritti umani. Tra le vittime di questo pesante bombardamento, secondo l'ong, anche quattro bambini.

 
Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Roma (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella nel pomeriggio del 19 febbraio 2018 ha ricevuto al Quirinale l'astronauta italiano dell'Esa, Paolo Nespoli, rientrato da poco sulla Terra dopo la missione di lunga durata dell'Asi sull'Iss "Vita". Con lui c'erano il presidente dell'Agenzia spaziale italiana Roberto Battiston, il direttore generale dell'Asi, Anna Sirica e il ...

 
Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Milano (askanews) - Meridiana cambia pelle e diventa Air Italy. È la nuova compagnia aerea targata Qatar Airways, evoluzione del vettore sardo presentata a Milano nel corso di una conferenza stampa da Akbar Al Baker, Ceo del gruppo Qatar Airways, che da settembre 2017 detiene il 49% della compagnia Italiana tramite la holding AQA. Alisarda, in precedenza unico azionista di Meridiana e controllata ...

 
Economia

Borsa, prese di beneficio su Milano

Giornata di prese di beneficio sulla Borsa di Milano, che lascia sul terreno un punto percentuale, frenata da Fiat Chrysler, Ferrari e Mediaset, tra le più comprate la scorsa settimana. Le Borse europee sono deboli e scontano l’assenza di una guida come Wall Street, chiusa per festività. Il primo giorno di aumento di capitale non lascia scampo al titolo di Creval, che perde il 7 per cento del ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Il Musi’ trio in concerto al Foyer del Teatro Flavio Vespasiano.

RIETI

Il Musi’ trio in concerto al Foyer del Teatro Flavio Vespasiano.

Domenica 11 febbraio alle ore 17.00 presso il Foyer del Teatro Flavio Vespasiano, in occasione della stagione concertistica promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune ...

06.02.2018

Alla Sala dei Cordari lo spettacolo "Pinocchio, un burattino contro il bullismo"

RIETI

Alla Sala dei Cordari lo spettacolo "Pinocchio, un burattino contro il bullismo"

Arriva a Rieti, presso Sala dei Cordari, il Teatro Umbro dei Burattini con lo spettacolo "Pinocchio, Le Avventure di un sognatore" (Sabato 20 gennaio, Sala dei Cordari ore 15....

18.01.2018