Amministrative, il futuro di Asm scalda la campagna elettorale

RIETI

Amministrative, il futuro di Asm scalda la campagna elettorale

01.05.2017 - 16:07

0

Nessuna reazione ufficiale dagli avversari di Simone Petrangeli dopo l'evento "Scopriamo le carte" in cui il centrosinistra, attraverso i due assessori al bilancio degli ultimi cinque anni Marcello Degni e Paolo Bigliocchi, ha cercato di dettagliare la natura del debito da 100 milioni di euro ereditato nel 2012 per spiegare quello che è stato fatto in questa consiliatura "per salvare l'Ente e creare le condizioni di sviluppo, altrimenti impossibili se la città avesse dichiarato il fallimento, e con essa anche l'Asm" ha dichiarato Petrangeli in un passaggio del suo intervento.

La situazione di Asm nel 2012. Proprio le partecipate, in particolar modo l'Asm, sono state uno dei temi su cui si è soffermato con maggiore accuratezza l'ex assessore Degni, che ha respinto le accuse di aver sbagliato ad aderire alle procedure pre-dissesto. "Ci accusano di aver intrapreso questo percorso di risanamento - ha detto Degni - ma l'alternativa sarebbe stato il fallimento della città, con l'arrivo di un Commissario che avrebbe bloccato qualsiasi progetto e ipotesi di sviluppo per sei, sette anche otto anni. Senza parlare di ciò che sarebbe accaduto ai creditori del Comune. E senza contare che, fallendo il Comune, sarebbe fallita anche Asm con un peggioramento sostanziale della crisi occupazionale del territorio". Degni ha sottolineato che nel 2012 il Comune aveva oltre 30 milioni di debiti verso Asm, "e in precedenza, per almeno tre anni, la Tassa sui rifiuti incassata dall'Ente - ha aggiunto Petrangeli - non era stata versata all'azienda per il servizio dei rifiuti". Oltre a questo, si aggiungevano 4.3 milioni di euro di interessi di mora chiesti dall'azienda, 5.1 milioni di fondi per il trasporto pubblico locale stanziati dalla Regione e mai versati ad Asm e altri crediti nei confronti del Comune ceduti negli anni ad un factor. "Insomma - ha concluso Petrangeli - è stata un'impresa aver evitato il fallimento dell'azienda".

Ma adesso cosa accadrà? La domanda che si fanno in molti adesso è però relativa al futuro della municipalizzata. Presumibilmente questo sarà proprio uno dei temi delle prossime, decisive settimane di campagna elettorale. L'amministrazione Petrangeli negli anni scorsi aveva fatto capire più volte di voler separare i servizi cosiddetti commerciali da quelli essenziali - cioè trasporto e rifiuti - riportando questi ultimi ad una gestione interamente pubblica. Al momento però l'attesa trasformazione non è ancora avvenuta. Dal centrodestra, al contrario, il candidato Antonio Cicchetti nel corso di un recente confronto televisivo si è detto convinto "che una gara andrà fatta in futuro da chiunque" vincerà per individuare un nuovo partner industriale e affidare i servizi, ribadendo di essere favorevole ad una società mista pubblico - privato.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Casa abusiva? Rischi poco, guadagni molto. Ma ci perdiamo tutti

Casa abusiva? Rischi poco, guadagni molto. Ma ci perdiamo tutti

Roma, (askanews) - Come ti faccio una casa abusiva (non fatelo!). La casa abusiva costa meno a chi la costruisce su un terreno di proprietà, 100 metri quadrati costano 155mila euro. Abusivi, 65mila. Si risparmia sui documenti del permesso: visure, progetto, relazione sui materiali certificati sanitari, strutturali, paesaggistici. Si risparmia sui costi da versare al Comune: oneri di ...

 
Il card. Parolin incontra Putin a Sochi

Il card. Parolin incontra Putin a Sochi

Sochi, (askanews) - Stretta di man calorosa e incontro a Sochi, nella residenza estiva del presidente russo, tra il segretario di Stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin e il leader del Cremlino, Vladimir Putin. "Grazie per l'invito - ha detto Parolin a Putin - che mi è stato rivolto da lei e dalle autorità di questo Paese e grazie anche per l'accoglienza e la possibilità di incontrarci in ...

 
Scoperto a Gerusalemme un mosaico bizantino unico del VI secolo

Scoperto a Gerusalemme un mosaico bizantino unico del VI secolo

Roma, (askanews) - Un mosaico bizantino del sesto secolo che porta inciso il nome dell'imperatore Giustiniano e quello di un abate: è la rara scoperta di un gruppo di archeologi israeliani nella città vecchia di Gerusalemme. Come spiega David Gellman, direttore degli scavi: "Eravamo molto vicini agli scavi quando ho notato che alcune tessere invece che bianche, erano posizionate ad angolo diverso ...

 
Il terremoto? Costa più della prevenzione, ecco le cifre

Il terremoto? Costa più della prevenzione, ecco le cifre

Roma, (askanews) - Il terremoto costa più della prevenzione: ecco le cifre. L'Italia è divisa in 4 zone sismiche La 1 e la 2 sono considerate ad alto rischio; in queste zone, oltre il 56% degli edifici sono pre-1970 e sono stati quindi costruiti senza alcuna tecnica antisismica. Solo il 5% degli edifici è stato costruito dopo il 2000, con tecniche moderne e norme restrittive. Nella sola zona 1 ...

 
il gabibbo striscia la notizia

"STRISCIA LA NOTIZIA" IN LUTTO

E' morto il Gabibbo: Gero Cardarelli stroncato da un male incurabile

E' morto Gero Cardarelli, che per 27 anni è stato la vera anima del Gabibbo. Gero era infatti l'uomo che animava, da dentro, il celebre pupazzo rosso di "Striscia la notizia"....

20.08.2017

Jerry Lewis

Jerry Lewis

LUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO

Addio a Jerry Lewis, genio della comicità

È morto a Las Vegas, a 91 anni, l’attore statunitense Jerry Lewis, considerato dalla critica uno dei comici più celebri dello spettacolo Usa. Lo ha riportato alle 19.55 (ora ...

20.08.2017

Al Terminillo serata di grandi emozioni con il Musì trio

RIETI

Al Terminillo una serata di grandi emozioni con il Musì trio

Una serata piena di emozioni ha regalato il Musi’ trio di Maria Rosaria De Rossi (Soprano), Sandro Sacco (Flauto traverso) e Paolo Paniconi (Pianoforte), in un concerto ...

19.08.2017