don francesco salvi - corvaro

BORGOROSE

Grande accoglienza da parte dei fedeli per il nuovo parroco don Francesco Salvi di Corvaro

11.12.2016 - 16:50

0

Nel giorno dedicato all’Immacolata Concezione (festa che segna un nuovo inizio),  don Francesco Salvi si insedia nella parrocchia di Santa Maria a Corvaro, Santo Stefano e Collefegato. L’amministrazione comunale, l’associazione nazionale carabinieri della Valle del Salto, i gruppi alpini di Corvaro e Santo Stefano, Torano, Leofreni, Sant’Elpidio e tantissimi fedeli, danno il benvenuto al nuovo parroco nella chiesa di San Francesco, salutando e ringraziando commossi don Daniele Muzi, con loro dal 1962. Da San Liberato di Cantalice, San Francesco Nuovo, Sant’Agostino, Casette, sono venuti in pullman anche i fedeli di don Francesco, che hanno partecipato alla cerimonia officiata dal vescovo Monsignor Domenico Pompili. Una cerimonia solenne, con l’inizio processionale dei ministranti e dei sacerdoti concelebranti, proseguita  con la lettura del decreto di nomina del 20 ottobre, aspersione dell’assemblea, incensazione dell’altare,  rinnovo delle promesse sacerdotali nelle mani del Vescovo, che al termine consegna le chiavi del tabernacolo. I fedeli, come regalo di benvenuto, regalano a don Francesco una casula nuova. “La Chiesa accompagna le generazioni e si rinnova, continuando a seminare nel cuore la certezza dell’amore di Dio, fede e fiducia, per metterci in condizione di attraversare le difficoltà di una società in cui, come riporta il Censis, i nonni stanno meglio dei nipoti. Auguro a don Francesco che la sua parrocchia sia un tempo, prima di uno spazio, nel quale sappia ascoltare la gente”. E citando don Primo Mazzolari, presbitero, scrittore e partigiano, Monsignor Pompili sottolinea che “la parrocchia è un focolare che non conosce assenza”. Don Francesco si presenta ai fedeli: “cammineremo insieme per il tempo che il Signore ci darà. Ringrazio Don Daniele che mi fa trovare una comunità viva e che mi sosterrà nei miei primi passi. Grazie al Vescovo che mi ha dato la sua fiducia”, mentre don Daniele si congeda “comportatevi bene” e regala a don Francesco il calice dell’eucarestia fatto con il legno di ulivo di Terra Santa. Infine brindisi augurale, offerto dai cittadini.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

Londra (askanews) - Esattamente a due anni di distanza dai Floating Piers del Lago d'Iseo, è stata svelata a Londra la nuova opera gigante dell'artista Christo: si chiama Mastaba. E' stata allestita nel lago Serpentine di Hyde Park a Londra. Si tratta di una struttura composta da 7.506 barili colorati che poggiano su una piattaforma di cubetti di plastica. L opera sarà visibile dal 19 giugno fino ...

 
Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Valencia, (askanews) - Una politica "disumana, indegna" quella messa in atto dall'Italia di respingere i migranti a bordo della nave Aquarius. Parla Aloys Vimard, project coordinator di Medici Senza Frontiere, a capo dell'équipe medica sull'Aquarius: "La decisione dell'Italia rappresenta il livello della politica europea. Sfortunatamente è un passo in più di una politica disumana, indegna e che ...

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018