Sisma. Giorni cruciali per decidere l'abbattimento della palazzina di Piazza Tevere

RIETI

Sisma. Giorni cruciali per decidere l'abbattimento della palazzina di Piazza Tevere

26.11.2016 - 23:09

0

Giorni decisivi per conoscere le sorti della palazzina al numero civico 62 di Piazza Tevere rimasta seriamente danneggiata dopo il sisma del 30 ottobre. Sarà infatti una perizia della Protezione civile a stabilire se dovrà essere demolita come anticipata una settimana dal Corriere di Rieti. A preoccupare sono le lesioni strutturali (solaio e pilastri) sia al piano terra che al primo piano e le crepe nel tetto. Danni che hanno convinto i tecnici della Dicomac e dei vigili del fuoco a far sgombrare la palazzina in cui risiedono dodici famiglie. Gli inquilini come spiegato dal Corriere di Rieti hanno già tutti trovato un’autonoma sistemazione, anche in virtù del contributo previsto per questi casi dal decreto sul terremoto.

Nel frattempo nei giorni scorsi i proprietari degli appartamenti hanno potuto prendere oggetti ed effetti personali e l'operazione continuerà anche nei prossimi giorni. Come anticipato domenica scorsa è stata trovata anche una soluzione per il bar (unica attività commerciale presente nella palazzina) al piano terra al fine di poter continuare la propria attività in attesa degli sviluppi delle perizie che verranno eseguite sullo stabile a cominciare da mercoledì prossimo. Il bar come aveva annunciato al Corriere di Rieti una settimana fa l'assessore ai lavori pubblici Alessandro Mezzetti verrà trasferito nell’area adiacente la palazzina, di lato alla edicola, che Cotral, proprietaria del terreno, ga messi a disposizione del Comune. Verrà realizzata una struttura prefabbricata in legno e la stessa area riqualificata dal Comune attraverso la sistemazione di verde con la posa in opera di alberi e aiuole il tutto grazie ai fondi previsti dalla Regione Lazio per interventi straordinari.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bankitalia, Gentiloni: rapporti con il Pd sono ottimi

Bankitalia, Gentiloni: rapporti con il Pd sono ottimi

Roma (askanews) - "I rapporti tra il governo e il Pd, di cui mi onoro di far parte, sono fondamentali e ottimi in generale. Dopodi chè noi decidiamo avendo quell'obiettivo lì", ovvero l'autonomia della Banca d'Italia: quella sui vertici "non è decisione di buona creanza, è una decisione rilevante". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni, chiamato da un'ulteriore domanda a tornare sulla questione ...

 
Premier spagnolo Rajoy: in Catalogna arrivati a situazione limite

Premier spagnolo Rajoy: in Catalogna arrivati a situazione limite

Bruxelles, (askanews) - Dopo che il presidente catalano Carles Puigdemont non ha ritirato la dichiarazione d'indipendenza entro la scadenza prevista giovedì (19 ottobre), il governo conservatore spagnolo si prepara a commissariare la Catalogna. In una conferenza stampa al termine dei lavori del consiglio europeo a Bruxelles, il primo ministro di Spagna Mariano Rajoy ha affermato che in Catalogna ...

 
Lancet: nel 2015 l'inquinamento ha causato 9 milioni di morti

Lancet: nel 2015 l'inquinamento ha causato 9 milioni di morti

Roma, (askanews) - L'inquinamento è stato collegato a 9 milioni di morti in tutto il mondo nel 2015, secondo un report pubblicato da Lancet. La maggior parte dei decessi è avvenuta in Paesi a basso o medio reddito dove l'inquinamento è ritenuto responsabile di un quarto di tutti i decessi. Il Bangladesh e la Somalia sono i due Paesi più colpiti. Il Brunei e la Svezia, invece, hanno registrato il ...

 
Gentiloni: sforzo italiano in Libia non può durare, serve Ue

Gentiloni: sforzo italiano in Libia non può durare, serve Ue

Burxelles (askanews) - Il contrasto ai trafficanti di essere umani nel Mediterraneo mostra "una situazione molto incoraggiante dal punto di vista dei risultati ma fragile e per nulla garantita". Per questo "c'è bisogno del sostegno politico perchè l'Italia non può fare a lungo questo sforzo in Libia soltanto come tricolore, ma deve farlo nell'ambito di operazioni che siano sempre più ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

L’esibizione del R.J.O. Combo apre la stagione concertistica al Flavio

RIETI

L’esibizione del R.J.O. Combo apre la stagione concertistica al Flavio

Si apre domenica 22 ottobre, alle 17, nel foyer del teatro Flavio Vespasiano, la nuova stagione concertistica. Gli eventi in programma, che saranno presentati nel loro ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017