polizia

FIANO ROMANO

Tir trasportava 66 kg di marijuana: quattro persone in manette

18.11.2016 - 23:12

0

Sessantasei chili di marijuana su un tir proveniente dalla Spagna che “ufficialmente” doveva consegnare un carico tabacco individuato in un parcheggio di Fiano Romano. L’indagine che ha portato la Polizia di Stato all’individuazione del considerevole quantitativo di droga, e al conseguente arresto di 4 persone, ha avuto inizio nei primi giorni del mese di ottobre. Sono stati gli agenti del commissariato Aurelio a sorprendere in flagranza di reato una banda composta da tre uomini e una donna.
I poliziotti, tra appostamenti, pedinamenti ed accertamenti, sono riusciti a comporre il quadro di quella che si è rivelata una vera e propria organizzazione che riforniva di marijuana agli spacciatori in varie zone di Roma.
L’imput all’indagine l’ha inconsapevolmente fornita S.D., un pregiudicato di 50 anni, notato dagli investigatori intrattenere contatti in diversi quartieri della capitale con “soggetti” già noti alle forze dell’ordine per reati inerenti lo spaccio di droga. L’uomo, residente a Passo Corese, andava ogni giorno a Roma unicamente per fare il “giro” dei suoi contatti con i quali si intratteneva brevemente; in alcune circostanze lasciando anche dei borsoni presumibilmente contenenti sostanza stupefacente. Altre verifiche avevano poi indirizzato gli agenti all’nterno di una zona industriale di Fiano Romano, punto di snodo di numerosi corrieri nazionali ed internazionali; qui l’uomo era stato notato in più di un’occasione conversare con alcuni autisti senza un apparente motivo. L’altra notte gli agenti hanno deciso di intervenire. Proprio nel parcheggio di Fiano Romano è stato infatti individuato un tir carico di tabacco proveniente dalla Spagna, all’interno del quale è stata trovata la marijuana; suddivisa in 96 grandi buste per complessivi 66 kg la sostanza stupefacente era sigillata in confezioni con doppia plastica per non farne sentire l’odore. Ad essere bloccati in flagranza sono stati - oltre a S.D. - R.A.K, cittadino bulgaro di 41 anni autista dell’autoarticolato proveniente dalla Spagna, P.T.N., anch'egli cittadino bulgaro di 40 anni; individuata anche la compagna del primo, Q.S. romana di 25 anni, che nascondeva in casa altri 6 kg di marijuana. Sequestati tir e le due automobili, mentre i 4 fermati sono stati arrestati.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Brucia la California, incendio più grande di New York

Brucia la California, incendio più grande di New York

Roma, (askanews) - Brucia la California: il più devastante degli incendi che abbiano mai colpito la California del Sud continua ad espandersi, alimentato dai forti venti, e interessa una superficie più grande di New York City. L'incendio Thomas nelle contee di Ventura e Santa Barbara ha carbonizzato 230mila ettari nel corso di una settimana, allargandosi di oltre 50mila ettari in un solo giorno. ...

 
Usa: trasporti tornano alla normalità dopo esplosione a New York

Usa: trasporti tornano alla normalità dopo esplosione a New York

New York (askanews) - E' tornata la normalità nel sistema di trasporti di New York City, mandato in tilt da un tentato attentato terroristico ad opera del 27enne Akayed Ullah. Il terminal degli autobus di Port Authority, tra la 42esima Strada e l'ottava Avenue, è stato riaperto così come le stazioni della linea metropolitana che avevano accesso diretto al terminal. Resta invece ancora ...

 
La Bigolada di Castel d'Ario: la festa più divergente d'Italia

La Bigolada di Castel d'Ario: la festa più divergente d'Italia

Milano (askanews) - Può essere considerata, a pieno titolo, la festa più "divergente" d'Italia: festeggia il carnevale, ma nel primo giorno di Quaresima e ha nei "bigoli e sarde" il piatto forte pur svogendosi nel Mantovano, terra di riso, salami e salamelle. E' la "Bigolada" di Castel d'Ario, festa popolare nata nel 1848 - ovviamente da un moto di protesta - e sopravvissuta fino ad oggi con lo ...

 
Non si vive di solo Hirst: le prossime mostre di Palazzo Grassi

Non si vive di solo Hirst: le prossime mostre di Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - "Il bello di un evento eccezionale è che è eccezionale, e un evento eccezionale riproposto ogni anno non ha più niente di eccezionale". Martin Bethenod, direttore e amministratore delegato di Palazzo Grassi - Punta della Dogana, saluta così la conclusione della pazzesca mostra di Damien Hirst e, con saggezza, apre le porte a un ritorno "alla normalità" nel museo veneziano, ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

teatro flavio vespasiano

RIETI

Al Flavio finale nazionale del "Gran premio della danza"

Apertura questa mattina del teatro Flavio Vespasiano per ospitare la finale nazionale della IV edizione del “Gran premio della danza”, con la direzione artistica di Steve ...

09.12.2017

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

RIETI

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

Questa sera (venerdì 8), alle ore 21, al teatro Flavio Vespasiano, è in programma "Copenaghen" di Michael Frayn, opera teatrale con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e ...

08.12.2017