questura rieti

RIETI

Spaccio di droga agli studenti di Rieti: tre stranieri in manette

16.11.2016 - 12:59

0

Importante operazione antidroga appena conclusa dalla Squadra Mobile di Rieti che ha portato all'arresto, con la misura della custodia cautelare, di tre cittadini stranieri, domiciliati a Rieti, resisi responsabili di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le tre ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal GIP del Tribunale di Rieti, dottoressa Francesca Ciranna, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica, dottoressa Luana Bennetti, nei confronti di altrettanti soggetti responsabili, a vario titolo, dei reati di detenzione e spaccio di sostanze ad effetto stupefacente del tipo marijuana e hashish.

Le indagini sono iniziate alcuni mesi fa dopo una serrata attività info - investigativa su una presunta attività  di spaccio di marijuana che vedeva coinvolti alcuni extracomunitari da pochi mesi trasferiti nella provincia reatina  in qualità di aspiranti rifugiati politici. 

In particolare, nell’ambito dell’attività di repressione dei reati di spaccio di sostanze stupefacenti, il personale della Squadra Mobile, concentrando la propria attenzione sulle fasce di età più facilmente influenzabili in relazione all’abuso di dette sostanze, accertava che in città, ed in particolare nel centro storico, alcuni soggetti di etnia straniera erano dediti alla illecita attività di spaccio di dosi di droghe di largo consumo soprattutto in favore di giovanissimi.

 

Venivano pertanto effettuati appositi servizi che consentivano, in una prima fase, di effettuare numerosi sequestri di dosi di hashish e marijuana a carico di giovani reatini, alcuni dei quali minorenni.

 

In tale contesto, lo scorso 23 maggio è stato arrestato un cittadino del Gambia, di anni 25, alla cui identificazione si è arrivati dopo aver sequestrato una dose di marijuana trovata in possesso di un minorenne che l’aveva poco prima acquistata: l’immediata perquisizione effettuata nei confronti dello spacciatore consentiva di rinvenire altra sostanza stupefacente del tipo marijuana e hashish e di sequestrare 900 euro, presunto provento dell’illecita attività.

 

Successivi approfondimenti investigativi consentivano di individuare un’abitazione, in pieno centro cittadino,  nella quale sono domiciliati alcuni richiedenti asilo, caratterizzata da un’assidua e insolita frequentazione di  giovani.

 

All’interno della stessa, il personale della Squadra Mobile, con l’ausilio di due unità cinofile, effettuava una perquisizione all’esito della quale traeva in arresto un cittadino nigeriano di anni 27 e un  cittadino del Gambia, di anni 22, per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sequestrando un consistente quantitativo di marijuana.

 

Nel frattempo l’attività di indagine proseguiva con l’ elaborazione dei tabulati di traffico pregresso delle utenze cellulari in uso ad altri cittadini extracomunitari e con l’escussione dei soggetti che avevano avuto contatti telefonici con i presunti pusher, alcuni del tutto sconosciuti ai vari organi investigativi, tra i quali figurava anche un rilevante numero di giovani reatini minorenni.

 

Proprio in questa fase emergevano i particolari della illecita attività posta in essere dagli spacciatori e il loro spregiudicato modus operandi consistente nell’avvicinare  soggetti appartenenti alle fasce deboli.

 

È stato accertato, infatti, che solitamente la cessione di dosi avveniva nei luoghi di maggiore aggregazione e incontro dei giovani, in particolare, nelle vicinanze di istituti scolastici, e che, per assicurarsi la fedeltà degli acquirenti,  in più occasioni gli spacciatori, oltre a vendere la dose richiesta, facevano dono di una o più dosi di hashish e/o marijuana. Qualora, inoltre, fossero trascorsi alcuni giorni senza ricevere richieste, erano essi stessi a chiamare i clienti invitandoli a farsi vivi. 

 

Da questa attività di indagine emergono due dati rilevanti: la conferma che anche in questo Capoluogo, purtroppo,  si è di molto abbassata la fascia di età di chi  sperimenta per la prima volta l’uso di sostanze stupefacenti (in alcuni casi sono stati accertati consumatori di soli  14 anni ) e  l’inconsapevolezza di tanti giovani che sono stati sentiti durante le indagini, nonché, in taluni casi, degli stessi genitori,  sia dei danni provocati dall’abuso di droghe sia delle sanzioni circa la detenzione di modiche quantità di sostanza stupefacente.  

 

Al termine delle escussioni dei testimoni (dalle cui dichiarazioni è emerso che gli episodi di spaccio di dosi di stupefacente erano oltre quattrocento in un ristretto arco temporale)  e dei successivi accertamenti, sono stati quindi identificati compiutamente altri tre soggetti dediti alla illecita attività di spaccio, arrestati questa mattina, ovvero G. A., di anni 25, già tratto in arresto lo scorso 23 maggio, T. M.,  cittadino del Gambia, di anni 22  e F. Y., cittadino della Guinea Bissau, di anni 22, tutti richiedenti asilo, i quali agivano individualmente: mentre G.A. e F.Y. erano già noti alle forze dell’ordine per pregresse denunce, sempre per i medesimi reati, T.M., di fatto, era  sconosciuto e nella ricostruzione scaturita dalle indagini è risultato il soggetto più accreditato tra i giovani acquirenti nell’illecito mercato dello spaccio di droga.

 

L’importante risultato conseguito dagli operatori della Squadra Mobile è  frutto di una meticolosa attività di indagine condotta alla “vecchia maniera”  con l’impiego di tradizionali servizi di appostamento, pedinamento, riconoscimenti fotografici, perquisizioni e sequestri di iniziativa e con l’escussione di tanti acquirenti  i quali hanno fornito conferme a tutte le ipotesi investigative formulate dagli investigatori della Squadra Mobile.

 

Al termine degli accertamenti di rito i tre arrestati sono stati associati presso la locale Casa Circondariale.

 

Nel corso dell’intera attività sono state sequestrate decine di dosi di stupefacente  e oltre 300 grammi tra hashish e marijuana.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Milano, Del Corno: morte Lovati tragica fatalità, ha avuto malore

Milano, Del Corno: morte Lovati tragica fatalità, ha avuto malore

Milano (askanews) - La morte di Luca Lovati, storico collaboratore di Agostino Bonalumi, avvenuta lunedì 9 luglio al Palazzo Reale di Milano durante l'allestimento della mostra dedicata all'artista, è stata una "tragica fatalità": così l'ha definita l'assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno, inaugurando oggi l'esposizione che è stata dedicata proprio a Lovati con una ...

 
Cristiano Ronaldo saluta i tifosi che lo chiamano: "Cristiano! Cristiano!"

Cristiano Ronaldo saluta i tifosi che lo chiamano: "Cristiano! Cristiano!"

(Agenzia Vista) Torino, 16 luglio 2018 Tifosi in delirio per l'arrivo di Cristiano Ronaldo allo Juventus Stadium dove ha affrontato le visite mediche prima della conferenza stampa. Cristiano Ronaldo è poi uscito a salutare i tifosi che lo hanno acclamato continuamente chiamandolo per nome: "Cristiano, Cristiano!". _Courtesy Instagram Yoel Russom Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Dimissioni Boeri, Fico: "Presidente Inps ne parlerà con Conte non con me"

Dimissioni Boeri, Fico: "Presidente Inps ne parlerà con Conte non con me"

(Agenzia Vista) Napoli, 16 luglio 2018 Dimissioni Boeri, Fico presidente Inps ne parlera' con Conte non con me "Il presidente dell' Inps parlerà delle sue eventuali dimissioni con il Presidente Conte non con me". Queste le parole del Presidente della Camera, Roberto Fico, arrivato al carcere di Poggioreale per una visita privata ai detenuti insieme al direttore della struttura Maria Luisa Palma. ...

 
Torna “Jazz in Chiostro”, cultura e musica a Sant'Agostino

RIETI

Torna “Jazz in Chiostro”, cultura e musica a Sant'Agostino

Il Coro e l'Orchestra D'altroCanto, con il patrocinio del Comune di Rieti e del Conservatorio “A. Casella” de L'Aquila, presentano “Jazz in Chiostro 2018”. La manifestazione, ...

02.07.2018

Docenti di Strumento musicale di Rieti al Wind Summer Festival 2018

RIETI

Docenti di Strumento musicale di Rieti al Wind Summer Festival 2018

L’Istituto Comprensivo “Forum Novum” di Torri in Sabina, in provincia di Rieti, ritorna sul palcoscenico internazionale con i suoi docenti di strumento musicale: Vincenzo ...

02.07.2018

L'artista reatino Carlo Valente scelto per l'Agri Cool Tour Festival 2018

RIETI

L'artista reatino Carlo Valente scelto per l'Agri Cool Tour Festival 2018

E’ Carlo Valente, talentuoso cantautore reatino, l'artista scelto quest’anno  per l'“AGRI COOL  TOUR Festival 2018”, il format di concerti ideato e promosso da Isola Tobia ...

26.06.2018