suora cecilia Ferri

AMATRICE

Sisma. Identificato l'ultimo corpo senza nome: è di una suora reatina

18.09.2016 - 16:58

0

Trova un nome anche l’ultimo corpo “senza volto” estratto dalle macerie del terremoto. L’unica salma ancora senza identità nell’obitorio dell’ospedale San Camillo De Lellis è di suor Cecilia Ferri, al secolo Maria Ferri, 79enne originaria di Pescorocchiano ma di fatto nata e cresciuta ad Amatrice. Era lei la madre superiora di quell’istituto femminile “Don Minozzi” dove hanno perso la vita, in tutto, tre suore appartenenti all’ordine delle Ancelle del Signore, e tre ospiti della casa di riposo.

 

Conosciuta e amata da tutti, suor Cecilia, si trasferisce sin da subito ad Amatrice, prima come ospite dell’istituto (era orfana di entrambi i genitori), poi, dopo aver preso i voti, come suora e istruttrice, fino a prendere le redini di quella che, col passare degli anni, si allontanerà dal ruolo di istituto di formazione e si avvicinerà a quello di casa di riposo.

 

Il suo corpo è stato estratto dalle macerie nei primi giorni delle operazioni di soccorso, ma poiché il viso era praticamente irriconoscibile la salma è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale De Lellis di Rieti, dove sono iniziate le procedure di identificazione. Ed è stato necessario il test del dna per risalire all’identità della vittima. I risultati, arrivati solo pochi giorni fa, hanno confermato l’accostamento con suor Cecilia, la cui scomparsa era stata segnalata da subito in paese.

 

Domani mattina il corpo della madre superiora 79enne sarà trasferito presso la chiesa di Santi Filippo e Giacomo, ad Ascoli Piceno, dove alle 10 saranno celebrati i funerali.

 

“Una donna meravigliosa, una seconda mamma per chiunque abbia frequentato l’istituto”, così la ricordano alcune allieve di suor Cecilia: “Una grande persona, un’insegnante di scuola e di vita, mai una parola fuori posto, o a voce alta, mai un rimprovero. Una grande perdita”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Usa: l'attentatore di NY voleva la vendetta per i palestinesi

Usa: l'attentatore di NY voleva la vendetta per i palestinesi

New York (askanews) - Voleva vendicarsi degli attacchi israeliani contro i palestinesi. Lo ha detto nel primo interrogatorio il 27enne originario del Bangladesh che voleva farsi saltare in aria vicino a uno degli hub di trasporto più trafficati di New York City. Una volta catturato e trasferito in ospedale - dove è stato curato per le ferite subite per l'esplosione del dispostivo rudimentale che ...

 
Macron a Trump: su clima ha responsabilità di fronte a storia

Macron a Trump: su clima ha responsabilità di fronte a storia

Parigi (askanews) - Il presidente francese Emmanuel Macron ha lanciato un appello al suo omologo Usa Donald Trump a ricordare la sua "responsabilità di fronte alla Storia" in relazione alla decisione di ritirare gli Stati uniti dall'Accordo di Patrigi sul clima, in un'intervista ieri alla CBS alla vigilia di un summit sullo stesso tema che si terrà nella capitale francese. "Ci sono più di 180 ...

 
Brucia la California, incendio più grande di New York

Brucia la California, incendio più grande di New York

Roma, (askanews) - Brucia la California: il più devastante degli incendi che abbiano mai colpito la California del Sud continua ad espandersi, alimentato dai forti venti, e interessa una superficie più grande di New York City. L'incendio Thomas nelle contee di Ventura e Santa Barbara ha carbonizzato 230mila ettari nel corso di una settimana, allargandosi di oltre 50mila ettari in un solo giorno. ...

 
Usa: trasporti tornano alla normalità dopo esplosione a New York

Usa: trasporti tornano alla normalità dopo esplosione a New York

New York (askanews) - E' tornata la normalità nel sistema di trasporti di New York City, mandato in tilt da un tentato attentato terroristico ad opera del 27enne Akayed Ullah. Il terminal degli autobus di Port Authority, tra la 42esima Strada e l'ottava Avenue, è stato riaperto così come le stazioni della linea metropolitana che avevano accesso diretto al terminal. Resta invece ancora ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

teatro flavio vespasiano

RIETI

Al Flavio finale nazionale del "Gran premio della danza"

Apertura questa mattina del teatro Flavio Vespasiano per ospitare la finale nazionale della IV edizione del “Gran premio della danza”, con la direzione artistica di Steve ...

09.12.2017

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

RIETI

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

Questa sera (venerdì 8), alle ore 21, al teatro Flavio Vespasiano, è in programma "Copenaghen" di Michael Frayn, opera teatrale con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e ...

08.12.2017