ANTRODOCO

Allaccio abusivo alla rete elettrica, imprenditore in manette

26.05.2016 - 16:05

0

I carabinieri di Antrodoco hanno tratto in arresto un imprenditore ucraino, K.S. di 43 anni. L'uomo aveva pensato bene di attaccarsi arbitrariamente ad una cassetta di derivazione posta all'esterno del palazzo ove abita, dopo aver praticato un foro dall'interno.
Consumi anomali segnalati dall'Enel, hanno dato l'"imput" ai militari di indagare ed effettuare accurati sopralluoghi nei pressi dell'abitazione segnalata. tale attivita' ha permesso di smascherare l'imprenditore che non ha potuto far altro che ammettere le proprie colpe. Il personale dell'Enel ha quindi ripristinato l'allaccio abusivo mentre i militari, dopo gli ulteriori accertamenti e le formalita' di rito, hanno tratto in arresto l'uomo per furto aggravato di energia elettrica e come disposto dall'autorita' giudiziaria, e' stato sottoposto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione, ma stavolta utilizzando l'energia elettrica che passa attraverso il proprio contatore. Sono in atto da parte dell'Enel, le relative attivita' atte a quantificare e contabilizzare, l'energia elettrica sottratta indebitamente. L'imprenditore, difeso dall'avvocato Francesco Tavani, è comparso questa mattina davanti al giudice per la convalida dell'arresto. Quindi il pm Raffaella Gammarota ne ha diposto la rimessa in libertà. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Lavoro e carcere, a Pozzuoli nasce la sartoria Marinella

Napoli, (askanews) - Una sartoria artigianale nel carcere femminile di Pozzuoli, un progetto congiunto fra la celebre casa Marinella produttrice di cravatte di lusso e il ministero della Giustizia. Le cravatte realizzate saranno destinate a doni istituzionali e alla polizia penitenziaria. Il lavoro è cruciale per riconnettere l'individuo con la società, ha detto il ministro della Giustizia Andrea ...

 
A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

A Lione all'asta uno scheletro di mammut di 15mila anni fa

Lione, (askanews) - All'asta a Lione presso la casa d'aste Aguttes un gigantesco scheletro di mammuth, risalente a 12mila o 15mila anni fa. Fu ritrovato una decina d'anni fa nel ghiaccio della Siberia. E' il più grande esemplare di mammuth mai messo in vendita nelle mani di un proprietario privato; prezzo iniziale fra i 450mila e i 500mila euro. Ne spiega l'importamza Eric Mickeler della Camera ...

 
Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Gentiloni: intesa Brexit, ora via a seconda fase, molto complessa

Bruxelles, (askanews) - "Il consiglio europeo ha approvato l'intesa tra la commissione europea e il governo britannico che di fatto avvia una seconda fase del processo di separazione del Regno Unito dall'Unione". Lo ha annunciato da Bruxelles il premier italiano Paolo Gentiloni. "La seconda fase inizia adesso con la consapevolezza che si tratta di un tema molto complicato".

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

teatro flavio vespasiano

RIETI

Al Flavio finale nazionale del "Gran premio della danza"

Apertura questa mattina del teatro Flavio Vespasiano per ospitare la finale nazionale della IV edizione del “Gran premio della danza”, con la direzione artistica di Steve ...

09.12.2017

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

RIETI

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

Questa sera (venerdì 8), alle ore 21, al teatro Flavio Vespasiano, è in programma "Copenaghen" di Michael Frayn, opera teatrale con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e ...

08.12.2017