viale morroni - rieti

RIETI

"Nuovo Piano del traffico a misura di pedoni e ciclisti"

09.02.2016 - 21:29

0

Primi passi a Rieti - non solo in senso metaforico - per l'ingegner Giorgio Morini, della società milanese Tau Trasporti ed ambiente urbano, incaricata dal Comune di elaborare il nuovo Piano Urbano del Traffico del capoluogo, che andrà a sostituire il precedente, giunto ormai oltre i trent'anni di vita. Morini ha già visitato Rieti, facendo una ricognizione delle principali arterie cittadine e partecipando poi, la settimana scorsa, alla riunione della Consulta cittadina per un primo appuntamento dedicato proprio alla presentazione di massima del progetto. "Intanto Morini ha elencato una scala di priorità: prima i pedoni, poi i ciclisti, poi il trasporto pubblico locale e infine gli autoveicoli" spiega l'assessore alla viabilità del Comune di Rieti, Carlo Ubertini, anch'egli presente al faccia a faccia con la Consulta, insieme alla dirigente della Municipale, Marta Scioscia. “Elaboreremo un piano del traffico moderno, per criteri di sicurezza e rispetto dell'ambiente" aggiunge Ubertini, ricordando che al momento le ipotesi circolate - come quella di un ripristino del doppio senso di marcia al posto del lungo senso unico tra viale Morroni, viale Canali e Viale Maraini - sono, appunto, solo alcune delle tante ipotesi sul tavolo che potrebbero trovare spazio nel nuovo Put. Piano che, stando ai tempi indicati da Morini e sottoscritti nell'accordo firmato con il Comune, dovrà essere pronto entro quattro mesi dalla firma, vale a dire entro l'estate, prima di passare al vaglio della Giunta, delle Commissioni e, infine, del Consiglio Comunale. "Ma sarà un percorso partecipato - dichiara Ubertini - non soltanto con il ruolo della Consulta ma anche attraverso le osservazioni che i cittadini potranno avanzare". Insomma, il nuovo Put dovrebbe arrivare entro la prossima estate e potrebbe contenere non solo una rielaborazione complessiva di sensi di marcia, incroci e percorsi, ma anche la previsione di nuove piste ciclabili, come quella che potrebbe collegare Campoloniano con il centro città. Nell'ambito di questo lavoro, la Tau produrrà, con gli stessi tempi, anche uno studio sulla riorganizzazione del Tpl per Asm, attraverso un'analisi dell'attuale situazione, indagini sulla popolazione, sul parco mezzi, sull'ipotesi di nuova rete urbana e, ovviamente, sui dati del traffico. Dunque, per capire come sarà la mobilità cittadina del futuro non resta che aspettare il mese di giugno.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Hong Kong, in carcere i leader del Movimento degli Ombrelli

Hong Kong, in carcere i leader del Movimento degli Ombrelli

Hong Kong, (askanews) - Joshua Wong e altri due giovani leader del Movimento degli Ombrelli sono stati condannati a pene detentive a Hong Kong per il loro ruolo nelle proteste pro-democratiche del 2014. Wong, Nathan Law e Alex Chow sono stati condannati nell'ordine a sei, otto e sette mesi di reclusione, dopo che la Corte di Appello ha confermato le sentenze nei loro confronti. Gli attivisti ...

 
Attacco Barcellona, la Rambla riprende vita tra dolore e paura

Attacco Barcellona, la Rambla riprende vita tra dolore e paura

Barcellona (askanews) - Il giorno dopo l'attentato terroristico sulla Rambla di Barcellona la strada è stata riaperta, alcuni negozi hanno regolarmente aperto, altri hanno deciso di tenere le saracinesche abbassate in ricordo delle vittime. Le forze di sicurezza sono a lavoro sul luogo dove il furgone si è lanciato sulla folla, ma sono poche le zone ancora cordonate. Ben visibili i danni ...

 
Bandiere a mezz'asta a Palazzo Chigi, c'è anche quella spagnola

Bandiere a mezz'asta a Palazzo Chigi, c'è anche quella spagnola

Roma, (askanews) - Bandiere a mezz'asta, in segno di lutto per le vittime dell'attentato a Barcellona, a Palazzo Chigi. Esposte la bandiera italiana, quella europea e quella spagnola. Tricolore e bandiera Ue a mezz'asta anche al Quirinale e all'Altare della Patria.

 
A Barcellona un italiano morto, la conferma della sua azienda

A Barcellona un italiano morto, la conferma della sua azienda

Roma, (askanews) - Si chiamava Bruno Gullotta, veniva da Legnano e aveva 35 anni la vittima italiana accertata dell'attentato di Barcellona. L'azienda informatica per cui lavorava, Tom's Hardware, ha la pagina web listata a lutto e si stringe con affetto alla compagna e ai due figlioletti di Gullotta. Il giovane era in vacanza a Barcellona con la famiglia. "Bruno" si legge sul sito dell'azienda, ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Concerto pianistico di Emanuele Stracchi al Terminillo

RIETI

Concerto pianistico di Emanuele Stracchi al Terminillo

Il 17 Agosto presso l’Auditorium della Chiesa di S. Francesco al Terminillo si terrà un Recital del pianista Emanuele Stracchi, in prima serata alle ore 21.30: una serata ...

15.08.2017