Cerca

Martedì 28 Febbraio 2017 | 01:54

RIETI

"Leonessa verso l'Umbria, un esempio da seguire"

veduta di rieti

Pronti a seguire l’esempio di Leonessa? L’iniziativa del comitato “SiAmo Leonessa” di dare vita ad una raccolta di firme per chiedere che il Comune dia corso ad un referendum per il trasferimento nella vicina Umbria, pare stia solleticando i cittadini di altri Comuni della provincia che confinano proprio con l’Umbria. Oltre a Rieti ci sono infatti Labro, Morro Reatino, Colli sul Velino, Leonessa, Cittareale, Accumoli, Greccio, Montebuono, Magliano Sabina, Configni, Cottanello, Vacone e Torri in Sabina che come in molti nel capoluogo, non sembrano vedere di buon occhio l’accorpamento con Viterbo dove, per altro, già da tempo sono stati trasferiti uffici di enti pubblici e privati. Ma al di là della questione Viterbo a far vacillare tutti è la proposta in Parlamento che in una eventuale ristrutturazione regionale dovrebbe portare il Reatino in una fantomatica regione adriatica insieme ad Abruzzo e Molise. La stessa proposta metterebbe la ex provincia di Viterbo nella regione appenninica insieme alla Toscana e all'Umbria, e quindi non prendendo in considerazione la ex provincia di Rieti. Insomma una proposta e tanta confusione. 

IL SERVIZIO COMPLETO NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI IN EDICOLA OGGI GIOVEDI' 7 GENNAIO

Più letti oggi

il punto
del direttore