Cerca

Sabato 25 Febbraio 2017 | 10:02

FARA SABINA

Fiera dell'olio per promuovere l'oro verde della Sabina

Fiera dell'olio per promuovere l'oro verde della Sabina

Con una stagione olearia “da record” che volge al termine, torna il tradizionale appuntamento con la Fiera dell’Olio, giunta quest’anno alla sua 15esima edizione. Da sabato 5 a martedì 8 dicembre il borgo di Farfa tornerà ad essere la “capitale” dell’oro verde della Sabina. La manifestazione, organizzata dall’assessorato all’Agricoltura e dall’associazione Proloco, è incentrata come sempre sulla promozione dell’olio sabino, dei prodotti tipici e dell’artigianato artistico.

 

Due gli appuntamenti da non perdere: ‪domenica 6 dicembre alle 11 "I segreti dell'extravergine", introduzione all'assaggio e al riconoscimento dell'olio, incontro pubblico gratuito organizzato da Op Latium per offrire ai consumatori gli essenziali strumenti conoscitivi di base che servono per riconoscere e scegliere consapevolmente un olio di qualità; lunedì 7 dicembre alle 11 ci sarà la presentazione del marchio Deco (denominazione comunale) appena approvato dal consiglio comunale di Fara in Sabina.

 

“Anche quest'anno abbiamo voluto dedicare la fiera al tema della qualità. Dopo la stagione disastrosa dell'anno scorso per l'olio d'oliva e le infinite battaglie per la trasparenza delle etichette contro le sofisticazioni dei prodotti alimentari, era importante dare ai consumatori degli strumenti pratici per riconoscere ciò che è buono da ciò che non lo è – dice l’assessore all’agricoltura Marco Marinangeli - come amministrazione comunale diamo il nostro contributo riconoscendo ufficialmente il ‘made in Fara’ con il marchio Deco. Siamo felici di presentare pubblicamente questa novità durante la fiera, insieme a decine di aziende e centinaia di visitatori. Sarà come sempre una fiera ricca di quella cultura rurale che caratterizza tutta la Sabina, di cui vogliamo e dobbiamo farci interpreti e promotori in tutti i modi, se veramente crediamo nelle risorse che offre la nostra terra”.

Più letti oggi

il punto
del direttore