discarica abusiva castelfranco

RIETI

Discarica abusiva scoperta a Castelfranco dai "Volontari per forza"

28.11.2015 - 08:36

0

Gomme, divani, bottiglie di ogni genere ed epoca. E ancora frigorifero e pezzi di quello che ha l'aria di essere stato un vecchio televisore. E poi rifiuti di ogni genere e dimensioni abbandonati in una piazzola nei pressi di villa Rosati a Castelfranco lungo via Tavola d'Argento che collega la terminillese a Castelfranco. Una vera e propria discarica abusiva a cielo aperto concentrata in alcune decine di metri quadrati "anche se in realtà i rifiuti sono disseminati ovunque, anche nella fitta vegetazione". I volontari per forza guidati dall'infaticabile Benito Rosati sono tornati in azione in una delle aree più belle dal punto di vista paesaggistico e naturale a due passi dal capoluogo: le colline di Castelfranco. "Abbiamo scoperto quasi casualmente questa discarica - spiega Arianna, attivista di Volontari per forza - e abbiamo deciso di intervenire subito. Uno spettacolo indecente che dimostra la mancanza di senso civico di alcuni cittadini. Così abbiamo deciso di entrare in azione cercando di ripulire, per quanto possibile, quell'area. Abbiamo avvertito il Comune, l'Asm e la polizia municipale affinchè prendessero i provvedimenti del caso". Una volta entrato in azione il gruppo degli ambientalisti reatino è stato avvicinato da molti residenti che hanno segnalato il "continuo via-vai di auto ma anche furgoni che, soprattutto la notte, arrivano e scaricano ogni cosa. Anche materiali inerti provenienti da chissà quali cantieri" tengono a ribadire i volontari per forza. "La nostra azione - conclude Arianna - continuerà ancora, ce la stiamo mettendo tutta per sensibilizzare i reatini al rispetto dell'ambiente ma ovviamente speriamo di non rimanere soli in questa battaglia".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Applausi e abbracci, l'arrivo di Gabriele Del Grande in Italia

Applausi e abbracci, l'arrivo di Gabriele Del Grande in Italia

Bologna (askanews) - Gli abbracci della sua famiglia e gli applausi di amici e colleghi hanno accolto l'arrivo di Gabriele Del Graned all'aeroporto di Bologna. Il giornalista è arrivato in mattinata in Italia dopo essere stato rilasciato dalle autorità turche che quasi due settimane fa lo avevano fermato al confine con la Siria, trattenendolo senza un'imputazione precisa. Ad accogliere Del Grande ...

 
Del Grande libero, Alfano: presunto riscatto? Non dite follie

Del Grande libero, Alfano: presunto riscatto? Non dite follie

Bologna (askanews) - "Noi avevamo il compito di riportare a casa Gabriele, missione compiuta". Con queste parole il ministro degli Esteri Angelino Alfano ha salutato il ritorno a casa di Gabriele Del Grande, accogliendolo all'aeroporto di Bologna, dove è atterrato dopo il suo rilascio da parte delle autorità turche. "Ringrazio il collega della Turchia e il governo turco perchè anche nei momenti ...

 
Chi è Macron, l'outsider che ha conquistato la Francia

Chi è Macron, l'outsider che ha conquistato la Francia

Parigi (askanews) - "Nè di destra nè di sinistra", ministro della Repubblica per due anni ma fuori dai giochi di partito, di ispirazione liberale in economia, di sinistra sulle questioni sociali. E' con questo profilo da outsider che Emmanuel Macron ha conquistato la Francia. La candidatura dell'ex ministro dell'economia nel governo Valls era stata sottovalutata: 39 anni, nessuna esperienza ...

 
Chi è Marine Le Pen, la donna che ha resuscitato l'estrema destra

Chi è Marine Le Pen, la donna che ha resuscitato l'estrema destra

Parigi (askanews) - Esattamente 15 anni dopo suo padre, Marine Le Pen è riuscita a riportare il Front national al centro della politica francese. Che il candidato del partito di estrema destra raccogliesse così tanti consensi da superare il primo turno non accadeva dal 2002, quando Jean Marie Le Pen arrivò al ballottaggio, che poi perse, con Jacques Chirac. La sconfitta al secondo turno contro ...