Il Comune alla Quadrifoglio: "Paghi gli stipendi e ritiri le lettere di licenziamento"

RIETI

Il Comune alla Quadrifoglio: "Paghi gli stipendi e ritiri le lettere di licenziamento"

13.11.2015 - 22:07

0

Il botta e risposta tra Quadrifoglio e Comune di Rieti continua. E così l’amministrazione tiene a chiarire e a precisare alcuni aspetti di una vicenda che non si presti “a strumentalizzazioni tali da creare disagio ai lavoratori e allo svolgimento dei servizi. L'Amministrazione comunale - si legge in una nota di Palaxzzo di Città - ritiene che qualunque controversia economica tra le parti non possa e non debba vedere il coinvolgimento strumentale dei lavoratori, essendo altri i modi, e i luoghi, in cui si possono affrontare gli eventuali problemi. A questo proposito il Comune è pronto a gestire qualsiasi scenario salvaguardando i servizi e i lavoratori in essi coinvolti”. Per l’amministrazione comunale infatti “il quadro economico di riferimento è sufficientemente chiaro e i dati ufficiali della contabilità appaiono difficilmente discutibili. Nel 2015 alla cooperativa Quadrifoglio sono stati liquidati 3.000.605 euro e il debito complessivo ammonta a 4.005.576 euro di cui 1.336.316 riguardanti il 2014 e il 2015. La restante cifra, pari a 2.669.260 euro, riguarda debiti pregressi e fuori bilancio che dovranno essere riconosciuti dal Consiglio comunale e che non possono essere certamente rimproverati all'attuale Amministrazione. Chiarito il quadro economico, e ribadendo la volontà di riconoscere, in un clima di collaborazione reciproca, quanto complessivamente dovuto alla cooperativa- concludono da Palazzo di Città -, l'amministrazione comunale si aspetta che venga regolarmente garantito il pagamento degli stipendi e che vengano ritirate le lettere di licenziamento inviate ai lavoratori”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Applausi e abbracci, l'arrivo di Gabriele Del Grande in Italia

Applausi e abbracci, l'arrivo di Gabriele Del Grande in Italia

Bologna (askanews) - Gli abbracci della sua famiglia e gli applausi di amici e colleghi hanno accolto l'arrivo di Gabriele Del Graned all'aeroporto di Bologna. Il giornalista è arrivato in mattinata in Italia dopo essere stato rilasciato dalle autorità turche che quasi due settimane fa lo avevano fermato al confine con la Siria, trattenendolo senza un'imputazione precisa. Ad accogliere Del Grande ...

 
Del Grande libero, Alfano: presunto riscatto? Non dite follie

Del Grande libero, Alfano: presunto riscatto? Non dite follie

Bologna (askanews) - "Noi avevamo il compito di riportare a casa Gabriele, missione compiuta". Con queste parole il ministro degli Esteri Angelino Alfano ha salutato il ritorno a casa di Gabriele Del Grande, accogliendolo all'aeroporto di Bologna, dove è atterrato dopo il suo rilascio da parte delle autorità turche. "Ringrazio il collega della Turchia e il governo turco perchè anche nei momenti ...

 
Chi è Macron, l'outsider che ha conquistato la Francia

Chi è Macron, l'outsider che ha conquistato la Francia

Parigi (askanews) - "Nè di destra nè di sinistra", ministro della Repubblica per due anni ma fuori dai giochi di partito, di ispirazione liberale in economia, di sinistra sulle questioni sociali. E' con questo profilo da outsider che Emmanuel Macron ha conquistato la Francia. La candidatura dell'ex ministro dell'economia nel governo Valls era stata sottovalutata: 39 anni, nessuna esperienza ...

 
Chi è Marine Le Pen, la donna che ha resuscitato l'estrema destra

Chi è Marine Le Pen, la donna che ha resuscitato l'estrema destra

Parigi (askanews) - Esattamente 15 anni dopo suo padre, Marine Le Pen è riuscita a riportare il Front national al centro della politica francese. Che il candidato del partito di estrema destra raccogliesse così tanti consensi da superare il primo turno non accadeva dal 2002, quando Jean Marie Le Pen arrivò al ballottaggio, che poi perse, con Jacques Chirac. La sconfitta al secondo turno contro ...