Cerca

Domenica 26 Febbraio 2017 | 17:48

RIETI

Allo stadio Heysel il ricordo di Gianni Mastroiaco durante Belgio-Italia

Allo stadio Heysel il ricordo di Gianni Mastroiaco durante Belgio-Italia

Gianni Mastroiaco il giovane reatino morto allo stadio Heysel di Bruxelles trent’anni fa durante gli scontri tra supporters in occasione di Juventus-Liverpool di Coppa Campioni, verrà ricordato insieme agli altri 38 tifosi deceduti nel corso dell'amichevole che l’Italia disputerà domani sera, venerdì, contro il Belgio a Bruxelles. La gara verrà sospesa al 39’ del primo tempo e le due nazionali insieme ai tifosi sugli spalti saranno coinvolti nel ricordo con i nomi delle trentanove vittime che scorreranno sugli schermi dello stadio completamente ristrutturato e messo a norma. Gianni Mastroiaco, nel 1985 aveva 20 anni e come tanti ragazzi della sua età condivideva la sua passione per il calcio ed era un grande tifoso della Juventus. Il 29 maggio del 1985 riuscì a rimediare un biglietto per la finale grazie al club bianconero "Due Stelle" di Terni e partì. Non avrebbe mai immaginato che quello sarebbe stato il suo ultimo viaggio. I dirigenti della Figc, della Juventus e l'Associazione dei familiari delle vittime hanno deposto un mazzo di fiori davanti alla lapide nella curva Z che ricorda quella tragedia.

Più letti oggi

il punto
del direttore