ASM RIETI

RIETI

Asm, l'Ugl: "No allo spacchettamento dei servizi gestiti"

0

Sulle vicende che riguardano l'Azienda Servizi Municipali e sulle diverse posizioni politiche espresse sul futuro della società intervengono Marco Palmerini, Alessandro Trecci e Ulderico Torelli, rispettivamente segretario generale Ugl Rieti, segretario provinciale Ugl Trasporto Pubblico Locale e segretario provinciale Ugl Igiene Ambiente. “Ci colpiscono ancora le dichiarazioni di alcuni consiglieri comunali che in rappresentanza del loro partito, ritengono opportuno affidare la gestione dei rifiuti della città di Rieti alla società Saprodir. La posizione dichiarata dal nostro sindacato - spiegano - è da sempre contraria allo spacchettamento dei servizi attualmente gestiti dall'Asm e favorevole invece alla loro valorizzazione. La posizione è ancora più ferma quando si parla di Saprodir, una società a oggi partecipata solo da una parte dei comuni del territorio provinciale e solo una quota di questi ha deciso di affidargli il servizio di raccolta rifiuti per i prossimi venti anni. Ricordiamo che nel passato - continuano Palmerini, Trecci e Torelli - in ogni occasione si è concordato e sottoscritto con i rappresentanti del Comune di Rieti la condizione di unità dell'Asm in tutti i suoi servizi, stabilendo ogni volta lo status di una società multi utility, proprio per questa ragione ribadiamo la nostra contrarietà allo smembramento dell'Asm Rieti, comunicando sin da ora che l'Ugl intraprenderà tutte quelle forme di lotta ritenute opportune e consentite dalla legge per evitarne la realizzazione. Abbiamo sempre creduto nella bontà dei servizi gestiti dall'amministrazione pubblica, ritenendo che una corretta e trasparente gestione sia sinonimo di efficienza e convenienza. L'Asm - concludono i sindacalisti dell’Ugl - ha tutte le carte in regola per offrire al cittadino servizi di qualità e soprattutto convenienti rispetto alle logiche private”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Karim Mihoual e sua moglie Hanane Tardane abitano all'interno delle Case Bianche di via Salomone a Milano con i loro tre figli. In occasione della sua visita in città, Papa Francesco ha bussato alla loro porta: "Io sono musulmano, ma per me lui è un santo. Ha bevuto il latte con noi e abbiamo parlato della nostra condizione qui nelle case popolari. Quando è andato via gli ho baciato la mano", ...