San Camillo de' Lellis

RIETI

Appalti Asl, i sindacati: "La Procura faccia subito chiarezza"

12.11.2015 - 15:33

0

All’indomani del blitz della guardia di Finanza che ha portato al sequestro di decine di faldoni, documenti e pc in merito alla indagine, avviata dalla Procura di Rieti, legata alle attività dell'ufficio Tecnico e Patrimoniale della Asl e, in special modo, agli appalti e affidi avvenuti negli ultimi cinque-sei anni, solo pochi sono realmente rimasti sorpresi degli otto avvisi di garanzia recapitati a dirigenti e funzionari dell’Asl, imprenditori e professionisti ai quali si contestano i reati di corruzione e abuso d’ufficio in concorso. L'attività di indagine sarebbe partita a seguito di un esposto partito proprio dall'interno dell'azienda stessa, anche se dalla Direzione Generale, il direttore amministrativo Manuel Festuccia, ha tenuto a precisare che “nessuna denuncia è partita dal management” confermando però “che una delle responsabilità della direzione è proprio quella di vigilare sul corretto svolgimento degli appalti e degli affidi”. E sotto la lente degli inquirenti sono finiti proprio gli appalti e gli affidamenti che ammontano a diversi milioni di euro e che riguardano tra l’altro i lavori di manutenzione e gestione del verde, manutenzione ordinaria impianti, opere effettuate con affidi d’urgenza e gli acquisti di materiale informatico. Il fragore dell’inchiesta e lo spiegamento di uomini e mezzi impiegati per le perquisizioni non ha lasciato indifferenti i sindacati che in passato avevano più volte segnalato le presunte anomalie negli appalti e affidi. “Al di là dell'immaginazione non conosco i contenuti della vicenda nel dettaglio - spiega Gianni Ciccomartino, Cgil -. Come funzione pubblica siamo intervenuti tempo fa per un problema di trasparenza all'ufficio tecnico. Certamente è un episodio brutto, che non ci fa fare bella figura e che destabilizzerà anche assetti consolidati. Saranno le indagini che faranno chiarezza, ma certamente un dispiegamento di forze del genere ci porta a credere che ci siano delle ragioni ben fondate. Auspichiamo - conclude Ciccomartino - che sia fatta chiarezza nel più breve tempo possibile e che il fragore iniziale dell'indagine non si sgonfi dietro le lungaggini dell'iter giudiziario”.
Sandro Antonacci (Cisl-fp) invece si limita ad “aspettare i risvolti della vicenda”. A fargli eco è il segretario della Uil fpl Domenico Teodori che aggiunge: "Nonostante gli scontri avuti in passato la vicenda ci ha colpito e ci dispiace dal lato umano e personale”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Governo, Di Maio: nulla è perduto ma mai tavolo a quattro

Governo, Di Maio: nulla è perduto ma mai tavolo a quattro

Roma (askanews) - "Nulla per me è perduto, nulla si chiude ma non possiamo andare oltre determinati limiti già tracciati perchè siamo il M5s e sono sicuro che per la tenuta di una forza politica come questa, nella nostra storia negare determinate questioni significa essere ipocriti o tradire il mandato elettorale". Lo ha detto Luigi Di Maio, capo politico del M5S, al termine delle consultazioni ...

 
Manutencoop: tre pilastri per la sostenibilità

Manutencoop: tre pilastri per la sostenibilità

Bologna (askanews) - Istruzione di qualità, città sostenibili, energia pulita e accessibile: Manutencoop - il principale operatore italiano attivo nell'Integrated Facility Management - ha scelto di indirizzare le proprie azioni di CSR su questi tre specifici obiettivi tra quelli indicati dall'Agenda 2030 dell'ONU. Nel corso dell'Incontro a Bologna, de "le Rotte della sostenibilità", l'operatore ...

 
Austria, pediatra Asperger "collaborò attivamente" con i nazisti

Austria, pediatra Asperger "collaborò attivamente" con i nazisti

Vienna (askanews) - Nelle stanze di qusto spazio, lo Spiegelgrund di Vienna, che oggi è un museo e un memoriale, vennero consumati crimini atroci. Ai quali come oggi si è scoperto, collaborò anche il pediatra austriaco Hans Asperger. Come rivela uno studioso di medicina dell'Università di Vienna, Herwig Czech, lo scienziato che ha prestato il nome alla omonima sindrome, avrebbe infatti ...

 
Il Museo Piaggio si allarga: nuovi spazi e nuove collezioni

Il Museo Piaggio si allarga: nuovi spazi e nuove collezioni

Pontedera (askanews) - Il Museo Piaggio di Pontedera va oltre Vespa e si rinnova nelle dimensioni e nella ricchezza delle sue collezioni. Sono stati già 600 mila i visitatori in 18 anni per quello che è uno dei luoghi espositivi più grandi d Europa dedicati alle due ruote. L aumento della superficie espositiva deriva dall apertura di due spazi completamente nuovi, nati dal recupero e dal restauro ...

 
Successo del concerto di primavera del Musì Trio al teatro di Sant'Agostino

ANTRODOCO

Successo del concerto di primavera del Musì Trio al teatro di Sant'Agostino

Ha preso il via la rassegna musicale Primavera in Musica 2018 con il concerto del Musi’ trio di Maria Rosaria De Rossi (Soprano), Sandro Sacco (Flauto traverso) e Paolo ...

09.04.2018

Al Flavio Vespasiano concerto dei musicisti del conservatorio di Santa Cecilia

RIETI

Al Flavio Vespasiano concerto dei musicisti del conservatorio di Santa Cecilia

Gli artisti della sede delocalizzata di Rieti del Conservatorio di Musica di Santa Cecilia di Roma saranno i protagonisti dell’appuntamento in programma domenica 8 aprile ...

06.04.2018

Al Flavio in scena il Laboratorio teatrale del liceo classico “Varrone”

RIETI

Al Flavio in scena il Laboratorio teatrale del liceo classico “Varrone”

Dopo il successo dello scorso anno, torna in scena il Laboratorio Teatrale del Liceo classico “Varrone”, con lo spettacolo “Δεινός (il mistero dell’essere umano) - ...

06.04.2018