teatro potlach

FARA SABINA

Grande successo del Teatro Potlach nella tournee americana

12.11.2015 - 13:19

0

Lo scorso 12 settembre il Teatro Potlach di Fara Sabina è sbarcato negli Stati Uniti per una lunga e proficua tournée, che ha toccato prima la Pennsylvania e poi il Texas. Il Potlach ha infatti aperto la stagione del Touchstone Theatre di Bethelhem con il suo spettacolo “I primi 100 anni di Edith Piaf”, un viaggio musicale nella Francia degli anni 30-50  attraverso le canzoni di Edith Piaf. Lo spettacolo è stato presentato in 3 lingue (inglese per i dialoghi, francese e italiano per le canzoni) e nei quattro giorni di rappresentazione ha riempito la platea del teatro. Il pubblico è rimasto entusiasta, e dopo lo spettacolo in moltissimi si sono fermati per fare domande e considerazioni con l’attrice Nathalie Mentha e il regista Pino Di Buduo.

Nel frattempo l’ensamble del Teatro Potlach si è fatto conoscere alla cittadina di Bethelhem (distante circa un’ora da Philadelphia) anche con diverse dimostrazioni di lavoro e workshops nella High School locale, specializzata nelle arti, e presso il Moravian College, arrivando a lavorare con più di 150 studenti.

Durante la permanenza si sono anche rafforzarti i rapporti di amicizia e collaborazione con il Touchstone Theatre, conosciuto nel 2013  a Shanghai, presso l’International Experimental Theatre Festival. Il Touchstone era stato poi ospite del Teatro Potlach a Fara Sabina, nel giugno 2014, per partecipare al Festival Laboratorio Interculturale di Pratiche Teatrali. Da allora il Touchstone considera l’ensamble del Teatro Potlach come propri maestri, tanto che nell’ultimo anno ha fatto adottare ai propri attori il training fisico del Potlach, appreso durante il Festival Laboratorio. 

Il 21 Settembre il Teatro Potlach ha proseguito la sua tournée in Texas, a San Antonio. Qui è stato ospite nello Stieren Theater della Trinity University, presso il dipartimento di “Human Communication and Theatre”. Anche in questo caso lo spettacolo “I primi 100 anni di Edith Piaf” ha fatto da apri fila alla stagione del teatro ospitante, e ha replicato il successo avuto in Pennsylvania. Il lavoro si è fatto poi particolarmente intenso quando sono stati chiamati gli studenti dell’università a collaborare in prima persona nella costruzione del grande progetto “Città Invisibili”: uno spettacolo itinerante, multidisciplinare e multimediale che il Teatro Potlach, dal 1991, ha portato in tutto il mondo.

Per la costruzione di “Città Invisibili” l’ensamble del Teatro Potlach ha lavorato singolarmente con oltre 50 studenti, per un totale di più di 60 partecipanti allo spettacolo. Sono stati inoltre offerti dei workshop sul training fisico, sulla costruzione di una partitura fisica e vocale, e sul training vocale. Lo spettacolo, che si è svolto nelle serate dell’8 e del 9 Ottobre, si è rivelato la punta di diamante della tournée: in mille sono accorsi ad assistere alla performance, che ha completamente trasformato l’intero edificio teatrale della Trinity University e i suoi cortili con fari, proiezioni, teli, scritte e candele. Il pubblico si è tuffato nel percorso che permetteva di visitare dai sotterranei ai laboratori di pittura o scenografia, fino a passare all’interno della sala teatrale passando per il palco.

L’11 ottobre il Teatro Potlach è tornato in Italia, e il pomeriggio stesso è stato insignito del premio “Oliva d’Oro” 2015 dell’Associazione Arte 2000, per “il suo impegno culturale e di avanguardia, per l'attività di ricerca e sperimentazione teatrale nel territorio reatino e di allestimento di spettacoli in Italia e all'estero”. Nel 2016 il Potlach compirà 40 anni di attività, e saranno numerosissime le attività sia nel territorio, sia in tutta Italia e all’estero.

 

 

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Milano, scienza e tecnologia sulla scena del crimine

Milano, scienza e tecnologia sulla scena del crimine

Milano (askanews) - E' grazie a scienza, tecnologia e alle sempre più evolute procedure di indagine che per i responsabili dei delitti è sempre più difficile rimanere impuniti. Oggi l'indagine scientifica ha assunto un ruolo fondamentale. Basti pensare che in uno degli ultimi casi di cronaca è bastato un singolo capello ritrovato sul luogo di un grave delitto di sangue per trovare e catturare gli ...

 
Orlando: biotestamento importantissima conquista di civiltà

Orlando: biotestamento importantissima conquista di civiltà

Genova (askanews) - "È assolutamente un'importantissima conquista di civiltà". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, commentando l'approvazione della legge sul biotestamento, a margine dell'assemblea di Dems a Genova. "Voglio ringraziare - ha sottolineato il Guardasigilli - tutti i parlamentari che hanno concorso all'approvazione di questo importante atto normativo che ci fa ...

 
Cinema, Dwayne "The Rock" Johnson conquista la Walk of Fame

Cinema, Dwayne "The Rock" Johnson conquista la Walk of Fame

Los Angeles (askanews) - Una stella sulla Walk of Fame, la celebre passeggiata degli artisti a Los Angeles, per Dwayne "The Rock" Johnson. L'attore americano, ex culturista 45enne, reso celebre dai ruoli da duro in film come "Il re scorpione", "Fast & Furious" fino ai recenti remake di "Baywatch" e "Jumanji" si è aggiudicato l'ambito riconoscimento che consacra le più famose star di Hollywood. ...

 
Orlando: Gentiloni bis? Lavoriamo per risultato chiaro

Orlando: Gentiloni bis? Lavoriamo per risultato chiaro

Genova (askanews) - "Lavoriamo per dare un risultato chiaro perché credo che l'ipotesi di nuove elezioni o di larghe intese non sia nell'interesse del Paese". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, commentando, a margine dell'assemblea di Dems a Genova, l'ipotesi di un Gentiloni bis in caso di una situazione di stallo dopo le prossime elezioni.

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

teatro flavio vespasiano

RIETI

Al Flavio finale nazionale del "Gran premio della danza"

Apertura questa mattina del teatro Flavio Vespasiano per ospitare la finale nazionale della IV edizione del “Gran premio della danza”, con la direzione artistica di Steve ...

09.12.2017

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

RIETI

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

Questa sera (venerdì 8), alle ore 21, al teatro Flavio Vespasiano, è in programma "Copenaghen" di Michael Frayn, opera teatrale con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e ...

08.12.2017