Cerca

Sabato 25 Febbraio 2017 | 10:03

FARA SABINA

Differenziata estesa su tutto il territorio, parte la sfida ambientale del Comune

fara sabina - conferenza stampa raccolta differenziata

“Abbiamo vinto una battaglia, ora comincia una sfida, e faccio appello a tutti i cittadini di Fara Sabina di accettarla, questa sfida, per vincerla”. Il sindaco Davide Basilicata riassume così l’avvio della raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio comunale, che dal prossimo 30 novembre metterà alla prova anche i cittadini di quelle frazioni non inserite nel progetto sperimentale avviato ormai oltre un anno fa. Battaglia vinta, perché, per dirla con le parole dell’assessore all’ambiente Giacomo Corradini, “abbiamo fatto qualcosa che altri, prima di noi, non sono riusciti a fare”; sfida, invece, perché ora tutti i cittadini del Comune saranno chiamati non solo ad un cambio di abitudini, ma di cultura. “Siamo ad un punto di svolta nella politica ambientale del nostro comune – spiega il primo cittadino farense – la parte di territorio interessata dalla sperimentazione ha reagito bene, e siamo convinti che anche il resto delle frazioni, dopo un periodo di logico e comprensibile assestamento, inizieranno a differenziare nel migliore dei modi”.

 

RISPETTO E RISPARMIO Il che non solo porterà dei benefici all’ambiente, ma anche alle tasche dei contribuenti. “Per il servizio di igiene urbana paghiamo qualcosa come 1 milione e 800mila euro all’anno, dei quali quasi 800mila euro solo di costi in discarica – prosegue Basilicata – ora, con l’avvio del porta a porta su tutto il territorio, contiamo di abbattere quei costi nel giro di sei mesi, e nel contempo donare ai cittadini un servizio più efficiente e funzionale. Non soltanto nella raccolta dei rifiuti, ma anche nel decoro urbano in generale”. Stime confermate anche Da Alessio Incorvati, che in rappresentanza di Avr descrive non soltanto l’aspetto prettamente economico, ma anche le ricadute sul territorio. A 360 gradi.

 

AUMENTO OCCUPAZIONALE “Per effettuare il servizio verrà utilizzato un parco macchine completamente rinnovato – spiega – con mezzi più piccoli a supporto delle tre compattatrici standard. Anche il personale sarà potenziato, passando dalle 11 unità impiegate ad oggi ad almeno 16-17 unità”. Il che, in tempi come questi, non guasta.

 

IL CALENDARIO Prevede una serie di appuntamenti in cui amministrazione comunale e azienda spiegheranno ai cittadini modi e tempi della raccolta porta a porta, mentre prosegue la consegna dei mastelli a tutti i cittadini del Comune. Per tutte le info è possibile chiamare il numero verde 800 75 86 50.

 

IL SERVIZIO COMPLETO NELL’EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI E DELLA SABINA IN EDICOLA MERCOLEDI’ 11 NOVEMBRE

Più letti oggi

il punto
del direttore