Cerca

Martedì 28 Febbraio 2017 | 01:54

RIETI

Prefetture cancellate, il Viminale conferma gli accorpamenti

polizia locale

E' stato duro il giorno della verità nel quale si doveva capire il futuro della Prefetture e della Questura di Rieti e questo, puntuale, è arrivato con la conferma del decreto e dell'allegato di soppressione e accorpamento degli uffici di governo per 23 città capoluogo.
Tra queste Rieti che, senza nessun colpo di scena come qualcuno aveva voluto far credere nei giorni scorsi, passerà ai comandi di Viterbo. Amara sorpresa per i quasi 300 delegati presenti ieri al Viminale e ricevuto dal capo gabinetto del ministro Alfano che ha confermato la riforma in atto riservandosi di fatto un solo approfondimento degli uffici. Una "concessione" poco confortante che ha lasciato a bocca aperta anche i rappresentanti reatini di Cgil, Cisl e Uil presenti con i rappresentanti istituzionali Vincenzo Giuli per ilmComune ed Enzo Antonaccimper la Provincia. Duro il commento delle parti sociali nazionali: “Chiediamo il ritiro immediato dello schema di decreto che prevede la soppressione delle 23 Prefetture. Siamo pronti a far crescere la mobilitazione per impedire l'arretramento dello Stato dal territorio e per tutelare i lavoratori degli uffici territoriali del governo. Lo schema di Dpr e' stato confermato, mettendo cosi' fine alle polemiche sollevate dallo stesso ministro, che negava addirittura l'esistenza del testo, quando proprio dai suoi uffici ci era stato inviato ufficialmente. Insomma nulla di nuovo all’orizzonte con la prefettura di Rieti destinata all’accorpamento con quella di Viterbo. 

TUTTI I PARTICOLARI NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI E DELLA SABINA IN EDICOLA SABATO 31 OTTOBRE

Più letti oggi

il punto
del direttore