amianto in via torretta

RIETI

Sversamento illegale di rifiuti, i cittadini chiedono maggiori controlli

26.10.2015 - 12:29

0

Una città sempre più sporca. Almeno stando alle sempre cerscenti segnalazioni che animano anche il dibattito sui social network. Nel mirino delle telecamere dei “reporter di strada” finiscono i rifiuti accumulati sia nelle zone periferiche quanto nel centro cittadino. Anzi l’obiettivo viene puntato anche verso coloro che vanno a smaltire i rifiuti di ogni genere nel quartiere o, in qualche caso, nei Comuni confinanti. Accade in Sabina così come a Rieti dove alcune strade del nucleo industriale si stanno trasformando in discariche a cielo aperto. In particolare il via-vai si registra nelle ore notturne quando cioè, con il favore delle tenebre - come direbbe qualcuno - è più facile disfarsi dei rifiuti ingombranti. Ecco allora che vecchi mobili, poltrone malridotte e materassi malandati e maleodoranti vengono lasciati nel primo spiazzo utile magari accanto a cassonetti già straripanti di rifiuti. Il problema è stato sollevato sempre da queste pagine già diverse volte dai residenti di quelle zone di confine costretti a subire la maleducazione di chi neanche abita da quelle parti. Nelle settimane scorse alcune ammistrazioni comunali (Cittaducale e Fara in Sabina, in particolare) avevano deciso di affrontare il problema aumentando i controlli e sanzionando i trasgressori colti sul fatto. A quanto pare, però, gli avvisi non hanno sortito alcun effetto visto che nelle zone di confine territoriale la situazione non è migliorata. Insomma lo sversamento illegale dei rifiuti continua e forse anche più di prima tra l’indifferenza generale. Quello dei rifiuti abbandonati è uno dei disservizi più sentiti dai cittadini in quanto fa da cartina tornasole sulla gestione amministrativa della città. E la polemica, come detto, corre sul web e si amplifica a dismisura. Le foto che vengono pubblicate stanno a dimostrare che poco o nulla si è fatto in questo senso: dal centro storico ai quartieri più periferici fino alle frazioni è un continuo segnalare di intere zone ricoperte dalla sporcizia e da rifiuti di ogni genere. Persino da pericolose lastre di eternit abbandonate da qualcuno chissà da quanto tempo. E’ altrettanto vero che l’assenza di adeguati controlli da parte delle autorità preposte mette in condizioni quei cittadini con scarso senso civico e privi di educazione ad agire in modo sconsiderato magari anche scaricando i rifiuti a ridosso di edifici scolastici o in luoghi frequentati dai bambini. “Per questo è necessario - fanno sapere alcuni residenti della Piana Reatina - che Comune, vigili urbani e Asm facciano la loro parte affinchè si ponga fine a questo scempio”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Parolin: vi spiego come lavora la diplomazia vaticana

Parolin: vi spiego come lavora la diplomazia vaticana

Mosca, (askanews) - La diplomazia vaticana propone gli ideali della fraternità, della solidarietà, della pace. Anche se a volte si scontrano con interessi nazionali ben specifici. La sfida è proprio questa. Come spiega in questa intervista esclusiva ad askanews, il cardinale Pietro Parolin, segretario di stato vaticano. "I mattoni con cui cerchiamo di costruire tutti i ponti sono in primo luogo ...

 
"Easy", dal successo di Locarno ai cinema, pensando a Kaurismaki

"Easy", dal successo di Locarno ai cinema, pensando a Kaurismaki

Roma (askanews) - Al festival di Locarno ha avuto un enorme successo e il protagonista Nicola Nocella ha vinto il premio della critica, dal 31 agosto "Easy - Un viaggio facile facile" di Andrea Magnani arriverà nei cinema. Il film racconta il viaggio surreale di Isidoro, detto Easy, ex campione di Go Kart, depresso e con molti chili di troppo, che per togliere il fratello dai guai deve portare in ...

 
Malasanità, a Napoli tre inchieste sulla morte di Antonio Scafuri

Malasanità, a Napoli tre inchieste sulla morte di Antonio Scafuri

Napoli, (askanews) - Arriveranno i Nas all'ospedale di Napoli Loreto Mare, per aiutare a scoprire cosa è successo ad Antonio Scafuri nella notte fra il 16 e il 17 agosto; il ragazzo è morto dopo il ricovero in codice rosso per un incidente in moto. Secondo la famiglia, gli infermieri litigavano su chi avrebbe dovuto accompagnarlo a fare una AngioTac in un'altra struttura. Per ora la famiglia non ...

 
Cardinale Parolin: il Papa a Mosca? Le belle sorprese servono

Cardinale Parolin: il Papa a Mosca? Le belle sorprese servono

Mosca, (askanews) - "Per quanto riguarda il viaggio del Papa o di un incontro, non avrei elementi per esprimermi. Adesso si è innescata, penso di poterla chiamare, una dinamica positiva, dopo il viaggio e l'incontro a Cuba, e adesso questo grande evento di popolo con la visita delle Reliquie di San Nicola (in Russia). E tutto questo deve portare a nuovi passi e nuove iniziative. Un po' alla volta ...

 
il gabibbo striscia la notizia

"STRISCIA LA NOTIZIA" IN LUTTO

E' morto il Gabibbo: Gero Cardarelli stroncato da un male incurabile

E' morto Gero Cardarelli, che per 27 anni è stato la vera anima del Gabibbo. Gero era infatti l'uomo che animava, da dentro, il celebre pupazzo rosso di "Striscia la notizia"....

20.08.2017

Jerry Lewis

Jerry Lewis

LUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO

Addio a Jerry Lewis, genio della comicità

È morto a Las Vegas, a 91 anni, l’attore statunitense Jerry Lewis, considerato dalla critica uno dei comici più celebri dello spettacolo Usa. Lo ha riportato alle 19.55 (ora ...

20.08.2017

Al Terminillo serata di grandi emozioni con il Musì trio

RIETI

Al Terminillo una serata di grandi emozioni con il Musì trio

Una serata piena di emozioni ha regalato il Musi’ trio di Maria Rosaria De Rossi (Soprano), Sandro Sacco (Flauto traverso) e Paolo Paniconi (Pianoforte), in un concerto ...

19.08.2017