amianto in via torretta

RIETI

Sversamento illegale di rifiuti, i cittadini chiedono maggiori controlli

26.10.2015 - 12:29

0

Una città sempre più sporca. Almeno stando alle sempre cerscenti segnalazioni che animano anche il dibattito sui social network. Nel mirino delle telecamere dei “reporter di strada” finiscono i rifiuti accumulati sia nelle zone periferiche quanto nel centro cittadino. Anzi l’obiettivo viene puntato anche verso coloro che vanno a smaltire i rifiuti di ogni genere nel quartiere o, in qualche caso, nei Comuni confinanti. Accade in Sabina così come a Rieti dove alcune strade del nucleo industriale si stanno trasformando in discariche a cielo aperto. In particolare il via-vai si registra nelle ore notturne quando cioè, con il favore delle tenebre - come direbbe qualcuno - è più facile disfarsi dei rifiuti ingombranti. Ecco allora che vecchi mobili, poltrone malridotte e materassi malandati e maleodoranti vengono lasciati nel primo spiazzo utile magari accanto a cassonetti già straripanti di rifiuti. Il problema è stato sollevato sempre da queste pagine già diverse volte dai residenti di quelle zone di confine costretti a subire la maleducazione di chi neanche abita da quelle parti. Nelle settimane scorse alcune ammistrazioni comunali (Cittaducale e Fara in Sabina, in particolare) avevano deciso di affrontare il problema aumentando i controlli e sanzionando i trasgressori colti sul fatto. A quanto pare, però, gli avvisi non hanno sortito alcun effetto visto che nelle zone di confine territoriale la situazione non è migliorata. Insomma lo sversamento illegale dei rifiuti continua e forse anche più di prima tra l’indifferenza generale. Quello dei rifiuti abbandonati è uno dei disservizi più sentiti dai cittadini in quanto fa da cartina tornasole sulla gestione amministrativa della città. E la polemica, come detto, corre sul web e si amplifica a dismisura. Le foto che vengono pubblicate stanno a dimostrare che poco o nulla si è fatto in questo senso: dal centro storico ai quartieri più periferici fino alle frazioni è un continuo segnalare di intere zone ricoperte dalla sporcizia e da rifiuti di ogni genere. Persino da pericolose lastre di eternit abbandonate da qualcuno chissà da quanto tempo. E’ altrettanto vero che l’assenza di adeguati controlli da parte delle autorità preposte mette in condizioni quei cittadini con scarso senso civico e privi di educazione ad agire in modo sconsiderato magari anche scaricando i rifiuti a ridosso di edifici scolastici o in luoghi frequentati dai bambini. “Per questo è necessario - fanno sapere alcuni residenti della Piana Reatina - che Comune, vigili urbani e Asm facciano la loro parte affinchè si ponga fine a questo scempio”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Erdogan rieletto presidente della Turchia, vince al primo turno

Erdogan rieletto presidente della Turchia, vince al primo turno

Istanbul (askanews) - Erdogan governerà la Turchia per altri 5 anni. Il Capo di Stato è stato rieletto al primo turno e ora grazie alla modifica costituzionale da lui voluta, avrà ancora più poteri in un Paese già guidato col pugno di ferro. L'opposizione ha denunciato brogli e contestato il risultato. Inutilmente, già nella notte migliaia di persone si sono riversate nelle strade di Ankara ...

 
Narni (antica Narnia), la signora dell'Anello
La rivincita vista da vicino

Narni (antica Narnia), la signora dell'Anello

La gara è stata una delle più entusiasmanti della storia della Corsa all'Anello: la rivincita 2018 è stata conquistata a notte inoltrata dal terziere di Santa Maria, che pure era partito con handicap per l'infortunio (per fortuna non grave) capitato al suo primo cavaliere, che non è potuto entrare in campo. Ecco però viste da vicino le immagini della benedizione, preparazione, del corteo storico ...

 
Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
teatro flavio vespasiano

RIETI

Al teatro in scena i celebri "Carmina Burana"

Sabato 23 giugno, alle 18, al teatro Flavio Vespasiano, sono in programma i celebri "Carmina Burana" di Carl Orff, versione per soli, coro, due pianoforti e percussioni ...

22.06.2018

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018