Cerca

Martedì 28 Febbraio 2017 | 01:49

RIETI

Un lungo serpentone verde per la "Camminata per la Vita"

camminata per la vita rieti

Grande partecipazione per la "Camminata per la vita",  l'iniziativa organizzata da Alcli Donna con il patrocinio della Asl di Rieti e il sostegno dell’Atletica Studentesca Cariri. Nonostante la pioggia, la comunità reatina ha aderito numerosa alla manifestazione che si è svolta al Palaleoni, messo a disposizione dal Comune di Rieti, per proseguire per le vie della città con un serpentone di quasi 400 persone che munite di ombrelli, hanno indossato maglie  e palloncini verdi distintivi dell'evento. Ad aprire il corteo verde, la madrina dell'evento Valentina Aniballi, atleta nazionale che sia con l'Esercito che con la Studentesca Cariri ha vinto numerose competizioni nazionali ed europee. All'interno del tendone allestito dalla Forestale di Cittaducale,le infermiere dell'Asl hanno iniziato a raccogliere le prenotazioni per le mammografie gratuite rivolte a donne dai 45 ai 74 anni. Al termine della giornata sono state raggiunte circa 300 prenotazioni. Superate anche tutte le aspettative per i kit di partecipazione alla Camminata per la vita che al costo di 5 euro prevedevano uno zainetto, maglia, acqua mela, saponette. Distribuiti 700 kit, molti dei quali acquistati anche da coloro che pur non potendo  partecipare alla manifestazione, hanno comunque voluto aderire alla campagna di prevenzione. Questa iniziativa è stata promossa dal gruppo Alcli Donna, un altro concreto progetto dell’Alcli Giorgio e  Silvia, denominato “Alcli Donna: una carezza per la vita” che nasce con l’obiettivo di sensibilizzare un numero sempre maggiore di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce nella lotta contro il tumore al seno. “Essere più forti del tumore si può, con la prevenzione - ha ricordato Marisa Sciarrini, coordinatrice del gruppo di volontari che promuove campagne di sensibilizzazione, eventi informativi ed educazionali  e  in collaborazione con la Asl di Rieti,  a supporto dello screening per il tumore al seno. “Molte donne che hanno partecipato alle giornate di screening hanno scoperto inaspettatamente un tumore in fase iniziale e proprio grazie ad una diagnosi precoce, sono guarite totalmente”. All'interno del Palaleoni si sono alternati molti artisti che, con grande sensibilità,  hanno deciso di sostenere questa iniziativa dedicata alla prevenzione; la cantante Eliana Cecere, i ballerini della scuola Dance Project diretta da Giorgia Gabriele, le danzatrici del ventre della scuola Luna Danzante dirette da Paola Inches, il dj Lorenzo Cecchetelli. “Ringrazio tutti voi, i volontari, i medici, gli infermieri, gli artisti, che hanno partecipato con il cuore,  i negozianti di via Roma che hanno allestito le vetrine di verde, gli imprenditori che hanno donato materiali e cibo, voi siete l'Alcli – ha sottolineato commossa Santina Proietti, Presidente dell'Alcli – Senza di voi non avremmo potuto fare nulla e invece grazie al sostegno di tutti possiamo dare servizi, accoglienza, un aiuto concreto ai malati. La pioggia non ferma il volontariato e noi ci saremo sempre al fianco di chi combatte il tumore”. Hanno partecipato il sindaco di Rieti Simone Petrangeli, il Dott. Francesco Alicicco, il presidente dell'Atletica Studentesca Cariri Giuliano Casciani. Sono intervenuti, ricordando a tutti l'importanza di una diagnosi precoce soprattutto per il tumore al seno, e dell'utilità delle giornate di screening che hanno salvato la vita a numerose donne; Mario Santarelli Primario della Radioterapia dell'Ospedale di Rieti e Coordinatore Screening Asl, Fabrizio Liberati Responsabile Anatomia Patologica, Paola Bonaiuti Radiologo referente della Senologia Gico e il dottor Alessandro Stefanini. 

Più letti oggi

il punto
del direttore