Bambini troppo esuberanti, mamma "invitata" a fare la fila fuori dall'ufficio postale

RIETI

Bambini troppo esuberanti, mamma "invitata" a fare la fila fuori dall'ufficio postale

06.10.2015

0

Tre bimbe, la più grande di 5 anni, che giocano mentre la mamma aspetta pazientemente il proprio turno all’ufficio postale di viale Matteucci. Le bimbe, di cui la più piccina di appena due anni, affetta da autismo, sono vivaci. Giocano, urlano, ridono si rincorrono negli angusti spazi dell’ufficio postale. Le operazioni allo sportello sono lunghe. Le altre persone in attesa guardano divertite le scorribande delle bimbe, altri invece cominciano a spazientarsi per il tanto baccano. Anche l’impiegata allo sportello comincia a dare segni di insofferenza a tal punto da invitare ad un certo punto con “tono autoritario e inopportuno” la donna e i suoi tre bimbi ad accomodarsi fuori dall’ufficio ad aspettare il proprio turno. La mamma non crede alle proprie orecchie e chiede all’impiegata se ha capito bene: “devo uscire con tre bambini e aspettare il mio turno in mezzo alla strada?” le rimanda attonita. “Ma si rende conto di quello che mi sta dicendo?”. E a questo punto gli animi si scaldano.

L'ARTICOLO COMPLETO NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI IN EDICOLA MERCOLEDI' 7 OTTOBRE

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

Così è morto Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri massacrato di botte nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 marzo. La ricostruzione dei fatti, dallo scontro nel locale al pestaggio in strada. Testi di Corrado ZuninoAnimazione di Paolo Samarelli