tabaccheria il girasole rieti

RIETI

E' boom di furti in negozi e botteghe nel Reatino

0

Un furto ogni due giorni. Accade nel Reatino e a finire nel mirino dei ladri sono sempre più esercizi commerciali e botteghe artigianali. A lanciare l'allarme sicurezza nei negozi è Confartigianato Imprese Rieti che in collaborazione con l'Ufficio studi della Cgia ha elaborato i dati Ministero dell'Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza e Istat.
Un problema, quello della sicurezza, che ha coinvolto, loro malgrado, centinaia e centinaia di migliaia di attività commerciali e artigiane.
“Ovviamente - sottolinea Clara Odorici responsabile dell'Ufficio Studi di Confartigianato Imprese Rieti - le attività più a rischio rimangono i distributori di carburante, le farmacie, gli esercizi pubblici (bar, ristoranti, sale giochi, etc.), le gioiellerie e le tabaccherie. L'installazione dei sistemi di videosorveglianza, delle inferriate, delle porte blindate, degli impianti di antifurto e il ricorso sempre più massiccio agli istituti di vigilanza hanno trasformato i nostri negozi in piccoli fortini - prosegue Clara Odorici - nonostante ciò, le statistiche ci dicono che le attività di prevenzione e di contrasto ai furti non sono sufficienti a scoraggiare i malintenzionati”.
E a preoccupare gli artigiani e i piccoli imprenditori c'è anche un altro aspetto.
“Nonostante la capillare ed encomiabile azione condotta sul territorio dalle forze dell'ordine - aggiunge Maurizio Aluffi, direttore di Confartigianato Imprese Rieti - il 77 per cento dei furti nei negozi rimane impunito. Un dato sconfortante che, purtroppo, ha contribuito a gettare nello sconforto molti operatori economici. In particolar modo quelli che hanno subito queste scorribande più di una volta”.
Se il numero dei negozi e delle botteghe svaligiate in rapporto agli abitanti è maggiore al Centro - Nord, la situazione si capovolge quando analizziamo la percentuale di delitti in cui l'autore non viene arrestato. Nel 2013 il dato medio nazionale è stato pari al 77 per cento. Nel Lazio la percentuale dei furti del quale non si è scoperto l'autore sta a quota 78,9%, ben 9.077 sul totale di 11.511 furti denunciati nel 2013. L'Ufficio Studi di Confartigianato ha ulteriormente approfondito il fenomeno e, grazie alla disponibilità della Prefettura di Rieti, è stato possibile quantificare il numero dei furti a danno di esercizi commerciali nella provincia di Rieti nell'anno 2014. Il tutto il territorio provinciale il numero dei furti è stato pari a 154. Solo a Rieti ne sono stati accertati 53.
“Questi dati - conclude Maurizio Aluffi - dimostrano come il fenomeno, anche nella nostra provincia, abbia raggiunto dati allarmanti. Parliamo di quasi un furto ogni due giorni. Aggiungiamo poi che questi sono i casi denunciati. Abbiamo però la sensazione che il problema abbia acquistato dimensioni ancora maggiori di quanto dicano i numeri ufficiali”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio", il video del capitano giallorosso per dire #Bastabufale

"Totti confessa: sono della Lazio. Clamorosa rivelazione del capitano romanista". Poi, "Ilary di nuovo incinta, partito il toto-nome". E infine, "Totti sul grande schermo, sarà lui il prossimo James Bond di 007". Il capitano della Roma, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, legge una serie di titoli inventati e quindi commenta: "Ah regà, ma ancora credete a queste cose? Io mi sono ...

 
Fanny Neguesha e la sua primavera hot

Fanny Neguesha e la sua primavera hot

In attesa degli sviluppi della sua tormentata storia d' amore con lo “storico” fidanzato, il calciatore Mario Balotelli, Fanny Neguesha regala ai suoi followers un raggio di primavera sui social con un video postato su Instagram. La modella belga appare fasciata in un vestito traforato che esalta la sua figura super-sexy.