Cerca

Sabato 25 Febbraio 2017 | 10:03

RIETI

"Cittadella dello Sport" a Campoloniano, il progetto potrebbe diventare realtà

"Cittadella dello Sport" a Campoloniano, il progetto potrebbe diventare realtà

palasojourner

Il progetto per la realizzazione di una Cittadella dello Sport torna a farsi largo. Non che sia una novità, sia chiaro, visto che già in passato più volte ci si era espressi in merito. Ma stavolta il progetto potrebbe diventare una realtà grazie al contributo decisivo dei privati con l’assenso della Provincia, entre proprietario di gran parte degli impianti che sorgono a Campoloniano ed in particolare del palaSojourner, della piscina coperta e del pattinodromo. Attualmente i tre impianti sono stati affidati ad Aria Sport, società romana esperta nella gestione degli impianti sportivi e i risultati - per la soddisfazione della stessa Provincia che non era più in grado di sostenere i costi - sono evidenti e verranno resi pubblici in una conferenza stampa indetta per domani. Da qui l’idea di riproporre il progetto di creare una “cittadella dello sport” capace di offrire alla città un ambiente sano con ampi spazi verdi (magari sistemando al meglio quelli già esistenti) e realizzando nuovi percorsi ciclo-pedonali in grado di collegare facilmente gli impianti stessi al massimo della loro efficenza e soprattutto fruibili 365 giorni l’anno. Un progetto che - a quanto pare - sarebbe già in fase avanzata e con la Provincia disponibile a sostenerlo magari coinvolgendo anche il Comune di Rieti che in quella stessa area è proprietaria dello stadio “Scopigno”, del campo “Ciccaglioni” (ex Scia), dell’antistadio (affidato in gestione ad Aria Sport) e del bocciodromo. I vertici di Aria Sport non sembrano avere soltanto le idee chiare ma sarebbero anche pronti ad affrontare anche questa avventura ma naturalmente con il sostegno (non solo morale) degli enti locali. Forse ne sapremo più domani, martedì 7 ottobre, direttamente dal presidente della Provincia di Rieti, Giuseppe Rinaldi, dal sindaco di Rieti, Simone Petrangeli e da Roberto Amiconi di Aria Sport.

Più letti oggi

il punto
del direttore