Cerca

Martedì 28 Febbraio 2017 | 01:52

RIETI

Gestione PalaSojourner, accordo raggiunto tra Aria Sport e Cattani
"La Npc giocherà regolarmente a Rieti"

Palasojourner

Roberto Amiconi che è il responsabile di Aria Sport, la società che dallo scorso mese di luglio ha ottenuto dalla Provincia di Rieti la gestione del PalaSojourner (già disponeva della piscina di Campoloniano e del pattinodromo) interviene e puntualizza in merito alla situazione afferente la fruibilità del PalaSojourner. “Innanzi tutto ci tengo a precisare che la Npc giocherà a Rieti, nel suo palasport il prossimo campionato di serie A2 e che assolutamente la disputa della prima giornata come dell'intero torneo non è a rischio - dice Roberto Amiconi - La Npc ed il presidente Cattani hanno ottenuto, come da pregressi accordi, la disponibilità del PalaSojourner a prezzi calmierati (circa il 40% dell'importo che sarebbe realmente da corrispondere, ndr). Tra le spese di gestione della struttura vanno ovviamente conteggiate anche quelle spese - quali il pagamento della Tarsu - che in origine non erano state preventivate, ma che graveranno su Aria come sulla Npc per un eguale importo percentuale”. Quanto al PalaSojourner la Tarsu ammonta a ben 16 mila euro. Il 40% di questo importo, stando a quanto dichiarato dal responsabile di Aria Sport, Amiconi, sarà quindi a carico della Npc e di Cattani. “Mi rendo conto che è un esborso non preventivato - prosegue Amiconi - che incide e che pesa anche sulle nostre tasche. Nei prossimi giorni con l'interessamento del presidente della Provincia Giuseppe Rinaldi ed il coinvolgimento dei competenti uffici comunali tenteremo di venire a capo di questa situazione e di risolverla in qualche maniera. Mi preme sottolineare che per un errore di comunicazione l'importo che è stato formalmente addebitato alla Npc ed al presidente Cattani per la locazione del PalaSojourner ivi compreso il pagamento della Tarsu non è di 38 mila euro più Iva, bensì di 38 mila euro comprensivi di Iva”.

Più letti oggi

il punto
del direttore