Questura di Rieti

RIETI

Nobili (Sap): "Depotenziare Prefettura e Questura vuol dire meno sicurezza sul territorio"

16.09.2015

0

Il segretario provinciale del S.A.P. (sindacato autonomo di polizia) Massimo Nobili interviene sulla vicenda legata alla riorganizzazione del Viminale che prevede il taglio di 23 uffici territoriali del governo tra cui prefettura di Rieti - e conseguentemente il depotenziamento della questura - che saranno accorpate a Viterbo. “A fronte di questo progetto, fortemente criticato già in sede di presentazione da parte del Sap - spiega Massimo Nobili - nella riunione tenutasi nei giorni scorsi presso il dipartimento della Pubblica Sicurezza, vi sarà solamente una timida “rivisitazione” delle direzioni centrali: ancora una volta si vanno ad intaccare i già tartassati presidi territoriali della sicurezza e non l'elefantiaca macchina burocratica centrale. Nulla di definito per quanto concerne i nuovi modelli di sicurezza che verranno posti in essere in questa città e nelle restanti 22 province interessate né ci convincono le timide rassicurazioni avute che non vi saranno tagli organici sul personale operante in questa provincia, quello di cui siamo certi è che vi saranno senz'altro ricadute sulla sicurezza dei cittadini, ancora una volta sarà un occasione persa per una riforma seria e concreta del sistema sicurezza. La nostra proposta - continua Nobili - è quella di provvedere alla unificazione del dipartimento della pubblica sicurezza con il dipartimento dei vigili del fuoco, soccorso pubblico e difesa civile, con i quali vi sono evidenti attinenze di competenza e responsabilità che comporterebbero, peraltro, maggiore efficacia ed importanti risparmi di spesa. Non siamo inoltre d'accordo sul fatto che nei decreti attuativi di riforma della P.A. sia stato previsto l'accorpamento del Corpo Forestale dello Stato con altra forza di polizia non prevedendo nel regolamento la possibilità che le funzioni svolte dalla Forestale siano contemplate tra le prerogative del dipartimento della pubblica sicurezza diminuendo così la possibilità di un reale accorpamento con la polizia di Stato, noi - conclude il segretario provinciale del Sap, Massimo Nobili - proponiamo di rivedere in tal senso il regolamento in modo che la Forestale non segua un persorso di militarizzazione ma trovi la naturale collocazione in un amministrazione civile che delle specialità e delle specializzazioni ne ha fatto sempre lustro e vanto”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

Così è morto Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri massacrato di botte nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 marzo. La ricostruzione dei fatti, dallo scontro nel locale al pestaggio in strada. Testi di Corrado ZuninoAnimazione di Paolo Samarelli