terminillo stazione montana - regione

RIETI

Terminillo, il progetto Stazione Montana" accelera. E spunta l'ipotesi Parco

15.09.2015 - 22:57

0

Leonessa vince la sua battaglia ma per la ‘guerra’ di tutto il comprensorio reatino bisogna ancora attendere. La manifestazione di ieri sotto la Regione Lazio, condita anche da qualche attimo di tensione subito sopito, ha portato in dote alla causa del Terminillo una data certa per la valutazione definita del progetto “Stazione Montana” e un calendario di riunioni tecniche. Da Leonessa sono partiti tre autobus che hanno portato i manifestanti fin sotto la Regione dove ad attenderli c’erano già molte altre persone. Come da previsione, assenti gli amministratori di Rieti, Cantalice e Micigliano. Sul palco di fortuna allestito sopra al battipista si alternano il presidente del Consorzio Smile, Paolo Trancassini, gli amministratori di Leonessa e tanti appassionati di Rieti e Terminillo. A ricevere il gruppo leonessano/reatino sono il Direttore Generale del settore ambiente, Mauro Lasagna, e Pino Candido, capo segreteria dell’assessore Refrigeri. Trancassini e gli altri strappano a Lasagna l’impegno a valutare definitivamente il progetto entro dicembre 2015, insieme alla promessa che, a partire da venerdì 18 settembre, il tavolo tecnico lavorerà con convocazioni settimanali. A sparigliare le carte nell’incontro con Lasagna e Candido sarebbe stata anche la mossa di Trancassini che ha rivelato ai dirigenti la disponibilità di Leonessa e del Consorzio ad appoggiare l’istituzione del Parco del Terminillo, una volta approvato il progetto “Stazione Montana” e realizzati gli impianti. Intenzione che Lasagna avrebbe accolto molto positivamente e della quale non sarebbe stato a conoscenza in precedenza. 

TUTTI I PARTICOLARI NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI IN EDICOLA MERCOLEDI' 16 SETTEMBRE

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Presidenziali, Francia al voto: incognite terrorismo e indecisi

Parigi (askanews) - La Francia si presenta alle urne per l'elezione del nuovo presidente con l'incubo incombente del terrorismo islamista e nel segno dell'incertezza. Mentre il voto per il primo turno ha già avuto inizio all'estero, con St. Pierre e Miquelon che hanno dato il via alle elezioni alle 8 del mattino locali, precedendo Guyana e Antille, l'esito finale resta più che mai incerto. ...

 
Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Ania, "scatola nera" in auto per polizze e servizi migliori

Napoli (askanews) - Al convegno "Black Box" svoltosi a Napoli il 22 aprile 2017 con il patrocinio del Comune, si è parlato di "scatola nera", un congegno elettronico che non viaggia più solo sugli aerei ma sempre più spesso anche sulle auto. Si tratta di un dispositivo elettronico che registra una grande quantità di dati sulla condotta e lo stile di guida di un assicurato, uno strumento utile per ...

 
Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Orrore in Egitto: video di soldati che uccidono uomini disarmati

Il Cairo (askanews) - In queste drammatiche immagini, la realtà di una guerra feroce e senza esclusione di colpi. Nel video postato in rete da attivisti dell'opposizione egiziana si vedono soldati in divisa che uccidono a sangue freddo persone disarmate per poi inscenare una falsa ricostruzione al fine di far credere che le vittime siano morte in combattimento. Le esecuzioni sommarie sarebbero ...