Cerca

Venerdì 24 Febbraio 2017 | 13:34

RIETI

Il vescovo Pompili si rivolge ai giovani e ai disoccupati
Commozione nel ricordare l'opera dei suoi genitori

ordinazione vescovo Pompili

E' da poco terminata la cerimonia dell'ordinazione episcopale in Cattedrale. Particolarmente toccante il discorso del nuovo vescovo di Rieti Domenico Pompili.  "Bisogna restituire fiducia all'altro" ribadendo la necessità "di aprirsi al prossimo, schiudendo la porta. Solo in questo modo, sentiremo il grido dei disoccupati, dei giovani, degli ammalati, degli immigrati". Poi il saluto al suo predecessore Delio Lucarelli e il ricordo di chi lo ha sostenuto nel corso della sua vita. Discorso più volte interrotto dagli applausi dei fedeli che hanno gremito la cattedrale. Pompili si è commosso nel parlare dei genitori (presenti in Cattedrale) che hanno avuto un ruolo fondamentale nella sua crescita e nel ricordare i fratelli Elisa e Mario scomparsi. Adesso Pompili si recherà nella chiesa di San Domenico dove è stato allestito un maxi schermo per incontrare i fedeli moltissimi dei quali della sua ormai ex diocesi di Alatri e Anagni.

Più letti oggi

il punto
del direttore