renata scotto

Renata Scotto

RIETI

Domenica il premio "Ratto delle Sabine" a Renata Scotto

04.09.2015

0

Il Reate Festival si presenta con un’anteprima d’eccezione ospitando la sesta edizione del Premio “Il Ratto delle Sabine” che quest’anno assegna il riconoscimento a una protagonista assoluta del Belcanto italiano: Renata Scotto, ambasciatrice della cultura musicale italiana nel mondo, sovrana della lirica internazionale, docente di indiscusso prestigio e valorizzatrice di tanti nuovi giovani talenti.  

Giunto quest’anno alla sesta edizione, il Premio - pensato e ideato da Laura Lattuada, che ne è il direttore artistico, da Maddalena Letta, che è il presidente della giuria, e da Jean Paul Troili -  è stato creato con l’intento di assegnare un importante riconoscimento a una donna particolarmente rappresentativa della cultura italiana che continui ancora oggi, con entusiasmo, vitalità e intelligenza, a essere un punto di riferimento nell’ambito specifico in cui si è distinta. La serata sarà condotta da Pippo Baudo e Laura Lattuada e alternerà momenti celebrativi a esecuzioni musicali, interprete il soprano Marianna Mappaaccompagnata dal pianista Fabio Centanni.  

Il Premio, una riproduzione in bronzo della famosa scultura Il ratto delle Sabine di Jean de Boulogne, detto il Giambologna, nelle precedenti edizioni è stato assegnato a Virna Lisi, Laura Biagiotti, Maria Pia Fanfani, Simona Marchini, Erminia Manfredi.  L'evento di terrà domenica 6 settembre alle ore 19.00 al teatro Flavio Vespasiano.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Karim Mihoual e sua moglie Hanane Tardane abitano all'interno delle Case Bianche di via Salomone a Milano con i loro tre figli. In occasione della sua visita in città, Papa Francesco ha bussato alla loro porta: "Io sono musulmano, ma per me lui è un santo. Ha bevuto il latte con noi e abbiamo parlato della nostra condizione qui nelle case popolari. Quando è andato via gli ho baciato la mano", ...