Cerca

Venerdì 24 Febbraio 2017 | 20:24

RIETI

Abbattono specie protette, denunciati 5 cacciatori e fucili sequestrati

forestale rieti - sequestro armi

Gli Agenti del Corpo Forestale dello Stato, come preannunciato hanno posto in essere i controlli di rito legati alla pre apertura della caccia  dislocando su tutto il territorio provinciale pattuglie composte dai Comandi Stazione che orbitano sul territorio. L’attività particolarmente intensa ha riguardato la” Piana Reatina” e i ”Piani di Poggio Fidoni”, dove la presenza dei “Seguaci di Diana” era particolarmente alta, stante la presenza di campi coltivati girasole e vaste aree a “stoppie”, laddove era stato  raccolto il grano. Durante l’attività di controllo  le pattuglie coordinate dagli Ispettori Roberto Fofi e Maurizio Alisciani, hanno posto sotto sequestrato cinque fucili (4 semiautomatici e una doppiette) ad altrettanti cacciatori,  oltre alle relative munizioni. I sequestri sono scattati a seguito di abbattimento di fauna protetta (Tortora dal collare) e non consentita (Colombaccio). Gli incauti cacciatori,  provenienti dalla provincia di Rieti, sono stati denunciati alla Procura della repubblica per violazione alla Legge sulla caccia (n.157/1992)avendo abbattuto specie protette e specie al momento non cacciabili. I controlli hanno avuto luogo durante tutta la giornata e hanno riguardato centinai di cacciatori, risultati in regola sia con le licenze di caccia che con gli abbattimenti di specie consentite. Il servizio di prevenzione e repressione in applicazione delle normative sulla caccia verrà replicato anche domenica 6 settembre in occasione del secondo giorno di pre apertura.

 

Più letti oggi

il punto
del direttore